Breaking News
  • Serie A, Figo: "Europa difficile per l'Inter. Seedorf? Chi non risica non rosica"
© Getty Images

Serie A, Figo: "Europa difficile per l'Inter. Seedorf? Chi non risica non rosica"

L'ex calciatore analizza la situazione attuale del campionato italiano

CALCIOMERCATO SERIE A LUIS FIGO JUVENTUS INTER MILAN CHAMPIONS LEAGUE / MILANO - Luis Figo ha rilasciato una lunga intervista al settimanale 'ExtraTime', nel corso della quale ha analizzato l'attuale situazione del campionato italiano.

GAP IN EUROPA - "Il problema non è emerso quest'anno, la riflessione va allargata alle ultime stagioni.
In Italia c'è una cultura specifica, un modo ben preciso di vedere il calcio e in Europa le cose stanno diversamente: devi affrontare le partite con l'idea di vincerle.
Consigli? Prendere buoni giocatori, ma questo dipende sempre dalla disponibilità economica.
Poi cambiare lo stile di gioco".

LA JUVENTUS - "La Juve ha grandissimi campioni, ma la realtà è che in Champions non ha fatto bene.
Un anno può succedere, magari si tratta solo di una coincidenza.
I responsabili del calcio italiano sono obbligati però a fare una riflessione".

L'INTER - "Bisogna puntare a un obiettivo in base alle qualità di cui uno dispone.
L'Inter non ha i mezzi tecnici per vincere lo scudetto già da un po' di tempo.
Ora prova a entrare in Europa ma così, con questa squadra, è difficile.
Thohir? Non so se sia la persona giusta, non ho idea di chi sia.
Mazzarri è un grandissimo professionista, non può fare miracoli".

IL MILAN - "Sinceramente non credo ci sia un vero progetto sugli acquisti.
Si sceglie in base alla convenienza economica del momento e così è difficile fare una buona stagione.
Seedorf? Chi non risica non rosica.
A me Clarence piace, ma logicamente deve dimostrare le proprie qualità da allenatore".

CHAMPIONS LEAGUE - "Il Bayern Monaco ha confermato di essere una squadra straordinaria, per me resta la favorita assieme al Real Madrid per la vittoria finale".

MONDIALE - "Sarà fantastico, per un calciatore è il massimo della vita.
Favoriti? Brasile perché gioca in casa, Argentina perché ha Messi, Germania.
Queste 3 sono più forti.
Il Portogallo? E' in seconda linea come Italia e Olanda.
Per la Spagna sarà più complicato questa volta".

Articoli Correlati

Serie A   Verona   Benevento
Serie A, Verona-Benevento 1-0: Romulo regala la prima gioia a Pecchia
Serie A, Verona-Benevento 1-0: Romulo regala la prima gioia a Pecchia
Gli scaligeri centrano il successo dopo tre pareggi e quattro sconfitte
Serie A   Inter   Milan
Inter-Milan, dal mercato al derby: Spalletti ride, Montella trema
Inter-Milan, dal mercato al derby: Spalletti ride, Montella trema
La tripletta di Icardi regala la stracittadina ai nerazzurri e fa sprofondare i rossoneri a -10
Serie A  
La Moviola di CM.IT: Var ok nei big match, polemiche a Cagliari
La Moviola di CM.IT: Var ok nei big match, polemiche a Cagliari
Buona la gestione di tutti gli scontri diretti dell'ottava giornata
Serie A  
Serie A 8a giornata: Torino al cardiopalma, tris delle genovesi
Serie A 8a giornata: Torino al cardiopalma, tris delle genovesi
Vincono Genoa e Sampdoria, cadono Cagliari e Atalanta
Serie A   Juventus   Lazio
Serie A, Juventus-Lazio 1-2: dischetto fatale per Dybala
Serie A, Juventus-Lazio 1-2: dischetto fatale per Dybala
L'argentino sbaglia il rigore in pieno recupero, doppietta di Immobile
Serie A   Roma   Napoli
Roma-Napoli, statistiche e formazioni: i numeri dicono 2. E il campo?
Roma-Napoli, statistiche e formazioni: i numeri dicono 2. E il campo?
Tutto quello che c'è da sapere sulla sfida dello Stadio Olimpico