• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, presentazione Llorente: "Ecco perche' ho scelto i bianconeri. Conte..."

Juventus, presentazione Llorente: "Ecco perche' ho scelto i bianconeri. Conte..."

L'attaccante spagnolo parla, per la prima volta da calciatore bianconero, in conferenza stampa


Llorente (Getty Images)
Bruno De Santis (Twitter: @Bruno_De_Santis)

02/07/2013 15:51

JUVENTUS PRESENTAZIONE LLORENTE / TORINO - È il giorno di Llorente: dopo la presentazione di Tevez, ora tocca all'attaccante spagnolo. Via i veli sulla nuova coppia gol della Juventus con la prima conferenza stampa da bianconero dell'ex bomber dell'Athletic Bilbao: Calciomercato.it seguirà in diretta per voi la presentazione del nuovo numero 14 della Juventus.

MAROTTA: "È stata colta un'opportunità che le dinamiche di mercato offrono. Abbiamo fatto tutto seguendo le normative vigenti. Al di là delle qualità di campo, abbiamo apprezzato anche un uomo importante, un professionista di grande valore ed è stato questo che ci ha portato a stipulare con lui un rapporto contrattuale di quattro stagioni a testimoniare della fiducia reciproca. Con Llorente alziamo il livello qualitativo di un reparto da sempre nel mirino delle critiche ma che è sempre stato se non il primo, il secondo in Italia. Nelle ultime cinque stagione con il Bilbao ha sempre realizzato una media di cinque gol a stagione: ci auguriamo che possa continuare questa striscia anche con noi".

LLORENTE

PERCHE' LA JUVE - "Ho scelto il numero 14 perché mi piace molto. Ho deciso di venire alla Juventus perché è una grandissima squadra e per me è un sogno poter giocare qui. I bianconeri sono stati la squadra più grande che mi ha cercato. Io come Ibra? Parliamo di un grandissimo giocatore e abbiamo qualità simili, mi piace molto".

ATHLETIC BILBAO: "La trattativa per il rinnovo non è andata bene e da quel momento la stampa ha creato un'immagine non buona di me e questo si è ripercosso in campo e questo non mi è piaciuto".

ATTACCANTI BIANCONERI - "In questa grande squadra non siamo solo due attaccanti (Llorente e Tevez, ndr), ma ce ne sono sei e tutti possiamo fare bene. Toccherà a Conte decidere. Posso giocare con tutti gli attaccanti attualmente in rosa. Quanti gol farò? Non è una cosa che mi preoccupa, l'importante è aiutare la squadra a vincere il terzo scudetto consecutivo impresa che manca dal 1935: sarebbe bellissimo riuscirci".

CONTE - "Ho parlato alcune volte con il mister, mi è sembrato un allenatore piacevole, simpatico. Sono contento di poter giocare con lui. Nell'ultimo anno hanno giocato un calcio bellissimo, hanno meritato lo scudetto e magari riusciamo a vincerlo anche il prossimo anno. Calciatori della Juventus? Baggio, Trezeguet, Del Piero: tanti buoni calciatori hanno giocato qui".

NAZIONALE - "Lo scorso anno è stato complicato perché non ho potuto giocare e non sono stato chiamato in nazionale. Spero di fare bene alla Juve e di ritornare in nazionale. Re Leone? Mi piace come soprannome".

CHAMPIONS - "La Champions è molto difficile, dobbiamo andare passo dopo passo e riuscire ad andare più avanti possibile. Ci sono molte squadre forti e non dobbiamo avere pressioni, ma stare tranquilli e andare passo dopo passo".

XAVI, INIESTA, PIRLO - "Sono tre calciatori incredibili, non posso paragonarli perché hanno caratteristiche differenti. Spero che qui Pirlo possa aiutarmi a crescere come giocatore".

ALLENAMENTO - "Sto bene fisicamente, mi sono allenato due anni con Bielsa che fa una preparazione molto dura. Ho giocato poco ma sto bene. In queste vacanze mi sono allenato per arrivare bene e continuo a farlo. Conte non mi ha dato un lavoro pensate, ma un programma per arrivare bene, poi qui credo che sarà più pesante".




Commenta con Facebook