• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > esclusivo > ESCLUSIVO Gentile sulla Nazionale di Conte e i veleni di Juventus-Roma

ESCLUSIVO Gentile sulla Nazionale di Conte e i veleni di Juventus-Roma

L'ex allenatore dell'Under 21 è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it


Claudio Gentile © Getty Images
ESCLUSIVO
Gabriele Menegatti

10/10/2014 15:30

ESCLUSIVO GENTILE SU NAZIONALE E JUVENTUS ROMA / ROMA - La settimana dei veleni, post Juventus-Roma, volge al termine. L'attenzione mediatica si è inevitabilmente spostata sulla Nazionale italiana, in campo questa sera a Palermo contro l'Azerbaijan, gara valida per le qualificazioni a Euro 2016.

Calciomercato.it ha intervistato, in esclusiva, Claudio Gentile, campione del mondo con la maglia azzurra nel 1982, nonché protagonista di alcune delle più infuocate sfide anni '80 tra bianconeri e giallorossi. L'ex marcatore della 'Vecchia Signora' si è espresso sulle polemiche di questa settimana, sulla formazione di Antonio Conte e ha parlato delle difese italiane.

JUVENTUS-ROMA: POLEMICHE INFINITE - “Ricordo bene il passato, è sempre stata una sfida molto accesa. In alcuni casi si possono verificare degli errori arbitrali che fanno crescere la tensione e la rabbia. Tutto sommato non credo che l'operato di Rocchi abbia spostato gli equilibri della partita, si può discutere su qualche episodio, però consideriamo che un direttore di gara può sbagliare come succede al giocatore o all'allenatore. È chiaro - ha proseguito Gentile a Calciomercato.it - che per un incontro del genere c'è più attenzione mediatica e un errore del fischietto innesca un meccanismo di proteste e polemiche. Mi è piaciuto molto il presidente della Roma, James Pallotta, che ha pronunciato parole sagge: ha invitato tutti a darsi una calmata". 

IL 'TWEET' DI BONUCCI - “All'epoca in cui giocavo io, tutte queste cose non accadevano, non esistevano la rete e i social network, avevamo solo i giornali. E certe cose si evitavano. Comunque Bonucci ha chiesto scusa, si è giustificato, mi sembra il caso di metterci una pietra sopra”.

LA NAZIONALE TARGATA CONTE - Inevitabile discutere sulle ultime news Italia, con gli 'Azzurri' che hanno ben figurato nelle prime uscite dell'era Conte: “Questa nazionale mi piace e Conte non ha bisogno di presentazioni, è stato ottimo a livello di club vincendo tre titoli con la Juve. Da commissario tecnico ha iniziato subito forte e da quello che vedo non dovrebbe avere problemi di qualificazione ai prossimi campionati europei. Il girone è alla portata, come la gara di questa sera. L'importate è mantenere sempre alta la soglia d'attenzione”. 

LE DIFESE IN ITALIA - “Se dovessi dare un giudizio globale, direi che parecchie squadre hanno bisogno di ritocchi in difesa. Seguendo le partite mi accorgo che spesso gli attaccanti sono troppo liberi, vengono lasciati da soli in area di rigore e io, da ex marcatore, quando vedo queste cose...
Stiamo andando indietro da questo punto di vista, un aspetto che avevo già sottolineato qualche anno fa. I dati - ha concluso Gentile in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it - mi stanno dando ragione, ci sono sempre meno difensori che sanno fare il loro mestiere: bisognerebbe cambiare la mentalità e  moduli di gioco”.




Commenta con Facebook