• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Bologna-Juventus, Conte: "Ibrahimovic discorso negativo. Dispiaciuto per il Milan"

Bologna-Juventus, Conte: "Ibrahimovic discorso negativo. Dispiaciuto per il Milan"

L'allenatore bianconero e' intervenuto in conferenza stampa alla vigilia dell'anticipo del 'Dall'Ara'


Massima concentrazione (Getty Images)

15/03/2013 12:28

BOLOGNA-JUVENTUS CONTE / TORINO - Attenzione al Bologna. Ma anche al sorteggio dei quarti di Champions in programma a breve in quel di Nyon. Antonio Conte, come di consueto, si presenta davanti ai microfoni alla vigilia dell'insidiosa trasferta del 'Dall'Ara' contro Diamanti e compagni: "Il Bologna è una squadra in forma vengono da tre vittorie consecutive, sono virtualmente salvi. Sarà una partita molto difficile, dovremo tenere le antenne dritte - ha dichiarato il tecnico bianconero in conferenza stampa -. Loro sognano l'impresa, ci sarà lo stadio pieno: noi, vincendo, daremmo un grande messagio al campionato. Ibrahimovic? E' un discorso che non mi appartiene. E' un qualcosa di negativo per questo ambiente, per i giocatori che danno sempre tutto per la maglia".

TURNOVER - "Cerco sempre di mettere in campo la formazione migliore. Se poi mi accorgerò che la squadra durante la gara ha bisogno di qualche correttivo, mi auguro che qualche giocatore dalla in panchina mi faccia vincere la gara. E' già successo: abbiamo l'undici iniziale, ma sono importanti tutti come ho sempre ripetuto".

MILAN - Sono dispiaciuto per il Milan, ma Allegri e la squadra non hanno colpe: Messi ha fatto il fenomeno. La differenza fra le due gare l'hanno fatta i campioni del Barcellona, che erano stati punzecchiati dalla critica. A livello europeo noi dobbiamo lavorare sodo, siamo ancora sotto il livello delle grandi squadre, come il Barcellona. Siamo orgogliosi di essere rimasti in Europa noi e la Lazio: le uniche in Italia”.

POGBA - "La sosta delle nazionali? Stiamo imparando a convivere anche con questa situazione. Siamo orgogliosi di dare tanti giocatori alle nazionali, ultimo Pogba. Deschamps mi aveva anticipato la sua convocazione. Il ragazzo va ancora 'accompagnato' nella crescita. Se penso al Pogba al primo giorno di Juve, adesso vedo un giocatore maturo: consapevole dei suoi mezzi, molto cresciuto. Starà lui e a chi lo guida portarlo a fare una carriera eccezionale".

CORI TIFOSI - "Cori contro Balotelli e il Napoli? Mi sono già espresso su questo, ai tifosi dico di concentrarsi solo sulla nostra squadra. La cosa più bella è quando cantano per noi, non quando si fa riferimento ad altre squadre. Non vorrei che un domani dovessimo giocare a porte chiuse o da un’altra parte. Vorrei che da qui alla fine non succedessero mai più queste cose".




Commenta con Facebook