• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI UDINESE-ATALANTA

PAGELLE E TABELLINO DI UDINESE-ATALANTA

Il solito Di Natale rimedia alla papera di Brkic sul gol di De Luca


DI Natale (Getty Images)
Valerio Pantone

12/05/2013 18:23

PAGELLE E TABELLINO UDINESE-ATALANTA/ UDINE – Una doppietta di Totò Di Natale permette all’Udinese di battere in rimonta l’Atalanta. Oltre al bomber bianconero, che raggiunge così quota 22 reti in campionato, da sottolineare la prova di Allan, autore tra l’altro anche dell’assist per il pareggio della squadra di Guidolin. Da rivedere invece Muriel, non al meglio della condizione, e Brkic, colpevole in occasione del gol iniziale di De Luca. Sufficiente la prestazione complessiva dell’Atalanta, che pecca di poca cattiveria sotto porta con il vice-Denis di oggi, Facundo Parra.

 

UDINESE

 

Brkic 5 - Colpevole in occasione del vantaggio iniziale dei bergamaschi, non trattiene il tiro certamente non irresistibile di Giorgi.

Benatia 5,5 – La rapidità di De Luca gli complica un pomeriggio apparentemente tranquillo. Decisamente meglio nel secondo tempo quando si rende protagonista di due chiusure provvidenziali.

Danilo 5,5 – Sorpreso dalla vivacità degli ospiti, va spesso in affanno anche nell’uno contro uno.

Domizzi 5,5 – Qualche errore di troppo in fase di impostazione, sicuramente non il meglio del suo repertorio.

Basta 5,5 – Sicuramente non la sua miglior partita della stagione. Spinge spesso sulla fascia ma senza troppa convinzione. Dal 56’ Badu 6,5 – In un paio di ripartenze mette in mostra tutto il suo dinamismo. Un altro giocatore trasformato dalla cura Guidolin.

Pereyra 6 – Poco lucido negli ultimi venti metri, garantisce sempre una buona qualità al centrocampo bianconero con le sue improvvise accelerazioni.

Allan 7 – Detta bene i tempi della manovra, diventando presto un punto di riferimento importante per il gioco friulano. Suo l’assist geniale per il pareggio di Di Natale che sblocca anche mentalmente la squadra di Guidolin.

Pinzi 6 – Un pò in ombra soprattutto nel primo tempo, cresce nella ripresa quando deve aiutare Allan nella fase d’interdizione.

Gabriel Silva 5,5 – Troppo timido rispetto ad altre circostanze, si propone poco sull’out di sinistra arrivando raramente al cross dal fondo.

Muriel 5 – Non al meglio della condizione, fa ben poco per entrare nel vivo del gioco risultando quasi un corpo estraneo al resto della squadra. Dal 61’ Zielinski 5,5 – Entra in campo con poca decisione, mandando su tutte le furie Guidolin.

Di Natale 8 – Sin dalle prime batture si dimostra desideroso di trascinare l’Udinese all’ennesimo miracolo sportivo. Dopo aver centrato la traversa su punizione, firma la sua ultima doppietta allo stadio Friuli, raggiungendo quota 22 reti nella classifica marcatori. Intramontabile. Peccato per l’infortunio nel finale che fa tremare i tifosi friulani. Dal 89’ Ranegie s.v.

All. Guidolin 7 – Ad un passo dall’ennesimo miracolo sportivo. Nonostante le voci sul suo futuro, nonostante una squadra ogni anno sempre più rinnovata, a questo punto della stagione Guidolin e la sua Udinese si ritrovano come sempre ad un passo dal sogno europeo.

ATALANTA

Consigli 6 – Non compie parate particolarmente difficili, anche se può combinare ben poco sui due realizzati da Di Natale.

Bellini 6 – Si limita a controllare la sua zona di competenza, evitando per quanto possibile rischi inutili.

Lucchini 5,5 – Concentrato ed attento per una buona parte del primo tempo, si dimentica per due volte di Tòtò Di Natale e viene immediatamente punito.

Canini 6 – Agevolato dalla condizione non ottimale di Muriel, non riesce però a contenere lo stato di grazia di Di Natale. Prestazione buona soltanto a metà.

Del Grosso 5,5 – Inizia anche lui con un buon piglio, specie in fase difensiva. Troppo passivo però quando dovrebbe proporsi nella metà campo avversaria.

Giorgi 6 – Da lui nasce l’azione che porta al vantaggio di De Luca. Molto intraprendente nella prima parte della gara, perde presto l’intensità necessaria come il resto della squadra. Dal 53’ Troisi 6 – Pochi spunti interesssanti anche perchè poco servito dai compagni.

Carmona 6 – Regge bene il centrocampo per una buona parte del primo tempo, alla lunga perde il duello ravvicinato con il regista dei friulani Allan.

Radovanovic 6,5 – Recupera tanti palloni in mezzo al campo, garantendo una buona copertura a tutto il reparto arretrato. Il suo lavoro però perde efficacia con il passare dei minuti. Dal 71’ Palma 6 – Esordio in Serie A per l’ultimo prodotto del vivaio atalantino che si fa apprezzare per qualche buona giocata.

De Luca 7 – Coglie subito la chance concessagli da Colantuono realizzando il gol del vantaggio dopo appena 10 minuti. Pimpante e molto mobile su tutto il fronte d’attacco, diventa troppo prevedibile nella ripresa quando la difesa dell’Udinese gli prende le giuste contromisure.

Moralez 6 – Si abbassa spesso a prendere il pallone inventando diverse trame offensive interessanti. Dopo un ottimo avvio, però, cala visibilmente sul finale di tempo costringendo Colantuono a sostituirlo. Dal 56’ Bonaventura 5,5 – Entra in campo quando la sua squadra sembra già rassegnata alla sconfitta. Un’impresa impossibile combinare qualcosa di buono.

Parra 5 – Si muove molto mettendo spesso in difficoltà la difesa di casa grazie anche alla rapidità di Moralez e De Luca. Sull’1-0 per l’Atalanta fallisce da pochi passi l’occasione per il possibile raddoppio. Un’errore che risulterà decisivo.

All. Colantuono 6 – Al di là dell’obiettivo salvezza già centrato, chiede ed ottiene dalla sua squadra di onorare il campionato fino all’ultimo minuto dell’ultima giornata. Nonostante le tante assenze, infatti, l’Atalanta mette paura all’Udinese sfiorando sull’1-0 il gol del raddoppio e provando nel finale anche la rete del possibile pareggio.

Arbitro Rizzoli 6 – Partita tranquilla per l’esperto fischietto di Bologna che ricorre al cartellino giallo in una sola circostanza. Da rivedere la posizione di De Luca in occasione del gol del vantaggio bergamasco: al momento del tiro di Giorgi, infatti, l’attaccante nerazzurro sembra essere al di là della linea del fuorigioco. Appare invece regolare la posizione di Di Natale, nell’azione dalla quale nasce la rete del raddoppio friulano.

TABELLINO

UDINESE-ATALANTA 2-1

UDINESE (3-5-2): Brkic; Benatia, Danilo, Domizzi; Basta (dal 56’ Badu), Pereyra, Allan, Pinzi, G. Silva; Muriel (dal 61’ Zielinski), Di Natale (dal 89’ Ranegie). A disp.: Padelli, Angella, Faraoni, Rodriguez, Campos, Pasquale, Merkel, Heurtaux, De Matos. All.: Guidolin.

ATALANTA (4-4-1-1): Consigli, Bellini, Lucchini, Canini, Del Grosso; Giorgi (dal 53’ Troisi), Carmona, Radovanovic (dal 71’ Palma), De Luca; Moralez (dal 56’ Bonaventura); Parra. A disp.: Polito, Frezzolini, Capello, Scaloni, Contini, Brivio, Ferri, Cais. All.: Colantuono.

Arbitro: Rizzoli di Bologna

Marcatori: 9’ De Luca (A), 42’ Di Natale (U), 52’ Di Natale (U)

Ammoniti: 49’ Radovanovic (A)




Commenta con Facebook