• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI PALERMO-ATALANTA

PAGELLE E TABELLINO DI PALERMO-ATALANTA

Carmona e Denis decidono la partita a favore dei bergamaschi. Inutile la rete nel finale di Nelson.


Stefano Sorrentino(Getty Images)
Giorgio Elia

03/02/2013 17:56

PAGELLE E TABELLINO DI PALERMO-ATALANTA/PALERMO - Allo stadio 'Renzo Barbera' l'Atalanta supera per 2-1 il Palermo nel match valevole per il 23esimo turno di campionato. Sconfitta pesante per la formazione di Gasperini, una battuta d'arresto che rischia di compromettere irrimediabilmente il cammino verso la salvezza. Torna al successo l'undici di Colantuono, allontanandosi così dalle zone calde della classifica. 
PALERMO

Sorrentino 6 - Salva il risultato nel primo tempo in due occasioni, mostrandosi incolpevole in occasione della rete di Carmona. Poteva forse far meglio sul tiro che porta al raddoppio siglato da Denis, con la conclusione secca dell'argentino che fa secco sul primo palo.

Munoz 5 - Mostra i soliti limiti strutturali, addormentandosi in occasione del raddoppio siglato Denis.

Donati  5 - Torna a guidare la difesa del Palermo al centro del reparto, venendo graziato da Parra in due occasioni e soffrendo la fisicità e l'esperienza di Denis nella ripresa. 

Garcia 4,5 - Torna al centro della difesa dopo aver scontato il turno di squalifica, mostrando qualche indecisione di troppo nel confronto con il diretto avversario, con il suo errore che da il via all'azione che porta al vantaggio avversario.

Nelson 6 - Alla prima nel campionato italiano mostra alcuni limiti legati alla carenza di condizione a causa della lunga inattività, facendosi notare solo comunque notare per un paio di iniziative interessanti sfruttando la sua velocità d'azione, riuscendo a bagnare il suo esordio con il gol.

Barreto 5,5 - Con Faurlin impegnato nella costruzione del gioco può interamente dedicarsi ai suoi compiti da intenditore, mostrando la solita grinta da trascinatore ma anche i consueti limiti quando si trova ad amministrare il pallone tra i piedi.

Faurlin  5 - Tra la pattuglia di calciatori al debutto con la maglia rosanero mostra una condizione fisica e un tenuta del campo ancora precaria, quasi spaesato al centro del campo. 
Dossena 6 - Mostra il solito impegno, non riuscendo a esser determinante poco sollecitato dalla sua squadra. Dal 57's.t.

Dybala 5,5 - Gettato in campo da Gasperini per provare a vivacizzare la manovra offensiva della sua squadra, mitra grande impegno non riuscendo però a esser incisivo.

Ilicic  5 - Regala sempre l'impressione di poter accendere la luce nel gioco della sua squadra con le sue qualità, manifestando però i soliti limiti legati alla continuità d'azione nel corso dell'incontro e a tratti ai suoi ritmi compassati. Dal 78's.t. Malele s.v. 

Fabbrini 6,5 - Arrivato in prestito dall'Udinese mostra subito una gran voglia di fare, dimostrandosi il più vivace e ispirato della formazione di Gasperini, pericoloso con le sue serpentine palla al piede e con tentativi dalla distanza verso la porta di Consigli. Dal 68's.t. Formica 6 - Aggiunge qualità alla sua squadra, offrendo a Nleson il pallone che permette al portoghese di siglare la rete che accorcia le distanze.

Boselli 6 - Lavora bene da unico riferimento offensivo per la sua squadra, mostrandosi però impreciso sotto porta in alcune situazioni.

Allenatore Gasperini 5,5  - Non convince la scelta di gettare in campo così tanti nuovi arrivati, con Faurlin apparso spaesato nel cuore del centrocampo. 

ATALANTA

Consigli 6,5 - Un buon intervento su Fabbrini nel primo tempo e su Boselli nella ripresa e tanto lavoro di ordinaria ammomstrazione

Scaloni 5 - Non brilla alla sua prima con la maglia dell'Atalanta, soffrendo la grande vivacità di Fabbrini. Dal 57's.t. Raimondi 6 - Subentra a Scaloni a seguito delle evidenti difficoltà del nuovo arrivato in nerazzurro, regalando la sua preziosa esperienza alla squadra.

Stendardo 6,5 - Si alterna con Canini in marcatura su Boselli, svolgendo lavoro di ordinaria amministrazione, sempre abile nel far valere la sua esperienza.

Canini 6 - Soffre a tratti i movimenti e la fisicità di Boselli, riuscendo comunque a contenere la grande voglia di fare da parte della nuova punta del Palermo.

Del Grosso 6 - Al debutto con la maglia nerazzurra lavora bene sull'altro esordiente ma con la maglia del Palermo il portoghese Nelson, riuscendo in sporadiche occasioni a supportare in avanti la manovra offensiva della sua squadra.

Giorgi 6,5 - Torna da ex allo stadio 'Renzo Barbera' mostrando un grande impegno, risultando anche il più pericoloso della sua squadra con diversi tentativi dalla distanza ad impensierire Sorrentino.

Radovanovic 5 - Non regge il paragone con l'acciaccato Cigarini, con la sua squadra che risente dell'assenza delle geometrie del suo regista. Dal 65's.t. Cazzola 5 - Entrato nella ripresa si fa notare solo per un tuffo olimpionico in aria di rigore avversaria che gli costa il giallo per simulazione.

Carmona 7 - Interditore puro si adopera in azione di rottura della manovra avversaria realizzando un vera e propria diga davanti alla propria linea difensiva, non disdegnando le sortite offensive verso la porta avversaria, con la rete del vantaggio che porta la sua firma.

Biondini 6 - Lavora molto in fase di interdizione, supportando spesso l'azione di Del Grosso in ripiegamento difensivo.

Bonaventura 7 - Prova ad agire da collante tra l'unica punta avanzata e il resto della squadra, rendendosi protagonista di una prova di grande sacrificio ma anche di qualità.

Parra 4,5 - Schierato dal primo minuto al posto di Denis, la sua prestazione conferma i dubbi sorti alla consegna della formazioni ufficiali, con due errori grossolani a tu per tu con Sorrentino. Dal 53's.t. Denis 7 - Fa tutto quello che non aveva fatto in precedenza Parra e che dovrebbe fare un attaccante, realizzando la rete che taglia le gambe alla formazione di casa.

Allenatore Colantuono  - Lascia tutti di sasso la scelta di mandare in campo Parra in luogo di Denis, con la sua squadra che ritrova i suoi equilibri con l'ingresso dell'ariete argentino. 
Arbitro  Damato 6 - Buona direzione di gara da parte del fischietto di Barletta.

TABELLINO

PALERMO-ATALANTA  1-2

PALERMO(3-4-3): Sorrentino; Munoz, Donati, Garcia; Nelson, Barreto, Faurlin, Dossena(Dybala 57's.t.); Ilicic(Malele 78's.t.), Fabbrini(Formica 68's.t.), Boselli. A disp.: Benussi, Brichetto, Kurtic, Rios, Anselmo, Morganella, Sanseverino, Goldaniga. All. Gasperini

ATALANTA (4-3-1-2): Consigli; Scaloni(Raimondi 57's.t.), Canini, Stendardo, Del Grosso; Giorgi, Radovanovic(Cazzola 65's.t.), Carmona, Biondini Bonaventura, Parra(Denis 53's.t.). A disp.: Polito, Contini, Cigarini, Frezzolini, De Luca, Livaja, Budan. All. Colantuono

Arbitro: Damato

Marcatori: Carmona(A) 54's.t., Denis(A) 71's.t., Nelson℗ 84's.t.

Ammoniti: Scaloni(A), Rodovanovic(A),  Cazzola(A), Formica(P)




Commenta con Facebook