• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI CARPI-JUVENTUS

PAGELLE E TABELLINO DI CARPI-JUVENTUS

Borriello illude, Mandzukic rimette le cose a posto. Bonucci e Letizia fanno errori da penna rossa


Mario Mandzukic ©Getty Images
Antonio Russo (Twitter @tonyrusso93)

20/12/2015 14:33

ECCO LE PAGELLE DI CARPI-JUVENTUS

 

CARPI

Belec 5,5 – Cerca di metterci una pezza nell’azione del pareggio, ma non può molto sulla ribattuta di Mandzukic. Poco dopo si esibisce in un buon intervento su un tiro dalla distanza di Marchisio. Anche sulla seconda rete dell’attaccante croato non può fare di più e si deve inchinare. Nel secondo tempo non è perfetto in uscita su Pogba, che realizza il 3-1.

Zaccardo 6 – È tra i migliori nella linea difensiva dei biancorossi. Sbroglia diverse situazioni intricate e fa ripartire i suoi con appoggi precisi.

Romagnoli 5,5 – Disattento nel tenere Mandzukic. Si perde spesso l’attaccante croato e finisce per marcare il nulla.

Gagliolo 5,5 – Va in difficoltà sotto l’enorme pressione dei bianconeri e non riesce ad arginarli. Finisce per commettere troppe sbavature per riuscire a strappare almeno la sufficienza.

Gabriel Silva 5 – Si fa trovare impreparato sul gol del pareggio della Juve, lasciando troppo spazio a Cuadrado da quel lato. Sulla seconda rete di Mandzukic, invece, si fa sovrastare di testa dal croato con troppa facilità.

Letizia 4,5 – Scivola nel momento peggiore e lascia campo a Evra, che può con tutta tranquillità mettere al centro per l’accorrente Mandzukic, che realizza il 2-1. Nel secondo tempo si perde Pogba, che gli parte alle spalle e beffa Belec in uscita. Davvero pessima la sua prestazione.

Cofie 6 – Morde le caviglie degli juventini continuamente. Nell’azione del gol di Borriello è lui a lanciare nello spazio il napoletano. Buona la sua gara. Dal 70’ Bianco 6 – Mette ordine a centrocampo e si disimpegna bene tra i forti mediani bianconeri.

Marrone 6 – Si concede qualche licenza di troppo lì in mezzo al campo e spesso va vicino a perdere palla in zone sanguinose, ma nel complesso non commette errori.

Di Gaudio 6,5 – Spesso si sgancia dalla linea dei centrocampisti per andare in appoggio a Borriello. Non sempre i suoi suggerimenti sono precisi, ma in linea generale il suo lavoro è fondamentale per il gioco offensivo del Carpi. Dal 54’ Lasagna 5,5 – Viene inserito da Castori per dare una svolta al match, ma non riesce mai ad essere incisivo. Sottotono.

Lollo 6Fa filtro da quel lato e recupera qualche buon pallone. La sua prestazione non è trascendentale, ma basta a strappare la sufficienza.

Borriello 7 – Fa a sportellate con i difensori bianconeri e tiene palla lì davanti per far salire la squadra. Quando si ritrova la sfera tra i piedi crea sempre pericoli ai suoi ex compagni. Con una gran giocata mette a sedere Bonucci e realizza il gol dell’1-0. Dal 66’ Mbakogu 6 – Si mostra sin da subito frizzante e prova a creare lo scompiglio nella retroguardia juventina. Buona la sua gara.

All. Castori 6 – Il Carpi si difende con ordine e riparte con grande precisione, trascinato dal talento di Marco Borriello. Gli emiliani vanno in vantaggio, ma dopo poco subiscono il ritorno dei bianconeri, che in pochi minuti pareggiano e si portano poi in avanti. Buona comunque la fase offensiva dei biancorossi, che sono apparsi sempre pericolosi.

 

JUVENTUS

Buffon 5,5 – Imperfetto sul gol di Borriello. Il tiro è forte e ravvicinato, ma avviene sul suo palo e lui appare poco reattivo.  Non compie interventi degni di nota.

Barzagli 6 – Gioca una buona partita non commettendo errori e risolvendo parecchie situazioni complicate. Lascia il campo anzitempo per un problema fisico. Dal 57’ Rugani 6 – Appena entrato realizza un gran gol che viene annullato giustamente dall’arbitro per fuorigioco. Gioca una buona gara, nonostante una piccola sbavatura.

Bonucci 4,5 – Ci capisce poco o nulla in marcatura su Borriello. L’attaccante napoletano si fa più volte beffe di lui con finte e contro-finte. Nell’azione del gol del Carpi scivola nel momento sbagliato e regala la superiorità numerica agli emiliani. Completa la sua pessima prestazione con l’autogol allo scadere, che riapre incredibilmente il match nel finale.

Chiellini 6 – Così come Barzagli si limita a svolgere il compitino e non compie sbagli.  Quando non ci arriva con la velocità, ci arriva col fisico e l’astuzia. Buona prova per lui.

Cuadrado 5,5 – Sbaglia il tocco nell’azione che culmina poi col gol del Carpi. In generale non trova mai lo spunto vincente e appare abbastanza imballato. Dall’83’ Lichtsteiner s.v.

Khedira 6 – Taglia la manovra avversaria e cuce quella juventina con geometrie semplici, ma efficaci. Cala con lo scorrere dei minuti. La condizione fisica non è ancora ottimale.

Marchisio 6,5 – Allegri gli affida le chiavi del gioco bianconero per aprire le serrature della retroguardia emiliana. Straordinario il lancio che mette Pogba davanti alla porta per la rete del 3-1. Prestazione da altissimo spessore come regista.

Pogba 7 – Mostra uno strapotere fisico invidiabile. Quando può si concede degli strappi, che spaccano la retroguardia avversaria e creando diversi problemi al Carpi. Nella ripresa con un inserimento dei suoi mette a sedere Belec e realizza il 3-1. Grande prestazione.

Evra 6,5 – Spinge come un ossesso su quella fascia e quando può mette affilati cross al centro. Perfetto l’assist per la seconda marcatura di Mandzukic.

Mandzukic 7,5 – Sonnecchia per il primo quarto d’ora, poi quando si ritrova la palla sul destro, con una mezza rovesciata, realizza la rete del pareggio. Sul crepuscolo del primo tempo porta in avanti la Juve con un imperioso stacco di testa. Senza alcun ombra dubbio è il man of the match.

Dybala 6 – Galleggia sulla linea del fuorigioco e prova a creare lo scompiglio nel Carpi con le sue serpentine. Non è incisivo come al solito sotto porta e viene ben tenuto dai biancorossi, che per fermarlo ricorrono spesso al fallo. Dal 69’ Morata 5,5 – Prova troppo spesso la giocata di fino e fa arrabbiare Allegri. Si vede palesemente che è in grande difficoltà e ha bisogno di un gol per sbloccarsi.

All. Allegri 7 – La Juve sin da subito mette le cose in chiaro e schiaccia nella propria area il Carpi. Poi però una ripartenza fulminea degli emiliani coglie impreparati i piemontesi, che vanno sotto nel punteggio. Ottima però la reazione dei bianconeri, che in mezz'ora rimettono le cose al loro posto. I ragazzi di Allegri si sono mostrati molto fragili nelle ripartenze, soprattutto dal lato di Bonucci, dove Borriello ha fatto quello che voleva con la palla. Prestazione nel complesso comunque positiva.

 

Arbitro Giacomelli 7 – Buono il suo arbitraggio. Gestisce la gara senza manie di protagonismo. Tira fuori il cartellino giallo in una sola occasione, in maniera corretta. Al 64’ annulla un gol a Rugani per off-side e anche qui prende la decisione giusta.

 

TABELLINO

CARPI-JUVENTUS 2-3

Carpi (4-4-1-1): Belec; Zaccardo, Romagnoli, Gagliolo, Gabriel Silva; Letizia, Cofie(dal 70’ Bianco), Marrone, Di Gaudio(dal 54’ Lasagna); Lollo; Borriello(dal 66’ Mbakogu). A disp.: Brkic, Spolli, Matos, Lazzari, Marrone, Pasciuti. All. Castori.

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli(dal 57’ Rugani), Bonucci, Chiellini; Cuadrado(dall’83’ Lichtsteiner), Khedira, Marchisio, Pogba, Evra; Mandzukic, Dybala(dal 69’ Morata). A disp.: Neto, Rubinho, Caceres, Alex Sandro, Padoin, Sturaro, Hernanes, Asamoah, Zaza. All. Allegri.

Arbitro: Piero Giacomelli di Trieste

Marcatori: 15’ Borriello (C), 18’ Mandzukic (J), 41’ Mandzukic (J), 50’ Pogba (J), 92’ aut. Bonucci (J)

Ammoniti: 78’ Gabriel Silva (C)

Espulsi:




Commenta con Facebook