• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Strootman studia da leader, Zaccardo arrugginito

IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Strootman studia da leader, Zaccardo arrugginito

Top e Flop della 3a giornata di Serie A secondo i voti dei nostri inviati


Francesco Bardi (Getty Images)
Emiliano Forte

17/09/2013 07:44

PAGELLONE, STROOTMAN ZACCARDO / MILANO – Nella 3a giornata di campionato che consegna la vetta della classifica al duo Napoli-Roma abbiamo potuto ammirare le indubbie doti del centrocampista giallorosso Strootman che conferma quanto di buono si è visto nelle precedenti apparizioni. Degna di nota anche la prova del portiere della Nazionale Under-21 Francesco Bardi che oltre a conquistare tre punti preziosi con il suo Livorno, stravince pure il confronto a distanza con un incerto Andujar. Prestazioni sopra le righe anche per l'interista Campagnaro e per il granata Alessio Cerci. Ampiamente insufficienti, invece, le prove dei milanisti Zaccardo e Robinho.



TOP

5.Valero (Fiorentina)
– Anche quando i compagni non lo assecondano a dovere sa essere sempre illuminante. Impreziosisce la sua prova con un gol che purtroppo per lui e per la Fiorentina non è bastato a conquistare i tre punti. Condottiero. VOTO 7

4.Campagnaro (Inter) – In appena tre giornate è diventato il leader indiscusso della retroguardia nerazzurra. Con il suo spirito di sacrificio e la sua grinta non molla un centimetro che sia uno agli attaccanti bianconeri. Diga. VOTO 7

3.Cerci (Torino) – Quando si butta negli spazi diventa un vero incubo per una difesa rossonera di certo non velocissima. Se riesce anche a finalizzare come in occasione del raddoppio granata diventa un arma micidiale. Indiavolato. VOTO 7,5

2.Bardi (Livorno) – Sfodera una prestazione maiuscola degna dei migliori nel suo ruolo. C'è anche la sua firma sui tre punti conquistati dal Livorno. Felino. VOTO 7,5

1.Strootman (Roma) – Grande dinamismo a metà campo e continuo supporto alle azioni offensive dei compagni. Il bilancio finale è di un assist vincente per capitan Totti e di un gol,su rigore, che chiude la gara. Cosa chiedere di più? Sfrontato. VOTO 7,5


FLOP

5.Amauri (Parma) – Non punge come dovrebbe, e nell'uno contro uno il più delle volte sono difensori della Roma ad avere la meglio. In più dalle sue parti non arrivano molti palloni in grado di esaltare le sue doti in area di rigore. Col passare del tempo finisce per isolarsi. Innocuo. VOTO 5

4.Da Costa (Sampdoria) – Pecca di reattività sulla bella conclusione al volo di Antonini che sblocca la gara. Ha grosse responsabilità sulla punizione di Lodi che lo trafigge proprio sul suo palo. Distratto. VOTO 5

3.Robinho (Milan) – Non è in gran serata in più non fa nulla per invertire la rotta. Si intestardisce in azioni personali che non portano a nulla e gioca poco per la squadra. Irritante. VOTO 4,5

2.Andujar (Catania) – Dall'erroraccio su Emeghara che poteva regalare il vantaggio al Catania alle due reti di Paulinho il risultato è un pomeriggio da brividi per il portiere etneo. Svagato. VOTO 4,5

1.Zaccardo (Milan) – Ci mette tanta buona volontà ma si vede che negli ultimi tempi il campo l'ha visto davvero poco. Non riesce a dare continuità ed incisività alla sua azione; è sembrato in affanno anche in fase di copertura. Ingolfato. VOTO 4,5

 




Commenta con Facebook