• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Calciomercato Juventus, Tevez blinda Conte: "E' un fenomeno, non puo' andare via"

Calciomercato Juventus, Tevez blinda Conte: "E' un fenomeno, non puo' andare via"

L'Apache sui suoi primi mesi in bianconero: "Sono tornato ad essere felice"


Carlos Tevez (Getty Images)
Marco Di Federico

10/10/2013 07:30

JUVENTUS CONTE FERGUSON MANCINI TEVEZ / TORINO - La Juventus ha finalmente trovato in Carlos Tevez il top-player tanto cercato nelle scorse estati. I primi mesi dell'Apache in bianconero sono stati eccezionali, con gol e prestazioni di alto livello. "Sono sorpreso, pensavo fosse più facile giocare in Italia ed invece si lavora tantissimo. - le parole dell'Apache a 'Tuttosport' - É il campionato più difficile nel quale mi sia trovato. poi giocare nella Juventus non aiuta, quando gli avversari ci affrontano giocano come se fosse la finale dei Mondiali. Venire alla Juventus mi ha ridato la voglia di giocare a calcio, sono tornato ad essere felice".

CONTE - "É un fenomeno, per lui ogni partita è una finale. É un duro, non si accontenta mai ma alla fine i risultati si vedono in campo. Come Ferguson è un vincente, vogliono che il loro club si imponga sempre sugli altri. Per Ferguson lo stemma del Manchester United è la cosa più importante, da difendere ad ogni costo. Per Conte è lo stesso con quello della Juventus. Conte è pazzo per la tattica: è stata la prima cosa che mi ha detto! Non puo' andare via, è una cosa che non esiste. Lo dirò io a Marotta".

MANCINI - "Roberto è diverso, lui è un po' giocatore ed un po' allenatore. Conte vede il calcio da allenatore e basta. Con lui c'è rispetto, è stato bello rivederlo ma ormai è il passato".

PIRLO - "Giocare con lui è un privilegio, così come con Buffon. Esperienza e classe"

POGBA - "Non lo conoscevo, è un vero campione: ha numeri e personalità".

PAPA FRANCESCO - "Mi piacerebbe se mi chiamasse per discutere assieme dei poveri dell'Argentina. E magari lo inviteremo ad una partita della Juve".




Commenta con Facebook