• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI PALERMO-EMPOLI

PAGELLE E TABELLINO DI PALERMO-EMPOLI

Tavano e Maccarone trascina gli azzurri al successo esterno. Inutile il ritorno al gol di Hernandez per la squadra di Gattuso


Massimo Maccarone(Getty Images)
Giorgio Elia

31/08/2013 22:14

PAGELLE E TABELLINO DI PALERMO-EMPOLI/PALERMO - Allo stadio 'Renzo Barbera' l'Empoli supera per 2-1 il Palermo nel match valido per la seconda giornata del campionato di serie B. Vittoria prestigiosa per la formazione di Sarri che bissa così il successo del turno precedente contro il Latina. Non convince la compagine di Gattuso che cade così per la prima volta in campionato non riuscendo a riscattare l'opaca prestazione di Modena.


PALERMO

Sorrentino 5,5 - Non impeccabile in occasione della rete di Maccarone, non può nulla sul diagonale chirurgico di Tavano.

Morganella 5,5 - Vede le streghe sia con Tavano che con le giocate di Verdi, per una prestazione nella prima frazione di gioco sicuramente da rivedere nel suo ritorno in campo da titolare. Parte meglio nella ripresa sfiorando la rete del vantaggio dopo una bella combinazione con Hernandez.

Andelkovic 5,5 - Non esce su Tavano in occasione della rete messa a segno dall'esperta punta dell'Empoli, riuscendo a farsi perdonare a partita in corsa con almeno un paio di interventi di grande importanza.

Terzi 5 - Soffre nell'uno contro uno con Maccarone venendo sistematicamente saltato dall'esperto centravanti dell'Empoli, per una serata da dimenticare per l'ex centrale del Siena.

Daprelà 6,5 - Oltre a mostrare una grande attenzione e sicurezza nel gioco difensivo riesce a fornire un contributo di livello alla sua squadra nello sviluppo della manovra di gioco, con le sue sortite mancine che spesso permettono agli uomini di Gattuso di partite con velocità e pericolosità verso l0area di rigore avversaria.  Dal 51's.t. Pisano 5,5 - Un buon recupero difensivo con la squadra sbilanciata in avanti. ma anche tanta insicurezza per l'esterno ex Varese.

Ngoyi 4 - Dopo aver rimediato un giallo per l'eccessiva irruenza dei suoi interventi ne rimedia un secondo nel giro di pochi minuti, lasciando la sua squadra già in svantaggio del punteggio anche in inferiorità numerica.

Bacinovic 5 - I suoi errori in fase di amministrazione della sfera di gioco mettono in difficoltà i compagni del reparto arretrato concedendo alcune ripartenze pericolose agli avversari, con la scesa precisione nella gestione del pallone che si unisce a un apporto poco efficace in fase di interdizione.

Stevanovic 6,5 - Se è vero che in certe situazioni eccede nella ricerca del dribbling è anche vero che le sue capacità nell'uno contro uno garantiscono alla sua squadra spesso la superiorità numerica, con le traiettorie velenose di destro a rientrare verso l'area di rigore che creano più di un'apprensione alla retroguardia avversaria. Dal 73's.t. Di Gennaro s.v.

Dybala 6 - Dopo una partenza poco convincente si riscatta fornendo l'assist vincente ad Hernandez per la rete del pareggio dell'uruguaiano, sfiorando la marcatura personale con una serie di tentativi dalla distanza.

Lafferty 6 - Solito lavoro sporco per la squadra da parte del centravanti ex Sion, abile nel lavoro spalle alla porta nel fornire rifornimenti interessanti ai compagni di reparto. Viene sostituito per ripristinare gli equilibri della squadra dopo l'espulsione di Ngoyi. Dal 32'p.t. Struna 5 - Inserito da Gattuso dopo l'espulsione di Ngoyi a supporto del centrocampo viene bruciato da Maccarone in occasione della rete realizzata dall'ex rosanero.

Hernandez 7 - Risponde alle voci di mercato che lo hanno braccato negli ultimi giorni indossando con grande spirito di appartenenza la fascia da capitano, mettendosi sulle spalle la squadra nei momenti di maggiore difficoltà come in occasione del pari realizzato pochi minuti dopo l'inferiorità numerica maturata per la sciocchezza di Ngoyi.

Allenatore Gattuso 5,5 - La sua squadra rei esprime meglio in avanti rispetto al deludente esordio di Modena, mostrando comunque ancora evidenti margini di crescita e aspetti sui quali lavorare.

EMPOLI

Bassi 6,5 - Sfiora soltanto la conclusione vincente di Hernandez, compiendo comunque una serie di interventi importanti sia tra i pali che in uscita.

Hysaj 6 - Ha vita facile con Morganella non riuscendo però a chiudere con costanza su Dybala, soffrendo la velocità del suo avversario.

Romeo 6,5 - Meglio di Hysaj in fase difensiva riesce a tratti a proporsi con efficacia anche in avanti, rendendosi protagonista comunque di una prova positiva. Dal 55's.t. Mario Rui 6 - Fornisce dinamicità alla fascia sinistra difensiva degli azzurri con buona iniziative personali.

Rugani 6,5 - Si rende protagonista di un paio di chiusure difensive di vitale importanza, dimostrandosi il migliore della linea difensiva schierata da Sarri.

Tonelli 6 - Perde Hernandez in occasione della rete messa a segno dall'uruguaiano, sfiorando però la realizzazione personale sugli sviluppi di un calcio d'angolo con un colpo di reni di Sorrentino a negargli la gioia del gol.

Moro 6,5 - Unisce la sua esperienza e il suo senso di posizione a una buona dose di qualità nella gestione della sfera di gioco, con il suo lavoro in fase di rottura di gioco che ben si sposa con la capacità di metter i propri compagni del reparto avanzato nelle condizioni di far male all'avversario.

Valdifiori 5,5 - Manca la sua azione di filtro in mezzo al campo non riuscendo a regalare le giuste geometrie alla manovra della squadra. Dal 63's.t. Signorelli 6 - Buona senso della posizione regala quantità al centrocampo della squadra.

Croce 6 - Insieme a Moro recupera un buon numero di palloni, riuscendo a riporsi con efficacia nelle ripartenze della sua squadra.

Verdi 7 - L'incubo per antonomasia della difesa del Palermo nella serata del Barbera si dimostra quasi inarrestabile nelle sue azioni solitarie con il pallone costantemente incollato al piede, con un errore di misura che non gli permette di realizzare un gran gol di prima intenzione a pochi minuti dopo pochi minuti dal fischio iniziale dell'incontro. Dal 79's.t. Pucciarelli s.v.

Tavano 7 - Realizza il vantaggio dei toscani con una delle sue tipiche azioni calciando a giro sul palo lontano dopo esser rientrato in mezzo al campo da posizione defilata, guidando con decisione il reparto avanzato azzurro.

Maccarone 7 - Sempre molto pericoloso nell'uno contro uno ben figura nel suo ritorno da avversario al Barbera, confermando l'ottimo feeling con Tavano e Verdi. Si toglie la soddisfazione di realizzare il gol dell'ex, riportando avanti la sua squadra con un'inzuccata vincente sugli sviluppi di un corner.

Allenatore Sarri 7 - La sua squadra mostra una buona organizzazione di gioco, peccando soprattutto in occasione della rete realizzata da Hernandez che permette ai padroni di casa di ritrovare stimoli e morale.

Arbitro Gavillucci 6 - Buona direzione di gara da parte del fischietto di Latina. Giusta l'espulsione per doppio giallo a Ngoyi.

TABELLINO

PALERMO-EMPOLI   1-2

PALERMO: Sorrentino; Morganella, Andelkovic,  Terzi, Daprelà(Pisano 51's.t.); Ngoyi, Bacinovic, Stevanovic(Di Gennaro 73's.t.); Dybala; Lafferty(Struna 32'p.t.), Hernandez. A disp.: Ujkani, Milanovic, Sanseverino, Troianiello,  Lores, Vazquez. All. Gattuso

 EMPOLI: Bassi; Hysaj, Romeo(Mario Rui 55's.t.),  Rugani, Tonelli; Moro,  Valdifiori(Signorelli 63's.t.),  Croce; Verdi(Pucciarelli 79's.t.); Tavano, Maccarone. A disp.: Pelagotti, Mchedlidze,  Ronaldo, Accardi, Camillucci, Barba. All. Sarr

Marcatori: Tavano(E) 15'p.t.,  Hernandez(P) 30' p.t., Maccarone(E) 68's.t.

Ammoniti: Valdifiori(E),  Ujkani(P), Struna(P)

Espulsioni: Ngoyi(P)

 




Commenta con Facebook