• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Hellas Verona > Calciomercato Juventus, ESCLUSIVO Mocinic: "Kramaric vicino all'Italia". Poi il retroscena sull'Inte

Calciomercato Juventus, ESCLUSIVO Mocinic: "Kramaric vicino all'Italia". Poi il retroscena sull'Inter

Il centrocampista del Rijeka parla del compagno di squadra vicino ai bianconeri


Andrej Kramaric (Getty Images)
ESCLUSIVO
Giorgio Elia

25/11/2014 10:13

MERCATO JUVENTUS ESCLUSIVO MOCINIC SU KRAMARIC / VERONA - La partita contro l'Italia è stata l'ennesima prova della crescita del movimento calcistico croato. Quelli di Modric, Kovacic e Perisic sono solo alcuni esempi del grande spazio ritagliato da questi calciatori nel panorama calcistico mondiale, al punto da divenire tra i più ambiti in tema di mercato. Tra i giovani emergenti trova posto anche Andrej Kramaric, in forza al Rijeka e seguito dalla Juventus. Ai microfoni di Calciomercato.it  Ivan Mocinic connazionale e compagno di squadra della punta, conferma le voci su un suo possibile approdo in Italia: "Sì, è vero. Sappiamo che esiste la concreta possibilità di un suo addio nel prossimo mercato e da compagno di squadra mi dispiacerebbe perdere il suo contributo. Lui è un attaccante dalle qualità tecniche incredibili, oltre che di uno spiccato fiuto del gol, in grado di garantire alla propria squadra sempre un ottimo bottino di reti. Lui adesso è concentrato per le prossime partite con il Rijeka e non parla molto del suo futuro, ma sappiamo che esiste l'alto rischio di una sua partenza per l'Italia nel prossimo mercato".

Anche lei però poteva compiere questo percorso. In estate la seguiva l'Inter…
"Questa estate ho avuto modo di seguire tutte quelle che erano le voci sul mio conto, legate a un possibile passaggio all'Inter dove già si trova il mio connazionale Kovacic. Per me questo è stato motivo di grande orgoglio, ma quello nerazzurro non è stato l'unico club che mi avrebbe potuto aprire le porte dell'Italia. Sono a conoscenza infatti anche dei sondaggi fatti dal Verona, club che però poi non ha proseguito le operazioni per portarmi nel campionato italiano. Sono così rimasto al Rijeka e sono comunque felice di lottare partita dopo partita per questa maglia".

Quali sono le sue caratteristiche tecniche?
"Diciamo che per il mio modo di intendere il ruolo sono più vicino a Modric che a Kovacic. Mi piace impostare il gioco davanti alla difesa e dare il via alla manovra di gioco. Ho sempre guardato con ammirazione fin da bambino i calciatori del Real Madrid e del Barcellona, ma posso dire di non avere un vero e proprio modello nel mio ruolo".

L'Italia resta comunque un obiettivo da perseguire nella sua carriera?
"Assolutamente. Seguo sempre il campionato italiano e lo osservo con molto interesse. Qui in Croazia sono felice, ma spero un giorno di potermi misurare con la massima serie italiana".

 

 

 




Commenta con Facebook