• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Palermo > Giulio Sanseverino su Palermo e Perugia

Giulio Sanseverino su Palermo e Perugia

Il giovane centrocampista di proprietà del club di viale del Fante ai microfoni di Calciomercato.it


Giulio Sanseverino(Getty Images)
Giorgio Elia

15/05/2014 15:14

MERCATO PALERMO ESCLUSIVO SANSEVERINO / PALERMO - "Sicuramente negli ultimi giorno ho vissuto delle grandi emozioni. In minima parte ho partecipato anche io alla promozione del Palermo e sono molto contento per il traguardo raggiunto dalla squadra. Ho avuto modo di vedere la partita di Novara in ritiro con il Perugia, parlando poi con Bolzoni per estendere i miei complimenti a tutto il gruppo. Ventiquattro ore dopo ho vissuto l'emozione del ritorno in serie B del Perugia, un risultato importante raggiunto nella mia carriera che mi porterò nel cuore per l'affetto e la felicità della gente". Non nasconde la sua felicità Giulio Sanseverino centrocampista del Palermo in prestito al Perugia il quale, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it, racconta la gioia vissuta per il ritorno in A dei rosanero e nella cadetteria degli umbri. 

Lei ha vissuto il ritiro estivo con il Palermo di Sannino prima e con quello di Gattuso poi. Cosa si porta dietro? "Ho imparato tanto sia da Sannino che da Gattuso. Non ho mai avuto dubbi sul valore della squadra quest'anno, con le difficoltà iniziali dovute dalla necessità di adattarsi alla categoria cadetta. Indipendentemente dalla guida tecnica sono convinto che il Palermo per la qualità del suo organico avrebbe centrato comunque la promozione".

Dopo la retrocessione si aspettava qualcosa di più in termini di presenze in rosanero?                           "Sicuramente avrei voluto dare maggiormente il mio contributo in questa stagione. Inizialmente con Gattuso godevo di maggiore considerazione, poi con le difficoltà della squadra e la necessità di fare punti ho trovato meno spazio. Alla fine in accordo con la società abbiamo deciso per la mia partenza a Perugia, in una piazza importante nella quale poter crescere giocando".

Chi l'ha sorpresa di più dei suoi ex compagni?                                                                                                                         "Mi ha veramente impressionato Vazquez. Quando ero a Palermo lui era fuori lista per le scelte fatte in estate, ma nonostante questo lo vedevo sempre applicarsi tantissimo negli allenamenti con una grandissima voglia di fare. E' stato veramente bravo a mantenere alta la concentrazione e la forma, guadagnandosi poi di diritto un posto alla riaperture delle liste. Le sue qualità non sono in discussione e credo possa considerarsi un vero e proprio acquisto di gennaio per il Palermo".

Cosa vorrebbe per il suo futuro Giulio Sanseverino?                                                                                                       "Credo che la possibilità di disputare un campionato difficile come quello cadetto in una squadra importante come il Perugia, possa rappresentare una prospettiva importante nel mio percorso di crescita professionale. Proprio per questo aspetto credo possa esser più opportuno rinviare ancora per un anno il discorso serie A, per continuare ad apprendere e a farmi le ossa in un torneo dalle caratteristiche diverse. Sarei molto felice di restare a Perugia anche per la prossima stagione".




Commenta con Facebook