• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > FOTO CM.IT - FIGC, Tavecchio: "Accordo con Conte. Extracomunitari? Madre di tutte le battaglie"

FOTO CM.IT - FIGC, Tavecchio: "Accordo con Conte. Extracomunitari? Madre di tutte le battaglie"

Il presidente della FIGC ha parlato al termine del consiglio federale odierno


Tavecchio e Lotito (Calciomercato.it)
dall'inviato Andrea Corti

20/11/2014 16:20

FIGC TAVECCHIO CONFERENZA STAMPA / ROMA - Intervenuto in conferenza stampa, il presidente della Federcalcio Carlo Tavecchio ha parlato al termine del consiglio federale, in cui sono state discusse e approvate le nuove riforme relative alla riduzione delle rose e al tesseramento dei giocatori extracomunitari

LO SFOGO DI CONTE - "Questo consiglio riflette la filosofia del fare. Abbiamo iniziato con le prime riforme. Ma prima voglio parlare della Nazionale: veniamo da 6 partite di cui 5 vinte e siamo riconoscenti a Conte. Ci rendiamo conto del suo sfogo ma oggi abbiamo una buona notizia: si aprirà a breve un tavolo con Conte e la Lega di Serie A con delle ipotesi di soluzione. Si faranno degli studi, delle proposte che non posso anticipare. Ringrazio la Lega di Serie A di questa apertura".

ROSE ED EXTRACOMUNITARI - "Il mondo dilettantistico aveva istituito di fatto uno ios soli: chi metteva piede in Italia, che arrivasse con la piroga, con l'aereo o che venisse paracadutato e che aveva voglia di giocare a calcio e fosse in età per il mondo dilettantistico, poteva giocare a calcio. Io addirittura ho fatto giocare con autocertificazione un soggetto, Minala, che poi è finito alla Lazio. Adesso è tutto l'opposto. Questo provvedimento fermerà questo stato di cose, bloccando questo mercimonio di soggetti di minore età che potevano confluire nel professionismo con meccanismi perversi. Questo paese si fossilizza solo sulle star, i 4 anni di scuola passano inosservati. Questa è la madre di tutte le battaglie, non si andrà più a pescare in un serbatoio di ignoti".

 

BUDGET - "Abbiamo parlato anche di budget. A qualsiasi azienda del mondo non si possono togliere nel mese di ottobre 25 milioni di ricavi. Siamo un soggetto che fattura 6 miliardi l'anno, è il pozzo di San Patrizio dove si mettono dentro le mani. Il 2016 non potrà essere così, non possiamo stare nei riparti del Coni con queste percentuali. Chiaramente il budget è passivo, complessivamente ci assesteremo con una perdita di 10 milioni. La semplificazione deve essere la prima operazione, e i costi razionalizzati".

PROBLEMA ARBITRALE - "In alcune regioni non c'è un sistema di garanzia, questo argomento lo toccheremo nel prossimo consiglio".

 




Commenta con Facebook