• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > Italia, Bernardeschi: "Giusto il 10 a Thiago Motta. Convocazione? Se aveva paura De Rossi..."

Italia, Bernardeschi: "Giusto il 10 a Thiago Motta. Convocazione? Se aveva paura De Rossi..."

Il talento azzurro: "Buffon un esempio. Il mio idolo da bambino? Sheva"


Federico Bernardeschi ©Getty Images

03/06/2016 14:29

DIRETTA ITALIA CONFERENZA STAMPA BERNARDESCHI/ COVERCIANO - Federico Bernardeschi interviene in conferenza stampa dal ritiro della Nazioanale italiana. Il talento della Fiorentina, fa il punto della situazione in casa azzurra in vista della partenza per Euro 2016. Calciomercato.it segue in diretta le dichiarazioni di Bernardeschi.

GLI SCHEMI DI CONTE - "Se mi sento l'outsider della Nazionale? Sono il più giovane e per me è un privilegio essere in mezzo a tanti campioni, cercherò di dare il massimo per l'Italia, adattandomi e dando sempre tutto in allenamento e in partita. Un giocatore deve sempre adattarsi a quelli che sono gli schemi dell'allenatore".

RUOLO PREFERITO - "Tatticamente gioco meglio sull'esterno di destra e mi piacerebbe un giorno poter giocare da trequartista. Tecnicamente sono un giocatore che ama giocare con il pallone ma sa andare in profondità ed ha una buona corsa".

CONVOCAZIONE - "Se ho mai pensato di non essere convocato per gli Europei? Sì, se ha avuto paura un campione come Daniele De Rossi dovevo averla anche io. Poi per fortuna è arrivata questa chiamata che è importantissima per me".

SOGNO EUROPEO - "Questo Europeo è il coronamento di un sogno, qualsiasi giocatore sogna di far parte della Nazionale per una spedizione così importante. Deve essere un punto di partenza dopo una buona annata".

CONTE - "Credo di essere una delle sorprese - ha dichiarato Bernardeschi protagonista odierno delle News Italia - Conte non mi ha specificatamente detto che mi avrebbe portato, ma ho lavorato per questo e l'ho ottenuto".

IDOLO SHEVA - "Il mio idolo da bambino? Era Shevchenko, un fenomeno per quanto mi riguarda. Esempio da seguire? Non ho un modello particolare ma cerco di prendere il meglio da ogni campione".

RICORDI DA TIFOSO - "Mi ricordo il maxi-schermo in piazza ai Mondiali del 2006, quando si tifa la Nazionale si tifa tutta la nazione. Le emozioni più belle sono quando riesci a vincere e tutta la gente si abbraccia insieme".

LA 10 A THIAGO MOTTA - "La maglia numero 10 a Thiago Motta? Sicuramente è più che condiviso, credo lo meriti per quello che ha fatto nella sua carriera e per le sue grandi qualità, quindi è una scelta sinceramente condivisa".

CORVINO - "Il ritorno di Corvino a Firenze? Ci siamo sentiti, gli faccio un grande in bocca al lupo, sono molto contento del suo ritorno".

BUFFON - "Con Gigi Buffon ho un ottimo rapporto, lo ringrazierò sempre sia per i consigli che per il rapporto che ha con me. Lui è un esempio da seguire".

GERMANIA-ITALIA - "Cosa ho pensato dopo la sconfitta dell'Italia in casa della Germania? Ho pensato tanto perché è giusto che ogni calciatore analizzi la sua partita. Credo che ci è mancato quel passaggio giusto per potergli fare male di più, dal punto di vista del risultato l'Italia ha sfigurato, ma per il gioco siamo stati lì. C'erano in campo tanti giovani contro una Nazionale che ha vinto un Mondiale".




Commenta con Facebook