• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan-Napoli, Muntari: "Ottimista, non perderemo". Poi, da' una stoccata a Benitez!

Milan-Napoli, Muntari: "Ottimista, non perderemo". Poi, da' una stoccata a Benitez!

Il centrocampista rossonero ha parlato alla vigilia della sfida contro il club partenopeo


Sulley Muntari (Getty Images)
Stefano D'Alessio (@SDAlessio)

21/09/2013 10:42

MILAN NAPOLI MUNTARI INTERVISTA / MILANO - Sulley Muntari, centrocampista del Milan, ha rilasciato un'intervista al 'Corriere dello Sport' alla vigilia della partita contro il Napoli: "Per me non perdiamo, dobbiamo batterli perchè giochiamo in casa e daremo il massimo. Da una parte ci sarà il Milan, dall’altra Hamsik: un campione vero, un autentico spettacolo. Noi abbiamo i piedi per terra, quello che dicono gli altri conta poco. Sappiamo come affrontare questa partita, non è facile, ma si può battere il Napoli. Perchè non piace il Milan? Non lo so, le partite vanno giocate combattendo".

LA SQUADRA - "E' un Milan tosto, non molliamo mai anche se giochiamo male. Abbiamo qualche compagno fuori, ma questo fa parte del calcio. Dobbiamo sopportare fino al loro rientro. Criticano? Parlare non costa niente, facciano pure".

IO, MUNTARI - "Sono fatto così, vivo per la mia squadra e voglio dare sempre il massimo fino in fondo. I gol? Io dev stare bene, e ho la fortuna di avere De Jong vicino. Copre bene e da sicurezza, così si può andare avanti, anche perchè i nostri attaccanti aiutano a difendere. I nostri preparatori sono i migliori".

I CONSIGLI DI ALLEGRI – "Ci vuole anche un po’ di fortuna, ma arriva quando si mette forza e voglia. Devi essere sempre vicino alla porta se vuoi fare gol. Allegri ci chiede molti inserimenti e di accompagnare gli attaccanti".

BALOTELLI – "Lo conosco dai tempi dell’Inter, quand’era un ragazzino. Lui è maturato molto, può decidere la partita e può diventare un leader di questa squadra. Alla Ibra? Per me può fare quello che vuole, può stare largo o centrale ma dipende anche da noi".

BENITEZ - "Lui mi diede il permesso per andare a casa anziché in tribuna (ai tempi dell'Inter, n.d.r.). L’allenatore decide queste cose, ma non voglio parlare di gente che non è stata importante per me, non m’interessa. Però è un grande allenatore, l’esperienza con l’Inter è fine a se stessa".

MORATTI-THOHIR - "Moratti è una persona tranquilla, ma è anche un grande tifoso. Sa bene quello che sta facendo, gli auguro ogni bene".




Commenta con Facebook