Breaking News
© Getty Images

LA MOVIOLA DI CM.IT: Manca un rigore su Cuadrado, netto il fallo su Quagliarella

A Di Bello sfugge la scorrettezza di Marquez. Rizzoli è puntuale nel sanzionare l'entrata di Cannavaro

MOVIOLA CUADRADO QUAGLIARELLA DODICESIMA GIORNATA SERIE A / MILANO - Nella settimana del derby milanese e del big-match dell'Olimpico tra Lazio e Juventus l'operato degli arbitri può essere ritenuto soddisfacente visti i pochi casi da moviola che hanno suscitato discussioni e proteste.
La svista più evidente la ritroviamo sul campo del Verona dove Di Bello ha negato alla Fiorentina un penalty per un fallo di Rafa Marquez su Cuadrado.
Nel derby tra Milan e Inter Guida ha avuto il suo bel da fare ma alla fine ha saputo tenere sotto controllo il match nonostante qualche imprecisione.
Stesso discorso per Damato in Lazio-Juventus dove l'unico episodio da rivedere è il secondo giallo mostrato a Padoin a 20 minuti dal 90'.

 

 

ATALANTA-ROMA 1-2, arbitro Massa 5,5 - Non esente da imprecisioni la direzione del fischietto di Imperia in una gara molto combattuta e tesa fino alla fine.
Diverse le occasioni in cui Massa non è apparso particolarmente deciso e puntuale.
Nel primo tempo, ad esempio, nega una punizione dal limite in favore dei giallorossi per un mani evidente di Baselli.
Poco dopo nel corso del minuto 18 Moralez atterra De Rossi con un fallo volontario: Massa concede il vantaggio ai giallorossi e soltanto dopo ammonisce l'atalantino.
L'arbitro avrebbe fatto meglio a fermare il gioco subito evitando di far scaldare eccessivamente gli animi.
Giusta l'espulsione di Boakye nel finale.

 

LAZIO-JUVENTUS 0-3, arbitro Damato 5,5 - Convincente per quasi tutto il match tranne nel finale, dove commette qualche errore di valutazione.
Da rivedere il secondo giallo che costa l'espulsione allo juventino Padoin: nell'azione il giocatore bianconero ostacola in maniera fallosa la corsa di Candreva, che vince un contrasto sulla trequarti, anche se probabilmente il giallo risulta una sanzione eccessiva.

 

TORINO-SASSUOLO 0-1, arbitro Rizzoli 6,5 - Buon arbitraggio quello del bolognese Rizzoli, che giustamente nel corso del 27esimo minuto concede il rigore al Torino per il fallo in area di Cannavaro su Quagliarella.
Penalty che poi verrà fallito da Sánchez Miño.

 

PARMA-EMPOLI 0-2, arbitro Giacomelli 6 - Nessun episodio da segnalare.
Regolari entrambe le reti dell'Empoli: nel primo gol Gobbi si fa soffiare il pallone senza subire fallo con Vecino che dialoga con Maccarone prima di insaccare; il 2-0 porta la firma di Tavano che da posizione regolare raccoglie l'invito dello stesso Vecino e batte Iacobucci.

 

CESENA-SAMPDORIA 1-1,arbitro Gervasoni 6,5 - Sul finire del primo tempo contatto dubbio tra Regini e Defrel in area blucerchiata: Gervasoni lascia correre e sembra prendere la decisione giusta.
Nel finale De Silvestri interviene in scivolata su una conclusione di Giorgi toccando il pallone con un braccio: l'arbitro vede tutto e considera l'intervento involontario.

 

VERONA-FIORENTINA 1-2, arbitro Di Bello 5,5 - Unica sbavatura il penalty non concesso ai viola per il fallo di Marquez su Cudrado nel corso del minuto 37.
Lo sgambetto del difensore messicano sull'attaccante della Fiorentina è piuttosto evidente e andava sanzionato dall'arbitro.

 

UDINESE-CHIEVO 1-1, arbitro Cervellera 6 - Nel corso della prima frazione di gioco viene annullato all'Udinese il gol del possibile 1-0: tutto nasce da una punizione di Di Natale che Danilo spedisce in rete ma da posizione di offside.
Giusto, quindi, annullare il gol.

 

NAPOLI-CAGLIARI 3-3, arbitro Tommasi 6,5 - Sul 2-2 Ibarbo va a segno da posizione di fuorigioco con Tommasi che prontamente annulla.
Regolari sia il gol di Higuain che sblocca il risultato che il gol del definitivo 3-3 firmato da Farias.

 

MILAN-INTER 1-1, arbitro Guida 5 - Ad inizio gara l'Inter protesta per una trattenuta di Mexes su Icardi: ci stava il calcio di punizione dal limite per i nerazzurri.
Male sul contatto Muntari-Dodò: il ghanese interviene sulla palla ma con il braccio sinistro largo per colpire l'avversario.
Ci poteva stare il 'rosso'.
Nella ripresa manca un giallo all'indirizzo di Rami per il fallo su Dodò.
Nel complesso non sufficiente la prova di Guida, chiamato però a dirigere un match tutt'altro che semplice.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    In evidenza  
    Mercato, allenatori disoccupati: non solo Luis Enrique. Ecco chi sono
    Mercato, allenatori disoccupati: non solo Luis Enrique. Ecco chi sono
    Dal record negativo di De Boer al desiderio di tornare di Malesani, fino ai grandi nomi come Luis Enrique, Moyes e Sousa
    In evidenza   Genoa  
    Serie A, Giudice Sportivo: stangata Pinilla, cinque giornate di squalifica!
    Serie A, Giudice Sportivo: stangata Pinilla, cinque giornate di squalifica!
    Severa la punizione per l'attaccante cileno del Genoa
    In evidenza   Juventus   Sampdoria
    Sampdoria-Juventus, Allegri: "Non pensiamo al Barcellona, campionato primo obiettivo! Chiellini out"
    Sampdoria-Juventus, Allegri: "Non pensiamo al Barcellona, campionato primo obiettivo! Chiellini out"
    Le dichiarazioni della vigilia dell'allenatore della 'Vecchia Signora'
    In evidenza   Atalanta   Udinese
    Serie A, le probabili formazioni della 27esima giornata
    Serie A, le probabili formazioni della 27esima giornata
    Ecco i possibili schieramenti secondo gli inviati di Calciomercato.it
    In evidenza   Lazio   Milan
    Lazio-Milan, le ultime sulle formazioni: Inzaghi sorprende
    Lazio-Milan, le ultime sulle formazioni: Inzaghi sorprende
    I biancocelesti lanciano Keita dal primo minuto, fuori Lulic
    In evidenza   Milan   Napoli
    Milan-Napoli, Montella: "Hanno budget superiore, da Champions. Reina furbo"
    Milan-Napoli, Montella: "Hanno budget superiore, da Champions. Reina furbo"
    Ecco le parole del tecnico rossonero alla vigilia del grande match
    In evidenza   Inter   Juventus
    Juventus, Moggi: "Calciopoli? Non è cambiato nulla. Inter sempre a 15 punti"