• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI GERMANIA-GHANA

PAGELLE E TABELLINO DI GERMANIA-GHANA

Ozil illumina, Muller non sfonda. Talento Atsu. In ombra Boateng


Klose (Getty Images)
Ilario Bali'

21/06/2014 23:45

PAGELLE E TABELLINO GERMANIA-GHANA / FORTALEZA – Il pareggio del “Castelao” lascia tanto amaro in bocca al Ghana di Appiah, trascinato dal talento grezzo di Atsu e dalla duttilità tattica di Asamoah. A mancare è stata la spinta di Kevin Prince Boateng, un ectoplasma in mezzo al campo. Tra i tedeschi, in affanno per larghi tratti del match, si salvano Ozil e Lham, quest’ultimo a suo agio nel ruolo di vertice basso nella mediana.
 
GERMANIA
 
Neuer 6 – Si oppone bene ai tentativi di Atsu e Muntari nel primo tempo. Qualche brivido su un’uscita a vuoto che stava per costare cara ai tedeschi.
J. Boateng 5.5 – Non passerà alla storia come la sua miglior partita con la maglia della nazionale, spesso in affanno contro le frecce nere. Dal 46’ Mustafi 5.5 – Si lascia superare da Ayew in occasione della rete ghanese.
Mertesacker 5.5 – Alla centesima presenza in nazionale fatica a contenere le folate offensive del Ghana, salvando quello che può.
Hummels 5.5 – Recupera in extremis dall’infortunio patito contro il Portogallo. Sulla coscienza la rete del momentaeo vantaggio africano. Non è al top della condizione e si vede.
Howedes 6 – Ci mette lo zampino in occasione del gol di Klose svettando più in alto di tutti. Soffre la velocità del Ghana soprattutto nella corsia di destra.
Khedira 5 – Le sue caratteristiche principali sono quelle di essere un centrocampista forte fisicamente, ma allo stesso tempo molto dinamico. Stasera non si sono mai viste. Dal 69’ Schweinsteiger s. v.
Lham 6.5 – Perno basso della mediana nel ruolo ritagliato per lui da Guardiola nel Bayern. Positivo in fase di copertura meno quando si tratta di far ripartire l’azione.
Kroos 6 – Partecipa spesso alla manovra offensiva tedesca, provando di tanto in tanto a sorprendere Dauda con tiri dalla distanza.
Ozil 6.5 – Il più vivace dei teutonici nella prima frazione di gara quando si tratta di illuminare il gioco. Molte incursioni in area di rigore, ma scarsamente supportato dai compagni.
Goetze 6 – Sua la zampata che sblocca il match in apertura di ripresa. Per lui ottavo gol con la maglia della nazionale. Dal 68’ Klose 6 – Entra e segna subito il gol del pareggio sfruttando al meglio la torre di Howedes.
Muller 5.5 – Il capocannoniere del torneo impiegato da falso “nueve” si vede poco, chiuso tra le maglie difensive africane.
All. Loew 6 – Conferma gli undici che hanno asfaltato il Portogallo nella prima partita. Gli stessi tuttavia sembrano soffrire gli avversari sul piano fisico. Azzecca i cambi nella ripresa che contribuiscono ad evitare la sconfitta.
 
GHANA
 
Dauda 6 – Poco impegnato nel primo tempo, incolpevole sulle reti di Goetze e Klose.
Afful 6.5 – Corre come se non ci fosse un domani sulla corsia di destra e raddoppia spesso in marcatura su Muller. Ha la colpa di perdersi Goetze in occasione del gol, ma si riscatta qualche minuto dopo servendo con il contagiri il pallone per il pareggio di Ayew.
Mensah 6.5 – Attento nelle chiusure, ci mette dalla sua anche tanta esperienza. Impeccabile nelle chiusure.
Boye 6.5 – Si prende qualche rischio chiudendo su Muller nel primo tempo. Legge bene tutte le situazioni difensive.
Asamoah 6.5 – riproposto nel ruolo di terzino destro, raramente supera la metà campo, rispettando gli ordini del suo tecnico. La chiusura su Muller nel finale vale quanto un gol.
Rabiu 6 – Chiamato a sostituire Essien, recupera un’infinità di palloni in mezzo al campo.  Dal 77’ Badu s. v.
Muntari 6.5 –  Scalda le mani a Neuer con un bolide nel primo tempo, servendo alla perfezione Gyan con un tracciante da applausi per il vantaggio africano.
A.Ayew 6.5 – Sovrasta nel gioco aereo Mustafi mettendo dentro la rete del pareggio subito dopo la rete di Goetze.
K. Boateng 5.5 – Ritrova una maglia da titolare nella sua partita del cuore. Mai entrato in partita nel primo tempo. Dal 52’ J. Ayew 6 - Due minuti dopo il suo ingresso in campo dà la scossa al Ghana mettendo dentro il gol dell'1-1.
Atsu 6.5 – Preferito a Jordan Ayew e considerato un grande talento in prospettiva. Si concede alla platea con un paio di movimenti interessanti. Dal 72’ Wakaso s. v.
Gyan 6.5 – Al primo pallone utile brucia in velocità Hummels trafiggendo Neuer con un diagonale imprendibile.
All. Appiah 6.5 –Imbriglia tatticamente la manovra tedesca coprendo bene gli spazi e liberando la sua 4x100 in contropiede. Per spirito e intraprendenza la sua squadra, ancora comunque in corsa, avrebbe meritato i tre punti.
Arbitro: Ricci (Bra) 6.5 –Autoritario e vigile in ogni zona del campo, dirige bene una partita non semplicissima caratterizzata da molti capovolgimenti di fronte.
 
TABELLINO
 
GERMANIA-GHANA 2-2
 
Germania (4-3-3): Neuer; J. Boateng (46’ Mustafi), Mertesacker, Hummels, Howedes; Khedira (69’ Schweinsteiger), Lahm, Kross; Ozil, Muller, Goetze (68’ Klose). A disp.: Zieler, Weidenfeller, Grosskreutz, Ginter, Schurrle, Podolski, Draxler, Durm, Kramer. All. Loew
Ghana (4-2-3-1): Dauda; Afful, Boye, Mensah, Asamoah; Rabiu (77’ Badu), Muntari; A. Ayew, K. Boateng (52’ J. Ayew), Atsu (72’ Wakaso); Gyan. A disp.: Adams, Kwarasey, Inkoom, Opare, Essien, Acquah, Adomah, Sumaila, Waris. All. Appiah.
Arbitro: Ricci (Bra)
Marcatori: 50’ Goetze (Ge), 54’ A. Ayew (Gha), 63’ Gyab (Gha), 70’ Klose (Ge)
Ammoniti: 93’ Muntari (Gha),
Espulsi: nessuno



Commenta con Facebook