• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Empoli > Empoli, Giampaolo: "Progetto basato sul lavoro. Mercato? Nessuno è ancora partito"

Empoli, Giampaolo: "Progetto basato sul lavoro. Mercato? Nessuno è ancora partito"

Il nuovo allenatore azzurro si è presentato alla stampa


Marco Giampaolo (Getty Images)

16/06/2015 16:50

CALCIO EMPOLI SERIE A GIAMPAOLO / EMPOLI - L'avventura di Marco Giampaolo sulla panchina dell'Empoli è cominciata. Oggi è andata in scena la conferenza stampa di presentazione dell'allenatore di origini svizzere, queste le sue parole riportare dal sito ufficiale dei toscani: "E' una grande opportunità essere qui, arrivo in una società che fa calcio in un momento dove se ne fa sempre meno. Ho avuto una buona accoglienza e ho notato fin da subito grande umiltà. Al centro del progetto Empoli c'è il lavoro e non dobbiamo fare altro che proseguire su questa strada. La chiamata dell'Empoli mi ha riempito di soddisfazione: arrivo con tantissime motivazioni. Ho sempre voluto trovare le giuste condizioni di lavoro e qui ci sono. Mi voglio guadagnare la fiducia attraverso il lavoro, i comportamenti e la serietà professionale. Contratto di un anno? Sarebbe motivo di soddisfazione se la società mi proponesse il rinnovo tra qualche mese, sarebbe il sintomo che sarei riuscito a centrare le aspettative. Non voglio niente senza essermelo guadagnato".

SARRI - "Lo conosco e con lui mi sono confrontato spesso dato che abbiamo un modo di pensare molto simile. Qui ha fatto qualcosa di straordinario con tre anni che hanno lasciato traccia nell'ambiente, nei calciatori e nella società. Tutto ciò non va disperso. Dovrò avere la capacità di proseguire un certo tipo di lavoro".

MERCATO - "Nessuno è ancora partito, ad oggi. Difficile fare un discorso tecnico-tattico: ciò che è certo è che ci vogliono giocatori motivati e vogliosi di stupire. E' prematuro parlare di chi ho allenato o di moduli".




Commenta con Facebook