• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, da Mihajlovic a Ibrahimovic: tutti gli scenari per il futuro

Calciomercato Milan, da Mihajlovic a Ibrahimovic: tutti gli scenari per il futuro

I rossoneri pianificano la prossima stagione dopo il probabile addio al terzo posto


Mihajlovic © Getty Images
Andrea Corti (@cortionline)

14/03/2016 12:41

MILAN TERZO POSTO CALCIOMERCATO  MIHAJLOVIC IBRAHIMOVIC / ROMA - "Bisogna essere onesti: credo che l'obiettivo per quest'anno sia l'Europa League, ma dall'anno prossimo bisogna puntare alla Champions League. Abbiamo investito tanto e quindi la squadra è solida da questo punto di vista e bisognerà ambire ad importanti obiettivi": era il 28 gennaio quando Barbara Berlusconi pronunciò queste parole, che crearono alcune tensioni e polemiche nell'ambiente Milan, all'interno del quale in molti erano convinti della possibilità di ottenere il terzo posto che sognifica preliminari di Champions League. Un mese e mezzo dopo, nonostante un buon filotto di risultati che sembrava aver rimesso in carreggiata i rossoneri, considerata la sconfitta con il Sassuolo e il pareggio di ieri in casa del Chievo in molti sono costretti a dare ragione alla figlia dello storico presidente rossonero mentre si rincorrono le voci di calciomercato. Il Milan di Mihajlovic dopo lo stop di Verona archivia le ambizioni di Champions League: tornano i dubbi sul futuro dell'allenatore mentre l'obiettivo principale diventa la finale di Coppa Italia con la Juventus. E si torna a parlare di Ibrahimovic...

CALCIOMERCATO MILAN, QUALE FUTURO PER MIHAJLOVIC?

A fine stagione la decisione fondamentale, che condizionerà tutto il calciomercato Milan, sarà senza dubbio quella che riguarderà il futuro di Sinisa Mihajlovic. Il serbo negli ultimi due mesi ha trovato una buona continuità di risultati e di gioco, ma le voci su un suo possibile addio non sono mai cessate. L'ex tecnico della Sampdoria a Milanello non sembra aver piantato radici stabili e le candidature di altri allenatori capaci di dare un gioco più offensivo alle loro squadre, in primis quell'Eusebio Di Francesco che nel Sassuolo sta facendo molto bene ormai da anni, si fanno sempre più forti. 

MILAN, DA BALOTELLI A LUIZ ADRIANO IN MOLTI PREPARANO LE VALIGIE

Mihajlovic è stato anche sfortunato: con la coppia Niang-Bacca aveva dato continuità ai suoi, ma l'incidente stradale che terrà fuori il francese per un bel po' e la piccola crisi sotto porta del colombiano hanno minato le sue certezze. A prescindere dall'eventuale conferma del tecnico a giugno saranno in molti a dire addio, in particolar modo nel reparto offensivo: Balotelli non sarà riscattato dal Liverpool, Luiz Adriano quasi sicuramente sarà ceduto mentre per Menez si valuterà se anticipare o meno la naturale scadenza del contratto, fissata al 30 giugno 2017. Niang, per quel poco che si è visto, ha convinto più o meno tutti: se però per lui arrivasse un'offerta importante (in particolar modo dall'Inghilterra) Galliani potrebbe valutarla, anche in considerazione che un incasso importante sarebbe necessario in assenza degli introiti derivanti dalla Champions League.

CALCIOMERCATO MILAN, TUTTI I SOGNI DA IBRAHIMOVIC A BERARDI

Se tante saranno le cessioni, altrettanti saranno gli arrivi: i principali sogni sono quelli di strappare alla Juventus Berardi (non a caso un pallino di Di Francesco) e riportare a 'San Siro' Zlatan Ibrahimovic, in scadenza con il PSG e che sembra intenzionato a tornare a giocare nel nostro Paese. Ma la squadrà dovrà essere modificata anche negli altri settori: a centrocampo piace molto il laziale Biglia, mentre si dovrà affiancare a Romagnoli un nuovo difensore centrale. Quel che appare certo è che i rossoneri continueranno a puntare sui loro giovani, a partire dal difensore ex Roma e dal gioiellino Donnarumma. Dirà invece sicuramente addio il portiere spagnolo Diego Lopez, che dopo aver perso a sorpresa il posto da titolare tornerà a giocare nella Liga. Ma prima di poter stabilire una strategia ben definità bisognerà chiaramente capire chi sarà l'allenatore dei rossoneri e, forse soprattutto, chiarire le reali ambizioni di un club assente ormai da troppi anni dai vertici del calcio italiano ed europeo. E che per l'immediato spera di tornare ad alzare un trofeo nella finale di Coppa Italia con la Juventus a maggio, che ora diventa il principale obiettivo anche per Mihajlovic e i suoi.

 




Commenta con Facebook