• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO- BOLOGNA

PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO- BOLOGNA

Un rigore di Biglia all’ultimo minuto regala la vittoria alla Lazio. Bologna addio amaro


Antonio Candreva (Getty Images)
Davide Ritacco

18/05/2014 22:54

PAGELLE E TABELLINO LAZIO-BOLOGNA / ROMA – In uno stadio semideserto gara non certo spettacolare. La Lazio agguanta la vittoria allo scadere grazie a Biglia. Bella prestazione di Candreva e Keita. Male Klose. Malissimo nel Bologna Natali e Acquafresca. Il Bologna abbandona la Serie A con una sconfitta.

 

LAZIO

Berisha 6 – Passa il primo tempo da spettatore non pagante. Ad inizio ripresa è forse troppo distratto per compiere un intervento facile in uscita che favorisce Ibson che però gli spara addosso. Rodriguez, poi, lo grazia.

Pereirinha 6 – Nel primo tempo spinge bene anche perché non è impegnato in fase difensiva. Poi il Bologna si sveglia e Morleo lo mette in difficoltà.

Dias 6 – Quella di stasera potrebbe essere l’ultima gara con la maglia della Lazio. Lascia al suo pubblico una prestazione lineare anche perché gli avanti del Bologna non lo impensieriscono.

Biava 6 – Sempre utilissimo in anticipo e di testa. Prova ad essere pericoloso anche in avanti. Resta il solito difensore arcigno e spigoloso.

Radu 6 – Senza splendere più di tanto tiene bene dalla sua parte. Non fa disastri e prova anche ad appoggiare la manovra.

Biglia 6,5 – Prova qualche geometria per rendere imprevedibile la manovra della Lazio. Meglio nel primo tempo che nella ripresa nonostante i ritmi si abbassino. Realizza il suo secondo gol in serie A trasformando il rigore decisivo.

Ledesma 5,5 – Il capitano della Lazio chiude la stagione senza offrire molti acuti. Si limita al compitino senza però illuminare. Dal 87’ Minala s.v.

Lulic 6 – Solito incursore temibile. Prova ad azionarsi anche come rifinitore ma le cose migliore gli riescono quando può arrivare a fari spenti e spingere sulla corsia. Spreca una buona occasione nel finale.

Candreva 7 – Continua il suo ottimo stato di forma che fa ben sperare in vista del mondiale. Dalla metà del primo tempo sale in cattedra e ingaggia un duello a distanza con Stojanovic. Esce al 59’ per lasciare posto a Felipe Anderson. Dal 59’ Felipe Anderson 6 – Appena entrato si fa ammonire e la sua gara non decolla. Si sveglia nel finale quando con un paio di accelerazioni mette in difficoltà il Bologna e si procura il rigore.  

Klose 5 – Non è al top e si vede. Aggiungiamoci che ci ha abituato a preferire la nazionale tedesca alla propria squadra di club e quindi è logico che con i mondiali alle porte il pensiero sia già in Brasile. Dal 81’ Tounkara s.v.

Keita 7 – Parte bene e mette in difficoltà la retroguardia del Bologna con la sua velocità. Si spegne col passare dei minuti.

All.: Reja 6 – Non è riuscito a centrare l’Europa sfiorando l’ennesimo miracolo da subentrante con una squadra mediocre. Il suo futuro potrebbe essere da direttore sportivo. Anche stasera ha dimostrato di essere un tecnico di buon senso e chiude la stagione con una vittoria.

 

BOLOGNA

Stojanovic 6,5 – Si esalta col passare dei minuti invogliato da Candreva che lo chiama in causa in un paio di occasioni. E’ di gran lunga il migliore in campo dei suoi. Regge da solo tutto il Bologna. Capitola solo dal dischetto. 

Sorensen 6 – Non ha di certo il passo degli avanti della Lazio e si vede. Poco aiutato dai compagni soffre le incursioni di Keita e Candreva che si alternano dalla sua parte. Con l’uscita di Natali passa al centro e se la cava molto meglio.

Natali 5 – Dopo la rissa in allenamento non brilla nemmeno in campo e Ballardini lo toglie nell’intervallo. Dal 46’ Antonsson 5,5 – Non inizia benissimo e continua sempre tra incertezze e insicurezze.

Cherubin 5,5  – Più efficace quando c’è da lottare in mezzo all’area rispetto a quando deve costruire o uscire per coprire le falle della difesa del Bologna che sono tante.

Crespo 5,5 – Prova a farsi vedere in proiezione offensiva ma non riesce ad arginare gli attacchi della Lazio dalla sua fascia di competenza. Almeno prova a metterci la giusta cattiveria agonistica.

Pazienza 6 – Anche se pensa di più a randellare che a produrre qualcosa di buono per il Bologna, quando nella ripresa si abbassano i ritmi, si destreggia senza soffrire ulteriormente.

Cech 5,5 – Corre a perdifiato per inseguire tutti e tutti. Proprio per questo perde lucidità nei momenti decisivi.

Morleo 5,5 – Fin quando dalla sua parte si aggira un certo Candreva soffre, poi con l’uscita dell’avversario trova maggiore respiro e prova a spingere ma il fallo da rigore nel finale ne pregiudica il giudizio.

Moscardelli 5,5 – Quasi mai pericoloso prova a dare una mano tornando spesso a ricevere il pallone sulla trequarti ma le giocate da social network non gli riescono in campo.

Acquafresca 4 – Inutile apporto dell’attaccante del Bologna. Se attaccante si può definire. E’ in crisi totale e non si rende mai pericoloso. E’ normale che se il parco attaccanti del Bologna è composto da questi giocatori la retrocessione è inevitabile. Dal 76’ Rodriguez 6 – Nel giro di 30” fa subito meglio di Acquafresca e rischia di segnare al suo esordio assoluto in serie A. 

Laxalt 5 – Non entra quasi mai in gara. Non si esprime come vorrebbe e finisce anzitempo la sua esperienza nel Bologna. Dal 46’ Ibson  6 – Spreca una buona occasione ad inizio ripresa e già questo basta per far meglio di Laxalt. Ha dato sicuramente più qualità alla manovra del Bologna.

All.: Ballardini 5,5 – Il suo Bologna chiude la stagione e torna in serie B dopo sei anni. Chiude con poca dignità dopo lo sfogo in conferenza stampa. Il suo futuro è probabile che continui altrove. Stasera come per tutta la stagione è stata una sofferenza con una squadra non all’altezza.

 

Arbitro: Maresca 6,5 – Nel suo debutto in serie A se la cava senza troppi problemi. Giuste le ammonizioni e il rigore nel finale pare esserci. Morleo viene bruciato da Feliper Anderson e lo stende.

 

TABELLINO

 

LAZIO-BOLOGNA 1-0

 

Lazio (4-3-3): Berisha; Pereirinha, Biava, Dias, Radu; Biglia, Ledesma, Lulic; Candreva (dal 59’ Felipe Anderson), Klose (dal 81’ Tounkara), Keita. All.: Reja

Bologna (3-4-3): Stojanovic; Sorensen, Natali (dal 46’ Antonsson), Cherubin; Crespo, Pazienza, Cech, Morleo; Moscardelli, Acquafresca (dal 76’ Rodriguez), Laxalt (dal 46’Ibson). All.: Ballardini

Arbitro: Maresca

Marcatori: 93’ Biglia (L) (rig.)

Ammoniti: 42’ Pazienza (B), 61’ Felipe Anderson (L), 72’ Pereirinha (L)

 

Espulsi: -




Commenta con Facebook