• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Estero > Calciomercato Real Madrid, Bronzetti: "Su Ancelotti anche la Premier. Ibra e Verratti..."

Calciomercato Real Madrid, Bronzetti: "Su Ancelotti anche la Premier. Ibra e Verratti..."

Il noto agente FIFA vicino all'ambiente madridista ha parlato anche del futuro di Mourinho


Carlo Ancelotti (Getty Images)
Matteo Torre (twitter: @torrelocchetta)

29/04/2013 19:53

CALCIOMERCATO REAL BRONZETTI ANCELOTTI IBRA JUVE / MADRID (Spagna) - Tante tracce di mercato, poche concretizzabili: è questo il sunto del pensiero di Ernesto Bronzetti. Il noto agente FIFA, vicino all'ambiente Real Madrid, ha commentato ai microfoni di 'Sky Sport24' i possibili intrecci del mercato estivo 2013: "Su Ancelotti si stanno affermando cose inesatte: è nell'agenda del Real Madrid, assieme a Klopp, Laudrup e altri allenatori, ma è vincolato al PSG. Come ha detto lui, aspetta la fine del campionato e chiarirà il rapporto coi parigini. Non è detto che resterà lì, e che io sappia ha due o tre richieste importanti: due richieste dall'Inghilterra, più altre che non considera. So che ha chiacchierato col Manchester City, so che c'è stato un discorso col Liverpool, però non è facile che possa venire a Madrid, essendo vincolato ancora al Paris Saint-Germain".

MOURINHO - "In cuor suo probabilmente avrà già deciso, ma ha un contratto fino al 2016 e tutto può succedere. Non è facile che Mourinho vada al Chelsea e non è facile che Ancelotti vada al Real Madrid, anche se c'è il gradimento da parte delle società. Se ci sarà separazione tra 'Special One' e 'blancos' sarà consensuale".

PSG - "L'unico che potrebbe andar via è Ibrahimovic, non credo assolutamente che Verratti andrà via. Ibra lo vedrei alla Juve, non ad altre società, ma i bianconeri non possono reggere il suo ingaggio. Sarebbe contro natura credere che si ridurrebbe lo stipendio pur di tornare in Serie A".




Commenta con Facebook