• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI CHIEVO VERONA - PARMA

PAGELLE E TABELLINO DI CHIEVO VERONA - PARMA

Cassano-Coda, che spettacolo. La difesa clivense balla con Dainelli e Cesar


Antonio Cassano (Getty Images)
Alessio Barone

21/09/2014 14:43

PAGELLE E TABELLINO CHIEVO – PARMA/ VERONA – Donadoni indovina le mosse vincenti pescando dalla panchina. Coda e Galloppa sugli scudi, ma il migliore è Cassano autore di una doppietta. Male Mendes e Acquah troppo disordinati. Tra i padroni di casa spicca il guerriero Paloschi e la buona prestazione di Lazarevic e Izco. Malissimo Dainelli e Cesar.



CHIEVO VERONA

 

Bardi 6 – Autentico miracolo al 16' su una conclusione ravvicinata di Cassano, sempre presente in area di rigore. Incolpevole sui gol.

Frey 6 – Partita diligente sulla fascia destra, senza sbavature. Limita le  sue discese badando più al controllo della sua zona di campo. Si spegne alla distanza.

Dainelli 4,5 – Partita dai due volti. Primo tempo attento, ripresa deficitaria. Troppo molle su Cassano in occasione del pareggio, si perde Coda sul 2-1 e lascia troppo spazio al 99 parmense sul tris. Distratto.

Cesar 4,5 – Come il compagno di reparto gioca due match diversi. Passa da una prima frazione positiva ad un secondo tempo da dimenticare. Confuso.

Biraghi 6 – Buona prestazione sull’out sinistro, difende bene e appoggia la squadra in attacco annullando spesso il suo diretto avversario.  

Izco 6,5 –  Puntuale nel ribadire in rete una bella iniziativa di Lazarevic ad inizio match. Con le sue discese mette in apprensione la retroguardia parmense. Prezioso anche in fase difensiva, dove torna costantemente a dare una mano. Dal 78' Paloschi 7 - Entra quando la situazione è compromessa e subito mette lo zampino che dà la sveglia ai compagni.

Radovanovic 6– Gioca al centro della metà campo clivense  dettando i tempi alla squadra, puntuale nei ripiegamenti, bravo nella gestione della palla ma rallenta troppo la manovra. Dal 69' Cofie s.v.

 Hetemaj 5,5 – Motorino di centrocampo, gioca semplice. Va in affanno alla distanza lasciando troppo campo agli emiliani..

Birsa 5,5 – Fa il pendolo tra la metà campo e l'attacco occupando la zona di destra dell'offensiva clivense. Elementare nelle giocate, si limita a fare il semplice compitino. Può e deve dare di più. Dal 73' Botta s.v.

Lazarevic 6,5 – Strepitosa azione sulla sinistra in occasione del vantaggio. Quando parte palla al piede è spesso imprendibile. Dalle sue giocate nascono le iniziative più pericolose dei veronesi. Alla lunga sparisce dal match.

Maxi Lopez 6 – Tiene sempre in allerta i centrali ospiti, sfiora il raddoppio al 25' con un bel tiro sfiorando il palo. Lavora molto per la squadra giocando spesso spalle alla porta.

All. Corini 5,5 – La sua squadra mostra due facce: un primo tempo ben giocato dove tiene sotto controllo un Parma sterile e una ripresa da dimenticare priva di mordente e organizzazione tattica. Le distrazioni dei singoli e un atteggiamento superficiale sono state le cause di un'incredibile debacle. Rimandato.

 

PARMA

 

Mirante 6 – Nulla può sui tocchi ravvicinati di Izco e Paloschi, per il resto fa ordinaria amministrazione.

Mendes 5 – Subito in difficoltà contro Lazarevic, lo perde colpevolmente al 4'. Costantemente superato dall'esterno clivense, mostra parecchi limiti difensivi. In fase offensiva è praticamente assente.

Lucarelli 5,5 – Quando il Chievo spinge va in affanno, si lascia spesso superare dagli attaccanti gialloblù. Distratto nell’azione del vantaggio dei padroni di casa. Si fa stupidamente ammonire per aver cercato di segnare con un plateale tocco di mano.

Costa 5,5 – Come il compagno di reparto è a disagio quando è messo alle strette dagli avversari.

Gobbi 5,5 – Sia Izco che Birsa lo costringono a mantenere un baricentro basso. Latita nell'azione del vantaggio dei veronesi, lasciando da solo il 13 di maglia gialla. Leggermente meglio nella ripresa.

Acquah 5 – Prestazione anonima a metà campo, praticamente mai in partita. Spesso confusionario e scomposto nelle entrate.

Lodi 5,5 –  Il regista dei ducali cerca di mettere ordine alla manovra, qualche buona iniziativa ma dal suo talento ci si aspetta molto di più. Dal 63' Galloppa 7 - dai suoi piedi nascono le iniziative che portano sia al raddoppio che al tris.

Jorquera 5,5 – Nel primo tempo il greco non si vede mai, un vero fantasma. Meglio nella ripresa quando è più partecipe alla manovra.

Ghezzal 5,5 – Generoso sulla fascia destra tanta corsa ma poca qualità, fatica non poco contro Biraghi. Dal 63' Coda 7,5 - neanche il tempo di ambientarsi che consegna a Cassano la palla del pareggio, dopo una bella ripartenza. Solo 10' dopo trova la rete del 2-1 sorprendendo la distratta difesa veronese. Ottima la sponda che porta i suoi sul 3-1. Indiavolato.

Cassano 8 – Primo tempo sottotono, lo si nota solo in una circostanza chiamando l'estremo del Chievo al prodigio. Nella ripresa è più nel vivo del gioco invitando i suoi alla riscossa. Trova un gran gol in occasione del pareggio. Firma la sua doppietta personale al 77'. Leader.

Belfodil 6  – E' il più attivo tra i suoi, tenta di dare la scossa alla squadra con le sue iniziative ma spesso è troppo egoista. Dal 78' Rispoli s.v.

 

All. Donadoni 6 – La squadra passa da un atteggiamento troppo disordinato con poche idee, distanze enormi  tra i reparti e scarsa mobilità dei suoi interpreti, nel primo tempo, ad una ripresa con più organizzazione tattica e grinta. Indovina le sostituzioni che gli consegnano i 3 punti.

 

Arbitro: Antonio Damato 6,5 – Controlla la partita mostrando grande sicurezza, sempre presente in ogni azione. Non si fa ingannare dal gol di mano di Lucarelli, mostrando al capitano parmense un giusto giallo. Buona la distribuzione dei cartellini. Direzione di gara senza errori.

 

 

TABELLINO

 

CHIEVO VERONA – PARMA 2-3

 

CHIEVO (4-3-3): Bardi, Frey, Dainelli, Cesar, Biraghi; Izco (dal 78' Paloschi), Radovanovic (dal 69' Cofie), Hetemaj; Lazarevic, Maxi Lopez, Birsa (dal 73' Botta). A disp.: Bizzarri, Gamberini, Zukanovic, Sardo, Edimar, Cofie, Mangani, Schelotto, Botta, Pellissier, Meggiorini, Paloschi. All.: Corini

 

PARMA (4-3-3): Mirante; Mendes, Lucarelli, Costa, Gobbi; Acquah, Lodi (dal 63' Galloppa), Jorquera; Ghezzal (dal 63' Coda), Cassano, Belfodil (dal 78' Rispoli). A disp.: Iacobucci, Ristovski, Cordaz, De Ceglie, Galloppa, Mauri J., Lucas de Souza, Rispoli, Santacroce, Palladino, Coda. All.: Donadoni

Arbitro: Antonio Damato

Marcatori: 4' Izco (C), 65' Cassano (P), 75' Coda (P), 77' Cassano (P), 82' Paloschi (C)

Ammoniti: Lucarelli (P), 63' Belfodil (P), 71' Gobbi (P), 91' Frey (C), 93' Galloppa (P)

Espulsi: 




Commenta con Facebook