• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Calciomercato Inter, Mancini: "Destro ha qualità. Non ho nulla contro Osvaldo"

Calciomercato Inter, Mancini: "Destro ha qualità. Non ho nulla contro Osvaldo"

Il tecnico nerazzurro parla di presente, passato e futuro


Roberto Mancini (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

20/01/2015 00:43

INTER MANCINI SCUDETTO MOURINHO / MILANO - Tra passato, presente e futuro: Roberto Mancini fa un viaggio nel tempo nel corso di un'intervista a 'Tiki Taka'. Il tecnico dell'Inter spiega: "Tra un anno torneremo al vertice, l'obiettivo è lottare per lo scudetto dall'anno prossimo. Prima però dobbiamo fare il possibile per centrare la Champions quest'anno". 

INTER - Inevitabile un salto al passato e alla fine della prima esperienza in nerazzurro: "Quando sono stato sostituito da Mourinho ovviamente ci sono rimasto male, ma neanche tanto. L'Inter ha continuato a vincere e anche io ho fatto un'esperienza in Inghilterra dove ho vinto. E' stata una cosa positiva per entrambi". 

EMPOLI - Si parla poi del presente: "A Empoli abbiamo giocato una brutta partita ma capita. Dobbiamo guardare anche agli aspetti positivi come non aver perso e non aver subito gol. Dobbiamo cercare un miglior possesso palla e Kovacic può essere la soluzione anche se deve migliorare tutta la squadra". 

SHAQIRI E PODOLSKI - "Le grandi squadre si fanno con i grandi calciatori. Chi sceglierò per l'Europa League? Vedremo al momento, saranno in forma tutti e due e dovremo fare una scelta. Poi vedremo se arriverà qualcun altro: se riuscissimo a metterne altri due-tre non sarebbe male.  Cerci? Sono contento che sia andato al Milan, in una grande squadra: era nella lista dei calciatori che potevamo da prendere".

ICARDI - "Deve essere protagonista in campo. Ha qualità importanti, è giovane ed ha ancora margini di miglioramento. Può diventare un attaccante importante ma dipende da lui: deve lavorare molto, ma ha la voglia giusta".

OSVALDO - "Preferisco non parlarne perché non è giusto. Spero possa trovare la soluzione migliore per lui. Ma non ho niente contro di lui". 

THOHIR - "Mi ha fatto un'ottima impressione, vuole fare le cose per bene. Rispetto a Moratti ovviamente sono molto diversi". 

MERCATO - "Bisogna lavorare e anche quando fai le cose per bene non succede quello che vorresti e ci vuole più tempo. Non ci sono maghi e si può passare da situazioni buone ad altre meno come Empoli. Ci manca qualcosa, ma abbiamo bisogno di tempo. Il campionato è lungo ma credo che possiamo arrivare al terzo posto o agguantare la Champions seguendo un'altra strada". 

DESTRO - "L'ho visto crescere, so le qualità che ha. Gioca in una grande squadra, con grandi attaccanti e non è facile". 

MILAN E INTER - "Chi sta meglio? Il nostro obiettivo non era riprendere il Milan ma le terze in classifica. Per quello ci vorrà più tempo". 

JUVENTUS - "Tra me e Allegri non c'è stato un ballottaggio, non sono stato mai interpellato. Allegri sta facendo bene, la Juventus è la favorita per il campionato ma la Roma avrà le sue chance". 

TOTTI - "Se io fossi rimasto alla Sampdoria avrei continuato a giocare per diversi anni. Totti è un giocatore tecnicamente straordinario quindi anche alla sua età è capace di fare le cose che sta facendo". 

BALOTELLI - "Gli voglio bene, spero possa tornare ad essere il giocatore che era qualche anno fa".

MIHAJLOVIC - "E' molto intelligente e conosce benissimo il calcio italiano. Per me è pronto per allenare una grande".

INZAGHI - "Il Milan deve dargli fiducia, scegliendo un ragazzo giovane sapevano che sarebbero potuti arrivare momenti come questo. Ha qualità, è solo questione di tempo".




Commenta con Facebook