• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Serie A, dal 46 di Romagnoli al 44-Gatti: tutti i numeri di maglia più curiosi

Serie A, dal 46 di Romagnoli al 44-Gatti: tutti i numeri di maglia più curiosi

Una carrellata di tutte le maglie più strane scelte dai calciatori


Fabio Gatti (Getty Images)
Antonio Papa/ Emiliano Forte

11/08/2015 19:37

SERIE A CURIOSITA' NUMERI DI MAGLIA / NAPOLI - Alla fine ha preso la 13 di Nesta, sebbene sia stato indeciso fino all'ultimo se prendere la stessa maglia che aveva alla Roma. Alessio Romagnoli voleva la maglia 46, il numero che da sempre indossa Valentino Rossi quando corre in MotoGp, così come in giallorosso. E' l'ultimo di una lunghissima serie di numeri 'particolari' scelti dai calciatori nel corso degli anni. Vediamo i più curiosi. 

NUMERI 1... O ANCHE NO - In questo momento in serie A c'è un numero 1 che in realtà è... un numero 2. Si tratta di Emiliano Viviano, portiere della Samp, che quando è arrivato a Genova vide la prima maglia occupata e virò sul secondo numero più basso. Vezzi da portiere, così come quello di Cristiano Lupatelli. L'ex portiere della Fiorentina, quando era al Chievo, ha avuto indosso il numero 10, autentico sacrilegio per chi non è proprio un genio con i piedi. Uno che ci prese gusto coi numeri 'strani' fu Luca Bucci, che al Parma prese una volta il 5 e un'altra volta il numero 7. Il più bizzarro comunque lo troviamo in MLS qualche anno fa: un certo Steve Cronin, che scelse la numero 0. Vista la carriera fatta non gli ha portato molta fortuna. 

DA GATTI A 'FOURTEEN': I GENI DEL MALE - Poi c'è chi dà i numeri per davvero e lì c'è parecchio da ridere. Fabio Gatti, centrocampista ex Perugia e Napoli con un grande futuro alle spalle, è passato alla storia più per la scelta del numero di maglia che per le sue prestazioni in campo. Che numero scelse? Il 44, ovviamente, per la gioia di compagni e tifosi. Scelta senza dubbio autoironica ma mai come quella di Marco Fortin, ex portiere del Siena: scelse il numero 14, e non certo per omaggio a Cruyff. Perché allora? Provate a pronunciare '14' in inglese...

DA ZAMORANO A SUKUR: ATTACCANTI ECCENTRICI - Nella galleria dei top numeri insoliti ci sono sicuramente due attaccanti dell'Inter. E' leggenda Ivan Zamorano, che trovando il 9 occupato scelse il 18 facendo apporre un minuscolo '+' tra le due cifre. L'altro è il non indimenticabile Hakan Sukur, che scelse il 54 in ossequio alla targa automobilistica della sua città natale. Scelta 'politica' per Lucarelli, che prendeva il 99 come omaggio alle Brigate Livornesi, scelta 'antropometrica' per Massimo Marazzina, che scelse il 41 come il suo numero di scarpe. E dulcis in fundo, la 69 che è marchio di fabbrica di Riccardo Meggiorini: come Romagnoli anche lui l'ha scelta in onore di un pilota motociclistico, Nicky Hayden. Cosa pensavate, maliziosi? 

 




Commenta con Facebook