• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Vidal: "In Cile mi hanno curato bene. Che rabbia l'Atletico!"

Juventus, Vidal: "In Cile mi hanno curato bene. Che rabbia l'Atletico!"

Il centrocampista bianconero a tutto campo, dall'infortunio al big match di domani


Arturo Vidal (Getty images)

04/10/2014 08:43

JUVENTUS VIDAL ATLETICO MADRID TOTTI / TORINO - L'incubo è finito. Arturo Vidal si è messo alle spalle l'infortunio al ginocchio e, ora, è pronto a riprendersi la Juventus. Ed in una lunga intervista rilasciata a 'Tuttosport', racconta il calvario e le sue sensazioni in vista della sfida con la Roma: "Ora va molto meglio. Ho attraversato un periodo molto difficile dal punto di vista fisico, ma sto arrivando al cento per cento. Ci sono quasi. Mai vissuto un periodo così. E' stata dura. I tifosi non devono arrabbiarsi con il Cile: sono successe tante cose attorno al mio ginocchio e lo staff della Nazionale mi ha curato bene. Il mio recupero lo devo anche allo staff del Cile".

ATLETICO MADRID - "Siamo distanti dalle grandi d'Europa. Abbiamo affrontato una squadra forte che imposta il suo gioco sull'ostruzionismo, resta nella sua metà campo, aspetta e riparte in contropiede. Abbiamo giocato al loro livello. Per me la Juventus è cresciuta. Abbiamo perso una partita incredibile. Nessuno si aspettava che l'Atletico segnasse un gol giocando così. Come lo scorso anno contro il Real abbiamo avuto un arbitraggio che non mi è piaciuto. Non hanno ammonito i loro nonostante i tanti falli e i loro difensori piangevano sempre. Brutto giocare così!".

ROMA - "Dobbiamo aggredirli subito, cattivi come sempre. Non dobbiamo lasciarli respirare. Con la Roma a me è andata sempre bene. Totti? Si marca come sempre: con intensità e aggressività. Era un grandissimo già quando ero bambino. Però io non la vedo così: giochiamo contro la Roma, non contro Francesco Totti. Sarà una partita importante e difficile. Noi vogliamo il riscatto dopo l'Atletico. Vincerà chi avrà maggiore attenzione sulla gara. Chi ha più pressione? La Juventus. Perché abbiamo vinto e perché con noi tutti fanno la partita della vita. Ma mi piace, vuol dire che siamo forti".

PEREYRA - "Sì. può essere un giovane Vidal. Contro di noi aveva fatto sempre bene. Ora deve segnare".

MARCHISIO - "E' diverso da Pirlo, ma sta facendo bene al suo posto. Per me cambia poco in linea di massimo, il mio  gioco è sempre lo stesso".

POGBA - "E' cresciuto tanto, ma gli manca ancora un po'. Sta diventando un grande giocatore. Se può arrivare tra i tre più grandi della storia del calcio francese? Impegnativo, ma può. E se lo dice Buffon..."

AVVERSARI - "La squadra più dura che ho affrontato in Italia è stata il Milan del primo anno. Tra i giocatori ho avuto problemi con Inler, poi Montolivo gioca bene la palla e Nainggolan è una furia. Ma forse il peggiore è stato Robinho: ti fa impazzire".

L.P.




Commenta con Facebook