• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Simone Rovera su Gonalons, Menez, Pastore, Ntep, Lucas e Corchia

Simone Rovera su Gonalons, Menez, Pastore, Ntep, Lucas e Corchia

Il corrispondente a Parigi di 'Sky Sport' ha parlato di alcuni giocatori che interessano alle italiane


Maxime Gonalons (Getty Images)
Andrea Corti (Twitter: @cortionline)

02/01/2014 19:12

MERCATO NAPOLI ROVERA GONALONS / PARIGI (Francia) - Raramente i rapporti di calciomercato tra Italia e Francia sono stati così stretti come in questo periodo. Dall'imminente arrivo al Napoli di Gonalons al possibile ritorno nel nostro Paese di Menez sono molte le voci che riguardano giocatori della Ligue 1. Il corrispondente a Parigi di 'Sky Sport' Simone Rovera, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it, ha fatto il punto su queste trattative, a partire da quello che sembra un affare ormai fatto: "Gonalons può essere l'acquisto giusto per Benitez se torna ad essere il giocatore che era all'inizio della scorsa stagione - esordisce il giornalista -. Negli ultimi 12 mesi sta pagando tanto la crisi del Lione e non riesce ad essere il giocatore che imposta il gioco e dettava i tempi come prima, che può essere anche meglio di Inler. Al Lione non sta facendo la differenza pur essendo capitano e leader di una squadra giovane. Se è quello che sta giocando adesso 10-12 milioni sono troppi. Trattare con Aulas non è mai facile: punta sempre in alto, ha venduto Lisandro Lopez in Qatar a 7 milioni e mezzo di euro nonostante fosse in scadenza. Gonalons può giocare benissimo con Inler e Behrami, poi è da valutare la posizione di Hamsik nel centrocampo del Napoli. Non credo che si possa giocare con Hamsik, Gonalons e Inler. Si trova bene con un giocatore più difensivo come lo era Malbranque nel Lione l'anno scorso".

PASTORE - "Anche oggi 'L'Equipe' ha parlato della pista che porterebbe l'argentino alla Roma. Avevo parlato con lui a inizio dicembre, e mi aveva detto che non voleva assolutamente partire, e anche Al-Khelaifi lo ha ribadito. E' stato il giocatore simbolo del progetto PSG e la riconoscenza del club lo farà rimanere anche se è in un momento difficile. Quella della Roma è una pista ma non ci sono offerte concrete".

MENEZ - "E' stufo di non giocare, non credo pensi al Mondiale ma non ce la fa più a essere l'ultima scelta. Anche oggi in amichevole è entrato insieme a Pastore nel finale. La prima squadra che si presenta con decisione - continua Rovera ai microfoni di Calciomercato.it - può prenderlo. Qualche mese fa aveva detto ad amici di voler giocare in Premier. Se arriverà un'offerta dall'Inghilterra prima di quella della Juventus potrebbe farsi troppo tardi per i bianconeri".

LUCAS - "Una sua cessione in prestito non è assolutamente in discussione: il PSG vuole a tutti i costi andare avanti in Champions. Ha sempre detto che non vuole andare via e non ha neanche nostalgia del Brasile".

NTEP - "E' un bel giocatore, è un esterno e gli ho visto fare bei gol. E' veloce e grezzo, mi ricorda Gervinho anche se l'ivoriano è molto più bravo a leggere le situazioni. Non so se sia già pronto per una squadra come la Roma, ma ci sono anche le big inglesi su di lui. La Roma dovrebbe investire molto su di lui, l'Auxerre non vuole venderlo e difficilmente partirà a gennaio".

CORCHIA - "E' bravo, è un terzino destro. Gioca in una squadra veramente scarsa ed è il capitano dell'Under 21. Non è andato al Lione per una differenza di 200 mila euro tra domanda e offerta, aspetta solo un'occasione per andare via dal Sochaux. E' forte fisicamente, ha un bel piede e una grande velocità. Pecca in accelerazione. Per il campionato italiano un giocatore di 23 anni che vale 3 milioni di euro sarebbe un buon affare".




Commenta con Facebook