Breaking News
© Getty Images

Torino-Empoli, Sarri: "Salviamoci e smentiamo gli scettici. Ventura è da grande club"

Il tecnico dei toscani in conferenza stampa prima della sfida con i granata

TORINO EMPOLI SARRI / TORINO - Si completa la 34a giornata di Serie A con la sfida tra Torino ed Empoli in programma domani sera. Alla vigilia del match dell''Olimpico', Maurizio Sarri parla in conferenza stampa: "Mi aspetto una partita difficile per tanti motivi: affrontiamo una squadra forte e organizzata, che si gioca obiettivi importantissimi e vorranno onorare al meglio l'anniversario di Superga -le parole del tecnico toscano -, noi stiamo bene e mi aspetto che i ragazzi continuino a giocare con la stessa intensità e determinazione dell'ultima gara"

Sarri poi prosegue: "Sarà una gara diversa rispetto all'andata e per noi domani c'è in palio la salvezza matematica e la possibilità di avvicinarci a squadra davanti a noi in classifica. Salvandoci smentiamo tutti coloro che ci davano per spacciati". 

Sulla formazione il tecnico toscano afferma: "Potrei cambiare un paio di calciatori ma non di più. Non penserò ai diffidati. Ventura? Per me può allenare una grande squadra, perché ha sempre dimostrato di inculcare nei calciatori la voglia di giocare sempre e comunque. Lo reputo un grande allenatore e già ora allena una squadra che ha fatto la storia come il Torino".

B.D.S.

Serie A   Napoli   Torino
Torino-Napoli, Sarri nervoso: "Mai chiesto un ca**o alla società!"
Torino-Napoli, Sarri nervoso: "Mai chiesto un ca**o alla società!"
Il tecnico ha commentato la netta vittoria contro i granata
Serie A   Napoli   Torino
Torino-Napoli, Sarri: "Non mi lamento, devo molto a De Laurentiis"
Torino-Napoli, Sarri: "Non mi lamento, devo molto a De Laurentiis"
Il tecnico analizza in conferenza stampa la gara di domani
Serie A   Torino  
Juventus-Torino, Mihajlovic: "Pari che vale una vittoria. Acquah..."
Juventus-Torino, Mihajlovic: "Pari che vale una vittoria. Acquah..."
Il tecnico granata dopo il derby: "Il quarto uomo non ha il coraggio di parlare"