• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > Lo riconoscete?

Lo riconoscete?

Nuovo viaggio alla scoperta di calciatori dimenticati dal grande pubblico


Lo riconoscete?

09/03/2013 15:04

LO RICONOSCETE CALCIATORI DIMENTICATI / ROMA - La rubrica di Calciomercato.it vi racconta le storie di calciatori che, pur avendo lasciato un segno più o meno profondo nella storia di questo sport, per un motivo o per l'altro sono finiti nel dimenticatoio, lontani dai riflettori degli stadi e dalle luci della ribalta.

La rubrica oggi vi parla di un centrocampista croato che ha giocato poco tempo in Italia, ma a sufficienza per vestire sia la maglia del Torino che quella della Juventus, riuscendo anche successivamente ad approdare al Real Madrid: èRobert Jarni.

Nato nel 1968, Jarni ha mosso i primi passi nel calcio che conta con la maglia dell'Hajduk Spalato, dove ha fatto gola a diverse società tra il 1986 e il 1991: ad aggiudicarselo fu a sorpresa il Bari, che per due anni ebbe modo di schierarlo forse nel miglior momento di forma della sua carriera. Nel 1993 approda a Torino, maglia granata: passa appena una stagione prima della grande chiamata della Juventus, a cui non può dire di no. Ma in bianconero non lascia tracce: Jarni gioca poco, segna anche un gol, ma non gli basta per meritare la permanenza nella 'Vecchia Signora', che prontamente lo cede al Betis, in Spagna.

Qui vive una seconda giovinezza: nel pieno dei suoi anni da calciatore, gioca tre stagioni ad alti livelli nel club di Siviglia, siglando ben 19 reti. Nel 1998 sembra destinato a sparire nuovamente, ceduto al Coventry, ma viene immediatamente prelevato a sorpresa dal Real Madrid, che ha appena vinto la Coppa dei Campioni. Ma è un altro buco nell'acqua, come fu in bianconero: gioca poco e parte sempre dalla panchina, costringendo la dirigenza 'blanca' a sbarazzarsene come fece la Juve quattro anni prima. Gioca ancora un biennio nel Las Palmas, quindi appende gli scarpini al chiodo nel Panathinaikos, al termine della stagione 2001/02.

Pensate che sia finita qui? Macché: Jarni ama il calcio, e decide di dedicarsi al futsal, ossia il calcio a 5: va a giocare con l'MNK Spalato fino all'ottobre 2006, meritandosi anche due convocazioni con la maglia della Croazia. Una volta ritiratosi definitivamente, Robert Jarni può vantare nel palmares due Coppe di Jugoslavia, uno Scudetto, una Coppa Italia e addirittura una Coppa Intercontinentale. Quando l'amore per il calcio fa miracoli...




Commenta con Facebook