• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI ITALIA-SPAGNA

PAGELLE E TABELLINO DI ITALIA-SPAGNA

Insigne-show, ma Buffon fa un piccolo errore. De Gea para quel che può, Azpilicueta non difende


Italia ©Getty Images
Lorenzo Bettoni @lorebetto

24/03/2016 22:46

ECCO LE PAGELLE DI ITALIA-SPAGNA

 

ITALIA

Buffon 5,5 – Inoperoso nel primo tempo, quasi si inceppa in un dribbling nella ripresa e si lascia scappare di mano il pallone che Aduriz traduce nell’1-1. Fresco di record il suo errore penalizza gli azzurri. Anche questa è una notizia.

Darmian 6 - Qualche piccolissima sbavatura in ruolo non totalmente suo. Inerzie.

Bonucci 6,5 - Si mette nel taschino Aduriz (mai pericoloso a parte il gol fortuito), sfiora il vantaggio di testa nella ripresa.

Astori 5,5 – A tratti distratto, nella ripresa regala un pallone sanguinoso scoprendo il fianco ad una ripartenza dei diavoli rossi.

Florenzi 7 - Spinta costante sull’out di destra, parte dai suoi piedi l’azione del vantaggio. Dall’ 89’ De Silverstri s.v.

Thiago Motta 6,5 - E’ il cervello della manovra azzurra. La sua esperienza sarà certamente utile in Francia.

Parolo 6 - Si incolla a Fabregas, ma pressa praticamente tutti i centrocampisti rossi. Ammonito, è lui a causare la punizione che porta al gol del pari. Dall’ 89’ Jorginho s.v.

Giaccherini 7 - Ogni tanto il fosforo manca, ma vista la corsa costante si può anche capire. Splendido assist per il vantaggio firmato Insigne. E’ uno di quelli che va di sicuro agli Europei. Dal 79’ Antonelli s.v.

Candreva 6,5 - Testa i riflessi di De Gea nel primo tempo con il portiere dello United che deve distendersi in angolo. Mette in costante apprensione Azpilicueta e sembra un giocatore diverso da quello che si vede nella Lazio. Dal 61’ Bernardeschi 7 - Apre per Giaccherini che pesca Insigne e vantaggio azzurro. Un paio di altri buoni strappi. Classe.

Pellé 5,5 – Anticipato per un pelo da Sergio Ramos in avvio, si sbatte per avere la meglio su Piqué e Ramos che non sono proprio gli ultimi due arrivati.  Dal 61’ Zaza 6 - Solita furia agonistica che lo porta a correre dietro a tutti gli spagnoli, vedesse di più la porta...

Éder 5 – Fatica a trovare lo spunto giusto per gran parte del primo tempo anche se ci prova timidamente al termine dalla frazione. Rimontato dal recupero di Juanfran nella ripresa, poi lascia spazio ad Insigne. Dal 51’ Insigne 7,5 - Entra e crea la palla gol più importante della prima ora, passa poco e porta pure in vantaggio gli azzurri dopo un’azione allucinante. Secondo gol per lui con la maglia dell’Italia. Ci prova anche con un bel pallonetto dal limite dell’area. E’ il più spagnolo degli italiani. Fenomeno.

All. Conte 7 – Imbriglia la Spagna che seppur orfana di Busquets ed Iniesta è sempre la Spagna. L’italia non gioca solo di rimessa, ma riesce anche ad impostare il gioco e tenere il pallino, quando poi si aprono gli spazi può essere devastante. I segnali per un buon europeo ci sono tutti.

 

SPAGNA

de Gea 7 - Un paio di parate semplici nel primo tempo, una un po’ più complicata su Candreva, ma comunque nulla di impossibile. Già più impegnative le deviazioni sui tentativi di Insigne, ma non può nulla sulla rete dell’attaccante napoletano.

Juanfran 6 - Fa buona guardia su Eder che tenta di sgusciare da quella parte, spinge molto, specialmente nella ripresa e infatti capita che i suoi prendano le imbarcate. Dal 78’ Jordi Alba s.v.

Piqué 5,5 – L’Italia sfonda sugli esterni nel primo tempo, ma martella centralmente nella ripresa. Zaza non gli fa dormire sonni tranquilli nell’uno contro uno.

Ramos 6 - Bell’anticipo su Pellé in avvio, che per poco non gli costa una clamorosa autorete. Il pressing azzurro sul centrocampo gli dà qualche difficoltà nell’impostare l’azione da lontano. Dal 46’ Nacho 6 – Non sempre a suo agio nel rincorrere Zaza, ci mette quasi sempre una pezza.

Azpilicueta 5 - Un po’ con la lingua di fuori nell’inseguire Candreva e Florenzi che dalla sua parte a tratti imperversano. Anche lui spinge tanto lasciando ampi spazi dietro.

San José 5,5 - E’ il meno conosciuto della mediana spagnola. Non sempre è lucido in entrambe le fasi.

Fàbregas 5,5 – Fatica a tenere alto il ritmo del palleggio spagnolo, anche per meriti nostri. Poco in palla.

Thiago Alcântara 6 - Il boia della Juve in coppa dà dinamismo al centrocampo spagnolo per l’ora in cui sta in campo. Dal 62’ Isco 5,5 – Arretrato rispetto alla sua posizione preferita, si fa vedere poco dalle parti di Buffon.

Mata 5 – Il suo out è il meno battuto perché la Spagna si muove più verso Morata, lui però gioca col freno a mano tirato e fa vedere pochi tocchi di classe che invece ha nel repertorio. Dal 46’ Koke 6 – Più equilibrio che fantasia.

Aduriz 6,5 - Il primo gol con la maglia della Spagna arriva all’ultimo pallone toccato in partita, anche se la rete è viziata dal fuorigioco di Morata. Dal 71’ David Silva 6 – Ha poco tempo per far vedere quello che sa fare.

Morata 6,5 – Fuori ruolo sull’out di sinistra è comunque il miglior giocatore offensivo degli spagnoli. Si accentra nella ripresa con l’ingresso di Koke ed entra nel gol del pari. Dall’ 86’ Alcacer s.v.

All. Del Bosque 6 – La Spagna vive di rendita e trova il pari in maniera fortunosa (e in fuorigioco). Saranno comunque tra i protagonisti di EURO 2016.

 

Arbitro: Deniz Aytekin 5 - La rete della Spagna è segnata in fuorigioco. Concorso di colpe tra lui e l’assistente, in più mancano un paio di gialli agli spagnoli.

 

TABELLINO

ITALIA-SPAGNA 1-1

ITALIA (3-4-3): Buffon; Darmian, Bonucci, Astori; Florenzi (dall’ 89’ De Silvestri), Thiago Motta, Parolo (dall’ 89’ Jorginho), Giaccherini (dal 79’ Antonelli); Candreva (dal 61’ Berardeschi), Pellé (dal 61’ Zaza), Éder (dal 51’ Insigne). A disp.: Perin, Sirigu, Acerbi, Ranocchia, Rugani, Montolivo, Soriano, Bonaventura, El Shaarawy, Okaka. All.: Conte.

SPAGNA (4-3-3): de Gea; Juanfran (dal 78’ Jordi Alba), Piqué, Ramos (dal 46’ Nacho), Azpilicueta; San José, Fàbregas, Thiago Alcântara (dal 62’ Isco); Mata (dal 46’ Koke); Aduriz (dal 71’ David Silva), Morata (dall’ 86’ Alcacer). A disp: Casillas, Sergio Rico, Mario, Bartra, Sergi Roberto, Pedro, Nolito. All.: del Bosque.

Arbitro: Aytekin (Germania)

Marcatori: 67’ Insigne (I), 70’ Aduriz (S)

Ammoniti: 45’ Thiago Motta (I), 69’ Parolo (I), 73’ Piqué (S), 82’ Fabregas (S)

Espulsi:




Commenta con Facebook