• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI INTER-SAMPDORIA

PAGELLE E TABELLINO DI INTER-SAMPDORIA

Shaqiri da applausi. Kuzmanovic rimandato. Tra i blucerchiati si salvano Okaka e Gastaldello


Xherdan Shaqiri (Getty Images)
Ilario Bali'

21/01/2015 22:47

ECCO LE PAGELLE DI INTER-SAMPDORIA:

 

INTER

Carrizo s. v. – Mai seriamente impegnato in tutto l'arco del match. Serata tranquilla dalle sue parti. 

D’Ambrosio 6 – Dirottato sulla destra non sembra risentire del cambio di fascia. Generoso come sempre.

Juan Jesus 6.5 – Contiene bene l'irruenza di Okaka, gestisce con disinvoltura le (poche) situazioni pericolose.

Andreolli 6 – Confermato capitano chiude bene i varchi e sempre attento nelle coperture.

Dodò 6.5 – Rispolverato nel ruolo di terzino, si mantiene alto sulla sinistra. Da un suo guizzo nasce il rigore poi fallito da Icardi. Dal 89’ Obi s.v.

Medel 6.5 – Il solito pitbull in mezzo al campo. Recupera un numero infinito di palloni facendo ripartira l’azione. Prestazione senza sbavature.

Kuzmanovic 5 – Impostare non è il suo mestiere. Tanti errori negli appoggi. In situazione di superiorità numerica è lecito aspettarsi qualcosa di più.

Shaqiri 7 – Parte subito forte con qualche fiammata delle sue. Esordio positivo, con grande personalità e impegno bagnato con il gol che sblocca il match. Dal 79’ Bonazzoli s.v.

Kovacic 6.5 – Inventa e spezza il gioco a metà a campo come vuole Mancini. Spreca malamente a tu per tu con Romero nel primo tempo e nella ripresa con un diagonale velenoso.

Podolski 6.5 – Nonostante sia ancora lontano dalla condizione migliore, si conferma giocatore di caratura internazionale. Sfiora il gol con un colpo di testa deviato in corner da Romero nel primo tempo. Da applausi l’assist a Shaqiri per la rete del vantaggio.

Icardi 6 – Si muove tanto senza palla ma è guardato a vista dalla difesa blucerchiata. Ipnotizzato da Romero dal dischetto, salva la prestazione con la rete che chiude la partita. Dal 88’ Puscas s. v.

All. Mancini 6 – Applica un turnover moderato senza rinunciare ai “fantastici 4” lì davanti. Il gioco migliora di partita in partita a scapito della concretezza sotto porta. Segnali confortanti dai nuovi arrivi

 

SAMPDORIA

 

Romero 7 – Devia in corner una punizione insidiosa di Shaqiri, respinge il rigore di Icardi, si supera su un colpo di testa insidioso di Podolski. Incolpevole sul gol di Shaqiri.

Gastaldello 6.5 – Il migliore dei suoi nel reparto arretrato. Mette una pezza ovunque ce ne sia bisogno non rinunciando ad impostare il gioco da dietro.

Romagnoli 6 – Decisivo un suo recupero su Shaqiri nella prima frazione con un’ottima scelta di tempo. Cala alla distanza insieme al resto della squadra.

Cacciatore 5.5 – Spesso in ritardo, fatica a carburare in difesa. Costretto ad uscire dopo uno scontro con Podolski nel primo tempo. Dal 45’ Silvestre 6 – Si dà molto da fare nel secondo tempo in fase di contenimento facendo il massimo.

Soriano 6 – Ricuce il gioco tra la linea di mezzo e il reparto d’attacco con discreta personalità. Dal 46’ Duncan 6 – Entra a dar man forte ai compagni in fase di contenimento. Prezioso nei raddoppi di marcatura.

Rizzo 6 – Gioca vicino al playmaker per evitare la già evidente inferiorità. Chiede il cambio a metà ripresa. Dal 67’ De Silvestri 5 – Una sua leggerezza regala il raddoppio nel finale ad Icardi.

Krsticic 4 – La sua partita dura undici minuti. Il fallo da ultimo uomo su Icardi lanciato a rete  gli costa il cartellino rosso e la doccia ampiamente anticipata.

Marchionni 6 – Agisce da regista basso ma causa inferiorità numerica è impegnato in un grande lavoro di sacrificio da difensore aggiunto.

Djordjevic 6.5 – Il baby montenegrino non sfigura alla scala del calcio ostentando buone doti tecniche. Ottimo elemento in prospettiva futura.

Okaka 6.5 – Perdonato da Mihajlovic e subito titolare, è costretto molte volte a tornare indietro a prendersi il pallone. Ci mette il fisico quando serve. Poco supportato dai compagni. Lavoro il suo tatticamente importante.

Wszolek 5 – Suo il fallo sanzionato da Tagliavento con il penalty in favore dell’Inter. Sbaglia molti passaggi elementari. Non trattiene la sua irruenza su Kuzmanovic rimediando il secondo giallo e relativa espulsione.

All. Sakic 6 – Sostituisce in panca lo squalificato Mihajlovic e nonostante l’inferiorità numerica per quasi tutta la partita mantiene i suoi corti e compatti, fino all'uno-due nerazzurro nel finale di gara.

Arbitro: Tagliavento 7 – Giusti i rossi a Krsticic e Wszolek, così come il rigore concesso all'Inter. Dirige con disinvoltura una partita maschia ma non cattiva

 

TABELLINO

INTER- SAMPDORIA 2-0

Inter (4-2-3-1): Carrizo; D’Ambrosio, Juan Jesus, Andreolli, Dodò (89’ Obi); Medel, Kuzmanovic; Shaqiri (79’ Bonazzoli), Kovavic, Podolski, Icardi (88’ Puscas). In panchina: Handanovic, Berni, Palacio, Guarin, Campagnaro, Vidic, Krhin, Donkor, Hernanes. All. Mancini

Sampdoria (3-4-3): Romero; Gastaldello, Romagnoli, Cacciatore (45’ Silvestre); Soriano (46’ Duncan), Rizzo (67’ De Silvestri), Krsticic, Marchionni; Djordjevic, Okaka, Wszolek. In panchina: Viviano, Massolo,  Correa, Obiang, Palombo, Bergessio, Eder, De Silvestri, Fornasier, Ivan All. Sakic

Arbitro: Tagliavento

Marcatori: 71’ Shaqiri (I), 87’ Icardi (I).

Ammoniti: Andreolli (I), Wszolek (S), Podolski (I), Romagnoli (S), Shaqiri (I), Gastaldello (S).

Espulsi: Krsticic (S), Wszolek (S).




Commenta con Facebook