Breaking News
  • Roma, Totti: "Preferito il calcio ai soldi. Allenare? Ci rifletterò"
© Getty Images

Roma, Totti: "Preferito il calcio ai soldi. Allenare? Ci rifletterò"

Il dirigente giallorosso è stato premiato a Dubai durante l'International Sports Conference

ROMA TOTTI / Presente a Dubai per l'International Sports Conference, Francesco Totti ha ripercorso alcune tappe della sua carriera con la Roma e parlato dei suoi progetti futuri, oltre alle strategie di investimento dei calciatori che rappresenta il focus dell'evento. Queste le sue parole riportate da 'romanews.eu': 

INVESTIMENTI - "Il mio investimento principale è stato il calcio, di tutto il resto parlo col mio commercialista. Fino allo scorso anno pensavo solamente a giocare, adesso è normale che abbiamo altre priorità come investire espandendo il proprio nome in tutto il mondo. Se dovessero uscire cose importanti ben vengano, premiano l'uomo più che lo sportivo".

CALCIO MODERNO - "Il calcio rispetto ai tempi nostri è cambiato, preferivo quello di prima a quello di adesso: ora si pensa più al business che al calcio, prima si pensava più a far crescere i ragazzi. Gli aspetti più romantici del calcio sono la fedeltà e l'appartenenza, non la parte commerciale.

In Italia dal punto di vista internazionale ci sono Milan e Inter che sono le squadre più blasonate. Poi Real Madrid, Barcellona, Manchester, sono più strutturate economicamente. Per noi in Italia è più complicato affrontarle, si fa più fatica rispetto alle altre nazioni. Ho preferito il calcio ai soldi, è sempre stato così per me".

NUOVO RUOLO - "Fino all'anno scorso, il mio obiettivo era solo quello di giocare, di essere sul campo. Ora le mie priorità sono investire e promuovere la Roma nel mondo. Io sono aperto a scuole e accademie, da esse possono trarre vantaggio persone in tutto il mondo". 

ALLENATORE - "In questo momento non sto pensando di fare l'allenatore, quando pensi di farlo ti scatta qualcosa nella testa e a me non è scattato. In futuro ci rifletterò".

SALAH - "È uno dei più grandi, la sua cessione è stata una decisione congiunta di società e giocatore".

MIGLIOR CALCIATORE AL MONDO - "Per me è Messi. Ma non ditelo a Cristiano Ronaldo e a Neymar (ride, ndr)".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)