Breaking News
x
  • Inter, da Icardi-Perisic al calciomercato: i motivi della crisi
    © Getty Images

Inter, da Icardi-Perisic al calciomercato: i motivi della crisi

Contro il Milan è arrivata la terza sconfitta consecutiva per la squadra di Spalletti

CRISI INTER / L'Inter è ufficialmente in crisi dalle 23.20 di ieri ma in realtà lo è dalla sera di un altro derby, quello d'Italia con la Juventus del 9 dicembre scorso che i nerazzurri hanno rischiato più di perdere che di vincere. Dalla sfida dell'Allianz Stadium' parte infatti il dicembre nero nel quale la squadra ha ottenuto tre sconfitte e due pareggi contando quelli con i bianconeri e il Pordenone, squadra di Serie C battuta solo ai calci di rigore, subendo 5 gol e realizzandone appena 1.

Le ultime news Inter evidenziano che la crisi è principalmente dovuta a un calo fisico dei due giocatori che fino a qualche settimana fa avevano trascinato la squadra addirittura in vetta alla classifica del campionato di Serie A, Mauro Icardi e Ivan Perisic che non a caso sono i migliori marcatori della rosa interista rispettivamente con 17 e 7 reti.

Inter, anche il calciomercato dietro alla crisi: la 'speranza' rimane Spalletti

Il periodo no dell'argentino e del croato ha probabilmente anche un risvolto psicologico dato che entrambi, in particolar modo il croato, hanno in questi anni nerazzurri manifestato una certa propensione a staccare la spina per un po' trascinando con sé i compagni. Pur in condizioni mentali e fisiche precarie, Spalletti è comunque costretto a mandarli in campo visto che è privo di alternative valide. E qui entra in scena il calciomercato estivo, che anche col senno di prima è stato gravemente insufficiente. Il mancato arrivo di almeno un paio di big (e rimpiazzi giusti) in grado di alzare il livello degli altri (tutti buoni giocatori), nonché degli stessi Icardi e Perisic, è stato sopperito dalla bravura tecnico-tattica e capacità di gestione proprio del tecnico 58enne fino a che gambe e testa dei migliori hanno retto. Per concludere: nonostante il mercato di gennaio si prospetti di basso livello, il piazzamento Champions resta alla portata di quest'Inter viste le qualità di Spalletti nel condurre la barca in acque agitate.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)