• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > > IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Salah fenomenale, Fares disarmante

IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Salah fenomenale, Fares disarmante

Top e Flop della 28a giornata di Serie A secondo i voti dei nostri inviati


Mohamed Salah ©Getty Images
Emiliano Forte

07/03/2016 07:50

PAGELLONE SERIE A 28A GIORNATA SALAH FARES / ROMA - Grande protagonista di giornata la Roma di Luciano Spalletti che, trascinata dal 'tridente leggero', regala spettacolo e travolge la Fiorentina nello scontro diretto che vale il terzo posto solitario in classifica. Sugli scudi uno straordinario Mohamed Salah, che ha fatto letteralmente impazzire i difensori viola, ed un El Shaarawy ritrovato sul piano fisico e mentale capace di segnare con grande regolarità. Per i viola una serata da dimenticare soprattutto per l'ex Astori sempre in affanno al cospetto del trio offensivo giallorosso. Davanti alla Roma, il Napoli non perde colpi e mantiene invariato il distacco di tre punti dalla capolista Juventus. Al 'San Paolo' contro il Chievo gli azzurri di Sarri non partono benissimo, ma dopo lo svantaggio iniziale si scatenano e ribaltano il risultato grazie anche alla strepitosa prova di Ghoulam sulla fascia sinistra. Vince anche l'Inter che contro il Palermo conferma i progressi mostrati in Coppa Italia e ritrova i gol del suo bomber e capitano Mauro Icardi. La Sampdoria aggrappata alla classe di Antonio Cassano coglie un importante successo in chiave salvezza sul campo di un Verona sempre più ultimo. Tra i gialloblu è da censura la prova difensiva di Fares.

 

TOP

 

5.Ghoulam (Napoli) - Nei primi 45 minuti è semplicemente devastante: sulla sua corsia fa quello che vuole con una continuità ed una facilità di corsa disarmanti. Non a caso da una sua percussione nasce il pareggio di Higuain che getta le basi per il trionfo azzurro. Nella ripresa sembra avere meno benzina ma è solo un'illusione che dura una decina di minuti, poi il suo show riprende senza interruzioni fino al 90'. Tornado. VOTO 7,5

4.El Shaarawy (Roma) - Indiscusso protagonista della rinascita giallorossa continua a segnare ed offrire prestazioni di livello assoluto diventando settimana dopo settimana elemento indispensabile per mister Spalletti e probabilmente anche per il ct Conte. Spettacolare l'azione che vale il 3-0 nella quale confeziona l'assist vincente per Diego Perotti. Straripante. VOTO 7,5

3.Icardi (Inter) - Dopo aver osservato dalla panchina la grande prova dei compagni in Coppa Italia torna titolare in campionato voglioso di riconquistare un ruolo da protagonista nel gioco di Mancini. Tanto movimento su tutto il fronte offensivo, un gran gol da attaccante di razza e l'assist per Perisic dimostrano che la sua presenza là davanti pesa eccome. Rapace. VOTO 7,5

2.Cassano (Sampdoria) - La sua è una prestazione top non tanto per la firma nel 3-0 blucerchiato ma per la serie di giocate d'alta scuola con le quali delizia il pubblico e fa salire di livello il gioco dei suoi. Quando si diverte è sempre il campione capace di fare la differenza sul rettangolo di gioco. Sopraffino. VOTO 7,5

1.Salah (Roma) - L'egiziano contro i suoi ex compagni è stato semplicemente inarrestabile. Con i suoi movimenti e l'abilità nell'uno contro uno ha tagliato in due la difesa viola costringendola ben presto alla resa. Il gioco di Spalletti esalta come meglio non potrebbe il suo grande talento e lui ringrazia con una doppietta ed un assist che lanciano i giallorossi al terzo posto solitario alle spalle della coppia Juve-Napoli. Sontuoso. VOTO 8

 

FLOP

 

5.Cataldi (Lazio) - Brutta prova per il giovane centrocampista biancoceleste, che non sembra avere la giusta lucidità nelle giocate e va spesso in confusione. Si rende protagonista del fallo da rigore su Belotti che poteva costare molto caro ai suoi ma Immobile spreca malamente del dischetto. Pioli vede la squadra imballata ed incapace di reagire così decide di cambiare la carte in tavola richiamando lui e Lulic in panchina dopo soli 40 minuti di gioco. Rimandato. VOTO 4,5

4.Thereau (Udinese) - Prova scialba quella del francese ex Chievo. Mai partecipe del gioco friulano e assolutamente innocuo nei pressi di Leali. Colantuono nel tentativo di scuotere i suoi lo sostituisce dopo 70 minuti di completo e totale torpore. Sbiadito. VOTO 4,5

3.Frey (Chievo) - Dover fronteggiare Insigne e Ghoulam di questi tempi non è una gran fortuna vista la facilità e la continuità con cui arrivano sul fondo. Il risultato è una serata di frustranti corse a vuoto senza quasi mai arrivare sul pallone. Accerchiato. VOTO 4,5

2.Astori (Fiorentina) - Le speranze di farsi rimpiangere nel suo ritorno all'Olimpico da avversario naufragano ben presto sotto i colpi dello scatenato trio Salah-Perotti-El Shaarawy. È sfortunata la sua deviazione sul tiro del numero 11 giallorosso che indirizza la gara già dopo 25 minuti, il seguito è un incubo interrotto solo dal triplice fischio di Irrati. Travolto. VOTO 4,5

1.Fares (Verona) - Da ultimo uomo perde palla in maniera sciagurata avviando l'azione blucerchiata che porta al raddoppio di Cassano. L'apice di una prova da film horror che Del Neri decide di interrompere dopo 28 minuti mandando in campo Gilberto. Annichilito. VOTO 4




Commenta con Facebook