• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Parma > Parma, Lucarelli: "Tutti sapevano, bisognava scavare nei bilanci. A Genova a spese nostre"

Parma, Lucarelli: "Tutti sapevano, bisognava scavare nei bilanci. A Genova a spese nostre"

Il capitano gialloblu: "Manenti finora non ha rispettato le sue promesse. Coi i ducali anche in Serie D"


Alessandro Lucarelli (Getty Images)

23/02/2015 09:05

LUCARELLI GHIRARDI MANENTI FALLIMENTO / PARMA - Alessandro Lucarelli è intervenuto questa mattina a 'Radio Anch'io lo Sport' per parlare dell'assurda situazione che circonda il Parma, che ieri non ha giocato contro l'Udinese ed è sempre più vicino al fallimento.

"Non giocare ieri mi ha fatto stare male, è stata una domenica con l'amaro in bocca - le parole del capitano gialloblu - A novembre abbiamo capito che si era rotto qualcosa e sono venuti fuori tutti i problemi che oggi conosciamo. Le responsabilità sono di chi ha gestito la società e di chi ha permesso che si arrivasse a questo punto. L'esclusione dall'Europa League era un segnale, chi di competenza non ha fatto bene il suo lavoro. C'era da scavare un po' di più nei bilanci, alla Covisoc qualcosa è sfuggito di mano: 200 giocatori contrattualizzati l'anno scorso potevano essere un segnale per fare delle verifiche. Oggi pare che l'unica soluzione possibile sia il fallimento. Manenti finora non ha rispettato le sue promesse, sta perdendo quella credibilità che la squadra gli aveva dato. Noi avremmo giocato anche domenica se ci avessero fatto giocare a porte aperte, abbiamo dimostrato più volte la nostra dignità come a Roma. Noi vogliamo sentirci tutelati, che ci sia interesse verso il Parma e non solo verso la regolarità del campionato. Si sapeva nel mondo del calcio che qualcosa non andava, nessuno è stato colto di sorpresa, delle voci anche noi sapevamo. Noi da domani prepareremo la sfida contro il Genoa, assumerci l'onere delle spessa della trasferta non è un problema. Io sono disposto anche a ripartire dalla Serie D con questa maglia, ho a cuore le sorti di questo club".




Commenta con Facebook