• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI CESENA-TORINO

PAGELLE E TABELLINO DI CESENA-TORINO

Quagliarella è magico, Jansson molto ingenuo. Brienza straripante, Krajnc in bambola


Fabio Quagliarella (Getty Images)
Antonio Russo (Twitter @tonyrusso93)

18/01/2015 17:10

ECCO LE PAGELLE DI CESENA-TORINO:

 

CESENA

Leali 5 – Sul tiro di Benassi si fa piegare le mani dall’ex-Inter. Tenta poi di fare il miracolo sulla bomba ravvicinata di Quagliarella, ma non può fare di più. Nella ripresa non può molto sul tiro ravvicinato di Maxi Lopez.

Perico 5 – Quando Martinez si sposta ad operare sull’esterno è lui che ha il compito di contenerlo. Va in grande difficoltà e si fa anche ammonire.

Capelli 5 – Vede Martinez e Quagliarella scambiarsi palla con una facilità disarmante e non riesce ad arginarli in alcun modo. Il Cesena a tratti sembra giocare senza difesa. Brutta la sua gara. Dal 45’ Lucchini 6 – Insieme a Renzetti riesce a dare maggiori sicurezze difensive. Forse doveva giocare dall’inizio.

Krajnc 4,5 – Ci capisce poco o nulla su Quagliarella che gli sgattaiola di continuo alle spalle. In occasione del gol dello stabiese lo lascia completamente libero di calciare in area a pochi passi da Leali. Pessima la sua prestazione.

Magnusson 5 – Si concede diverse licenze offensive e tenta di mettere qualche pallone al centro dalla trequarti. Va in grande difficoltà su Peres che lo fa a fette. Dal 39’ Renzetti 6,5 – Col suo ingresso da maggiore quadratura alla retroguardia del Cesena. Limita Bruno Peres che non è più libero, come in precedenza, di fare quello che vuole su quella fascia.

Giorgi 6 – I bianconeri attaccano in maniera confusionaria e lui prova ad inerirsi in questa confusione per racimolare qualcosa di buono per se e per la squadra. Buona la sua gara.

De Feudis 5,5 – Dovrebbe trovare le inquadrature adatte per il film del Cesena, ma spesso sbaglia. Non da quel quid in più all’azione bianconera, partita insufficiente.

Ze Eduardo 5,5 – Da quel lato soffre maledettamente la verve del giovane Benassi che gli sfugge in continuazione. In fase offensiva si vede pochissimo. Dal 70’ Pulzetti s.v.

Brienza 7,5 – Intorno al quarto d’ora per poco non si regala un gol da Oscar con una bomba da fuori area che sfiora l’incrocio dei pali. Sul crepuscolo del primo tempo si guadagna e realizza il penalty che permette al Cesena di accorciare le distanze. Nel finale, ancora dagli undici metri trova la rete del momentaneo pareggio.

Defrel 6 – Si rende protagonista di qualche serpentina e prova a creare scompiglio nella difesa granata. Nella ripresa offre un grande assist a Brienza per il gol del pareggio, ma il fantasista di Cantù si fa murare la conclusione.

Djuric 5,5 – Prova a fare qualche interessante sponda per i compagni, ma viene tenuto abbastanza bene dai difensori granata e non riesce a portare particolari pericoli dalle parti di Padelli.

All. Di Carlo 5 – Completamente errato l’undici sceso in campo dal primo minuto, soprattutto i difensori. Il Cesena infatti soffre maledettamente il Toro nel primo tempo, poi con i due cambi nella retroguardia bianconera cambia tutto. Confortante l’ottimo Brienza di oggi che da continuità alle ultime grandi prestazioni.

 

TORINO

Padelli 5,5 – Sbaglia i tempi dell’uscita su Brienza e permette al Cesena di riaprire la partita sul finire del primo tempo. Non può molto sui due penalty calciati dal trequartista del Cesena.

Maksimovic 6 – Si spinge di frequente in avanti e ogni tanto prova ad aprire la difesa avversaria con appoggi illuminanti per i compagni.

Jansson 4 – In assenza del capitano Glik, è lui a guidare la difesa granata. Non demerita e gioca un buon match sbrogliando diverse situazioni intricate. Nel finale rovina la propria prestazione con un inutile fallo di mano in area che regala il momentaneo pareggio al Cesena da calcio di rigore.

Moretti 5,5 – Commette qualche sbavatura in marcatura su Brienza che costa caro ai granata. Meno preciso del solito, gioca sottotono.  

Peres 6 – Spinge tanto su quella fascia e mette interessanti cross da fondo campo. Nel primo tempo sfiora il gol con un grande inserimento.

Benassi 6,5 – Ventura gli da fiducia e lo schiera al posto di El Kaddouri, lui lo ripaga con il gol che sblocca il match. Galleggia costantemente tra centrocampo e attacco e prova di frequente l’inserimento offensivo. Dal 61’ El Kaddouri 6 – Regala qualche sprazzo di gran classe, non è ancora però il giocatore che avevamo apprezzato nella passata stagione.

Gazzi 6 – Rompe il gioco avversario e fa ripartire i suoi. Non si nota molto, perché fa un lavoro sporco, ma indubbiamente molto prezioso.

Farnerud 7 – Dopo il grave infortunio della passata stagione aveva perso le chiavi del centrocampo granata. Ora lo svedese torna a dettare i tempi della manovra del Torino con grande maestria. Le reti di Benassi e Quagliarella partono da sue intuizioni.

Darmian 6 – In occasione della rete di Quagliarella è lui ad avviare l’intera azione. Si mostra, come sempre, molto propositivo sulla sinistra e spinge come un ossesso. È costretto a lasciare anzitempo il terreno di gioco per un infortunio. Dal 45’ Masiello 5,5 – Col suo ingresso il Toro spinge di meno su quella fascia. Resta molto basso e si limita a svolgere il compitino, ma a volte questo non basta.

Martinez 6,5 – Si scambia spesso di posizione con Quagliarella e prova, con la sua velocità, a mettere in apprensione la retroguardia del Cesena. Mostra grandi numeri e fa ammattire la difesa bianconera. Dal 68’ Maxi Lopez 7 – Entra e si fa vedere in un paio di giocate importanti. L’affinità con i compagni ancora non c’è, ma sarà sicuramente una pedina importante per il campionato dei granata. Nel finale trova il gol che regala il nuovo, insperato, vantaggio al Toro. Grandissimo esordio per lui.

Quagliarella 7 – Mostra una certa affinità con il giovane Martinez. Come sempre gioca un tocco e via e questo favorisce lo spettacolo in campo. All’inizio del primo tempo trova la rete che da tanto tempo mancava. Nell’arco del match regala giocate di gran classe e nel finale con una sua magia manda in porta Maxi Lopez per la rete del 3-2.

All. Ventura 6 – Il suo Toro è croce e delizia, gioca bene per tutto il primo tempo e mette sotto il Cesena, ma poi si lascia prendere dal panico dopo il gol di Brienza e cala maledettamente. Ottima la reazione dopo il pareggio dei bianconeri, ma qualcosa in difesa non funziona, troppe disattenzioni stupide che potevano costare caro.

Arbitro Guida 4,5 – Non c’è molta uniformità di giudizio, nel finale perde completamente di mano il match ammonendo chiunque gli capiti a tiro. Al 27’ episodio importante sul 2-0 per il Torino, Peres lanciato a rete sposta la palla a pochi passi da Leali che lo travolge, ci stava rigore per i granata ed espulsione per il portiere del Cesena. Dubbi sul primo penalty concesso alla squadra di casa, il contatto c’è, ma sembra molto “cercato” da parte di Brienza. Giusto invece il secondo rigore concesso ai bianconeri, Jansson commette una grave ingenuità intercettando il pallone con la mano. Regolari i tre gol del Torino.

 

TABELLINO

CESENA-TORINO 2-3

CESENA (4-3-1-2): Leali; Perico, Capelli(dal 45’ Lucchini), Krajnc, Magnusson(dal 39’ Renzetti); Giorgi, De Feudis, Ze Eduardo(dal 70’ Pulzetti); Brienza; Defrel, Djuric. Nica, Mazzotta, Lucchini, Carbonero, Rodriguez, Volta, Agliardi, Renzetti, Cascione, Cazzola, Pulzetti, Bressan. All. Di Carlo.

TORINO (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Jansson, Moretti; Peres, Benassi(dal 61’ El Kaddouri), Gazzi, Farnerud, Darmian(dal 45’ Masiello); Martinez(dal 68’ Maxi Lopez), Quagliarella. Gillet, Basha, El kaddouri, Maxi Lopez, Castellazzi, Vives, Silva, Amauri, Masiello. All. Ventura.

Arbitro: Marco Guida di Torre Annunziata

Marcatori: 20’ Benassi (T), 22’ Quagliarella (T), 43’ rig. Brienza (C), 85’ rig. Brienza (C), 87’ Maxi Lopez (T)

Ammoniti: 30’ Perico (C), 42’ Padelli (T), 58’ Benassi (T), 61’ Ze Eduardo (C), 76’ De Feudis (C), 80’ Giorgi (C), 83’ Peres (T) 84’ Jansson (T), 86’ Moretti (T), 90’ Defrel (C)

Espulsi:




Commenta con Facebook