• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-BENFICA

PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-BENFICA

Il muro lusitano resiste agli attacchi bianconeri. Bene Luisao. Ingenuo Perez. Tra i bianconeri Pogba è l’ultimo ad arrendersi, Llorente non pervenuto.


Vidal (Getty Images)
Alessio Barone

01/05/2014 23:31

PAGELLE E TABELLINO JUVENTUS – BENFICA / TORINO – I bianconeri non riescono nella rimonta. Tra i ragazzi di Conte delude uno spento Llorente e Tevez non riesce a pungere. Pogba è l’ultimo a mollare. I lusitani volano in finale, prestazione da vero leader per Luisao. Bene anche Garay e Gaitan. Perez sciagurato.

JUVENTUS

Buffon 6  – Primo tempo senza particolari timori, il Benfica non tira mai in porta. Nella ripresa chiude bene sulle poche sortite lusitane.

Caceres 6 – Nel ruolo di difensore destro è sempre pronto al raddoppio sia su Gaitan che Rodrigo. Partita senza grosse difficoltà. 

Bonucci 6,5 – Guida la difesa senza particolari sbavature, spesso imposta la manovra con precisi lanci sulle fasce. Dal 73’ Giovinco 5 – non riesce ad incidere sul match, va spesso in difficoltà contro la prestanza fisica dei difensori portoghesi.

Chiellini 6,5 – Ordinato, controlla facilmente Lima. Serata senza grosse fatiche per il difensore della nazionale.  

Lichtsteiner 6  – Dopo appena un minuto di gioco si erge a baluardo respingendo un tiro ravvicinato di Rodrigo. Ingaggia un bel duello sia con Gaitan che con Siqueira. Spinge molto mettendo spesso alle strette il terzino brasiliano. 

Pogba 7 –  Primo tempo dove mette in mostra tutta la sua tecnica, mostra alla platea colpi d’alta scuola che spesso mettono in difficoltà la linea mediana avversaria. Nella ripresa è l’ultimo ad arrendersi ma non riesce a trovare lo spunto decisivo.

Pirlo 6 – Testa i riflessi di Oblak dopo 8’ con un tiro dal limite, dai suoi piedi nascono le azioni più interessanti. Ci riprova al 62’ con un’insidiosa punizione. Si spegne alla distanza.

Vidal 6 – Al 20’ tenta di sorprendere il portiere ospite con una volet volante su cross di Pirlo, al 46’ sembra aver trovato il varco giusto ma Luisao spegne i suoi entusiasmi salvando sulla linea un suo colpo di testa. Secondo tempo sottotono dove non trova l’inserimento giusto. Dal 79’ Marchisio s.v. 

Asamoah 6 – Grande quantità sulla sinistra, controlla agevolmente Markovic mettendolo in difficoltà con le sue discese. Fase difensiva senza sbavature.

Tevez  5,5 – Partita generosa in attacco, sfiora il vantaggio con una girata in area nella prima frazione.  Alla lunga scompare dal match.

Llorente 5 – Gioca da ariete cercando di scardinare la difesa avversaria ma con scarsi risultati, non riesce a dare profondità e perde quasi tutti i duelli con i difensori portoghesi. Non la miglior serata per l’attaccante spagnolo.  Dal 78’ Osvaldo s.v.

All. Conte 5,5 – Nei primi 15’ subisce la sua squadra l’iniziativa portoghese, ma alla lunga prende le misure e recupera il pallino del gioco rendendosi spesso pericolosa. Ripresa col piede sull’acceleratore in cerca del gol qualificazione ma con scarso esito. Squadra troppo legata alle giocate individuali di Tevez e Pirlo.

BENFICA

Oblak 6,5 – Reattivo su un insidioso tiro di Pirlo al 8’,  sempre puntuale nelle uscite. Attento su una punizione dello stesso numero 21 bianconero al 62’. Dà sicurezza alla difesa. 

Pereira 5,5 – Il terzino destro è spesso in difficoltà contro le avanzate di Pogba e Asamoah concedendo spesso il cross, in fase offensiva non lo si vede mai.  Si rivela l’anello debole della retroguardia.

Luisao 7 – Guida la difesa con la massima concentrazione, è tempestivo a salvare sulla linea un insidioso colpo di testa di Vidal. Partita da vero gladiatore per il capitano lusitano, lotta su tutti i palloni non tirandosi mai indietro.

Garay 6,5 – Ordinato, controlla agevolmente uno spento Llorente con il quale instaura un duello tutto fisico.  Si erge a vero e proprio muro annullando tutte le sortite bianconere.

Siqueira 6  – Mostra un’ottima tecnica e buona velocità, spinge molto sulla fascia sinistra. In fase di contenimento mostra qualche lacuna tattica. 

Markovic 5,5 –  Primo tempo anonimo non riesce a prendere le misure ai diretti avversari né è capace di offendere in modo pericoloso la retroguardia bianconera. Meglio nella ripresa dove si rende più pericoloso ma è spesso impreciso. Ingenua espulsione dalla panchina. Dal 86’ Sulejmani s.v.

Perez 5 – Si pone davanti alla difesa, mastino di centrocampo rincorre chiunque, è sempre pronto al raddoppio. Sciagurato secondo tempo dove si becca due ingenui gialli in 7’ lasciando in dieci i suoi rischiando di compromettere tutto, ma fortunatamente per lui non è così.

 Amorim 6 – Prestazione ordinata a metà campo, contiene le avanzate di Vidal. Non riesce ad offendere come vorrebbe.

Gaitan 6,5 – Grande qualità sulla sinistra, mette spesso in difficoltà Lichtsteiner e Caceres. Le sortite lusitane nascono tutte dai suoi piedi soprattutto quando restano con un uomo in meno. Dal 75’ Salvio s.v.

Rodrigo  6 –  Pronti via ha subito una buona occasione ma spara su un difensore avversario, per il resto primo tempo di grande sacrificio dove torna spesso a marcare Pirlo. A inizio ripresa ha un ghiotta occasione per segnare ma la spreca. Dal 69’ Almeida 6 – entra a dar manforte alla difesa e limitare gli attaccanti bianconeri.

Lima 5,5 – Praticamente assente nella prima frazione, non concede mai la profondità né l’appoggio alla squadra. Ripresa di grande sacrificio in difesa del risultato soprattutto quando la squadra resta in dieci.  

All. Jorge Jesus 6,5 – Il suo Benfica inizia a tambur battente chiudendo la Juve nella propria metà campo, chiude la prima frazione in difesa del risultato dell’andata quando i bianconeri prendono in mano l’iniziativa. Nella seconda frazione continua con le barricate  in virtù dell’inferiorità numerica, difendendo con i denti il 2-1 dell’andata.  

Arbitro: Mark Clattenburg (ENG) 6 – Arbitraggio all’inglese, controlla la partita mostrando grande sicurezza, sempre presente in ogni azione, non commette gravi imperfezioni. Nella ripresa evita che la partita si incattivisca distribuendo cartellini gialli. Giusta l’espulsione di Perez. Dirige il match con buona  personalità complessiva.

TABELLINO

JUVENTUS – BENFICA 0-0

Juventus (3-5-2): Buffon; Cáceres, Bonucci (dal 73’ Giovinco), Chiellini; Lichtsteiner, Pirlo, Vidal (dal 79’ Marchisio), Pogba, Asamoah; Tevez, Llorente ( dal 78’ Osvaldo). All: Conte

Benfica (4-4-2): Oblak; Pereira, Luisão, Garay, Siqueira; Markovic (dal 86’ Sulejmani), Pérez, Amorim, Gaitán (dal 75’ Salvio); Rodrigo (dal 69’ Almeida), Lima. All: Jorge Jesus

Arbitro: Mark Clattenburg

Ammoniti: 55’ Rodrigo (B), 61’ Perez  (B), 64’ Asamoah (J), 82’ Oblak (B), 90+5’ Salvio (B)

Espulsi: 67’ Perez (B), 88’ Vucinic (J), 88’ Markovic (B)

Note: Vucinic e Markovic espulsi dalla panchina




Commenta con Facebook