• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Torino > Mercato Torino, Cairo: "Immobile dovrebbe restare. Cerci..."

Mercato Torino, Cairo: "Immobile dovrebbe restare. Cerci..."

Il presidente granata fa il punto sui due gioielli



28/04/2014 12:57

MERCATO TORINO CAIRO IMMOBILE CERCI / CHIETI - Intervenuto ai microfoni di 'Sky' a margine dell'evento per la consegna del 'Premio Nazionale Giuseppe Prisco', il presidente del Torino Urbano Cairo ha fatto il punto sulla stagione ed il mercato granata, soffermandosi in particolar modo sul futuro di Immobile e Cerci: "Ringrazio la giuria per questo premio importante. E' un premio che mi ha molto onorato.  Cerci e Immobile? Stanno meritando di essere almeno candidati alla Nazionale. Cerci è nel giro da tempo, Immobile, con il suo contributo non solo in zona gol, spero possa essere nella spedizione brasiliana. C'è un grande feeling e grande stima, sia per il giocatore che per l'uomo. Ha meritato questi risultati. Io lo voglio tenere, essendo metà della Juventus dovremo capire insieme quale sarà la soluzione migliore per entrambi e per il giocatore. Credo che la cosa migliore per lui sia rimanere da noi. Ventura vuole rinforzare la squadra e quindi vogliamo tenere i nostri giocatori ed inserire qualche innesto per migliorare la qualità. Cerci vogliamo tenerlo, Immobile dovremo parlarne con la Juventus. Spero di evitare le buste perché penso sarebbe un bene per entrambi. Immobile ha avuto una stagione molto buona con noi, si è ritrovato molto bene qui. Credo che confermarsi a grandi livelli per un altro anno sarebbe un bene per lui e per tutti.

Cairo, poi, conclude: "Europa? Per il momento è un profumo, mancano tre partite importanti e difficili. Siamo vicini ad un obiettivo che non era il nostro obiettivo iniziale. Viviamo una partita alla volta. La partita che mi preoccupa di più è la prossima perché anche il Chievo cerca punti. Poi Parma e Fiorentina non sono da meno, ma l'obiettivo immediato è il Chievo".

L.P.




Commenta con Facebook