• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI ATALANTA-CHIEVO

PAGELLE E TABELLINO DI ATALANTA-CHIEVO

Borriello regala la salvezza all’Atalanta, De Roon è una diga, Chievo poco incisivo


Borriello con la maglia dell'Atalanta ©Getty Images
Davide Ritacco

24/04/2016 17:02

ECCO LE PAGELLE DI ATALANTA-CHIEVO

 

ATALANTA

Sportiello 6 – Paradossalmente dopo il vantaggio dei suoi la squadra cala l’attenzione e per lui c’è più lavoro da sbrigare. Non corre particolari rischi comunque.  

Masiello 6 – Tiene bene la linea di difesa ed è pronto a raddoppiare le marcature sugli avanti del Chievo. Guarda bene le spalle a Kurtic.

Toloi 6,5 – L’azione più pericolosa di tutto il primo tempo è sua con un destro dal limite insidioso, a testimonianza del livello della partita. Nella ripresa con il Chievo in pressione deve spesso pulire l’area e lo fa con coraggio.

Paletta 6 – Abbandona il campo dopo mezz’ora per problemi fisici ma fin lì è stato attento anche se pesa il giallo sotto diffida. Dal 29’ Stendardo s.v. – Dopo pochi secondi dal suo ingresso prende un giallo evitabile e si fa anche male. Dal 35’ Cherubin 6,5 – E’ l’ultimo centrale superstite e pur entrando a freddo gioca una gara concreta. Nella confusione finale sa tenere la calma.

Brivio 6 – Rispetto a Masiello è quello che spinge di più e guadagna metri importanti. Quando Cacciatore si spinge in avanti non è sempre pronto a chiuderlo.

De Roon 7 – Come sempre recupera tantissimi palloni intercettando le azioni avversari. E’ un uomo fondamentale per l’Atalanta che ha avuto il merito di pescarlo in Olanda ma adesso dovrà avere la forza di trattenerlo.

Cigarini 6 – Gestisce bene il traffico con geometrie pulite senza strafare. Insieme a De Roon formano una coppia ben assortita.

Kurtic 6,5 – Molto bravo ad interpretare il ruolo da esterno, dà però sempre una mano preziosa in mezza al campo.

Diamanti 6,5 – L’invenzione che porta al gol di Borriello poteva pensarla solo lui. Il suo estro si accende e si spegne con rapidità ma quando è sul tasto on è divino. Dal 83’ Conti s.v.

Gomez 6 – Al di là di un rosso sembrato eccessivo, ci si attenderebbe qualcosa in più dal ‘Papu’ ma ancora una volta dimostra i suoi limiti quando gli spazi sono molto stretti.

Borriello 7 – Quattro gol nelle ultime tre partite, un record per lui che fa decollare l’Atalanta verso la salvezza. Tocca pochi palloni e non ne spreca uno.  

All. Reja 6,5 – Con la vittoria di oggi ottiene ufficialmente la matematica salvezza. Certo un traguardo facilmente raggiungibile dopo il buon avvio di campionato, ma alla fine l'esperto tecnico friulano ha saputo trovare il giusto equilibrio, esaltando anche le qualità dei singoli. Vedi De Roon, vedi soprattutto Borriello, autentico trascinatore di questo finale di campionato. 

 

CHIEVO

Bizzarri 5,5 – Molto bravo sul tiro improvviso di Toloi che è l’azione più insidiosa del primo tempo. Qualche responsabilità sul gol, quando viene sorpreso dal tiro-cross di Diamanti, la sua deviazione finisce proprio sui piedi di Borriello.  

Cacciatore 6 – Prova a spingere con la sua potenza ma da quella parte ci sono clienti scomodi come Diamanti o Gomez. Quando arriva sul fondo è comunque sempre temibile.  

Gamberini 5,5 – Controlla molto bene Borriello nel primo tempo ma è sfortunato sul rimbalzo che arriva proprio fra i piedi dell’attaccante. Da quel momento il bomber prende fiducia e lo mette in difficoltà.

Spolli 5,5 – Tanti scontri aerei con Borriello e non solo. Meno efficace quando la palla è a terra, si fa superare in modo molto ingenuo.  

Gobbi 6 – Il suo contributo, come per tutta la stagione, è sempre positivo. Sa attaccare e difendere con la stessa consapevolezza. Tanta e utile esperienza per una squadra come il Chievo.  

Castro 5,5 – Bene quando ha la possibilità di andare in mezzo al campo e provare il tiro dal limite ma avrebbe dovuto osare qualcosa in più con inserimenti anche laterali.

Radovanovic 6 – Fa molto bene il suo mestiere da playmaker ma con l’uomo in più avrebbe dovuto aumentare la velocità sugli esterni per sfruttare l’uomo in più.

Hetemaj 5 – E’ il protagonista del fallo di Gomez che costa l’espulsione al giocare nerazzurro. Viene beccato dal pubblico e conclude una partita insufficiente fra i fischi.

Birsa 5,5 – Bravo come sempre con il pallone fra i piedi ma troppo statico e come sempre Maran lo sostituisce dopo poco più di un’ora di gioco. Dal 72’ Pepe 6 – Il suo ingresso vivacizza un Chievo troppo macchinoso. Ciò nonostante non riesce ad incidere.  

Floro Flores 5,5 – Buon avvio spostandosi molto su tutto il fronte offensivo, poi però la squadra si muove poco e i palloni a sua disposizione diventano poche e lui si innervosisce. Dal 56’ Pellissier 5,5 – Il suo obiettivo è raggiungere i 100 gol. Adesso è a quota 98, un’altra chance sprecata.

Meggiorini 5 – Praticamente mai pericoloso. Troppo statico e quasi mai propenso al sacrificio. Caratteristiche che non possono mancare per una squadra come il Chievo. Dal 66’ Inglese 5 – Il suo ingresso non sposta gli equilibri nonostante la pressione del Chievo diventi maggiore.

All. Maran 5,5 – A salvezza ampiamente raggiunta ci si può permettere anche dei passaggi a vuoto. La squadra gioca come sempre con intensità ma a ritmi ridotti. Forse non era il caso di lasciare un Rigoni così in forma in panchina.

 

Arbitro: Cervellara 5 – L’Atalanta protesta per un fallo di mano di Radovanovic ma la distanza è molto ravvicinata. Diamanti protesta ancora per un altro fallo subito in area ma non sembrano esserci gli estremi per il rigore. Ad inizio ripresa Hetemaj già ammonito entra duro su Cigarini ma lo scontro è fortuito, giusto non ammonire. Eccessivo il rosso diretto per Gomez, non sembra esserci volontarietà per la manata su Hetemaj.  

 

TABELLINO

ATALANTA-CHIEVO 1-0

Atalanta (4-3-3): Sportiello; Brivio, Toloi, Paletta (dal 29’ Stendardo, dal 35’ Cherubin), Masiello; De Roon, Cigarini, Kurtic; Diamanti, Gomez; Borriello. A disp.: Radunovic, Bellini, Conti, Raimondi, Freuler, Migliaccio, D'Alessandro, Gakpè, Monachello. All.: Reja

Chievo (4-3-1-2): Bizzarri; Cacciatore, Gamberini, Spolli, Gobbi; Castro, Radovanovic, Hetemaj; Birsa (dal 72’ Pepe); Floro Flores (dal 56’ Pellissier), Meggiorini (dal 66’ Inglese). A disp.: Seculin, Confente, Sardo, Costa, Cesar, Ninkovic, Rigoni, Pinzi, Mpoku. All.: Maran

Arbitro: Cervellara di Taranto

Marcatori: 55’ Borriello (A)

Ammoniti: 17’ Hetemaj (C), 20’ Paletta (A), 32’ Stendardo (A), 85’ Kurtic (A), 85’ Spolli (A)

Espulsi: 76’ Gomez (A)




Commenta con Facebook