Breaking News
© Getty Images

Valentina Mezzaroma su Siena-Lazio

La vice presidente del club bianconero intervistata, in esclusiva, da Calciomercato.it

SIENA-LAZIO ESCLUSIVO VALENTINA MEZZAROMA EMEGHARA CONTE / SIENA - Il venticinquesimo turno di serie A si è chiuso ieri sera con il posticipo Siena-Lazio.
I bianconeri di Iachini sono riusciti ad avere la meglio sulla squadra di Petkovic: 3-0 il risultato finale, tre punti fondamentali in chiave salvezza firmati da un grande Emeghara e da Rosina.
"Dopo la vittoria del Genoa, per noi era fondamentale vincere - le parole di ValentinaMezzaroma, vice presidente del Siena, in esclusiva a Calciomercato.it -.
Questi punti ci servono come il pane, anche perché la penalizzazione pesa moltissimo.
E' vero che alla Lazio mancava qualche giocatore importante, come Klose, ma il Siena, a mio avviso, si è dimostrato nettamente superiore.
Faccio comunque i complimenti a Petkovic per il lavoro che sta svolgendo con i biancocelesti".

PROTAGONISTA - Quattro gol in 280 minuti: è questo il bottino di Innocent Emeghara, attaccante arrivato nella sessione di gennaio del mercato per sostituire Emanuele Calaiò, passato al Napoli.
"E' un ragazzo straordinario, sempre sorridente.
Una persona positiva e di questo il Siena ha bisogno - continua Valentina Mezzaroma a Calciomercato.it -.
La cosa divertente è vedere come il brasiliano Angelo stia cercando di insegnare a Innocent l'italiano.
Ha tantissima voglia di giocare in serie A, è un momento di rivalsa per lui che ha vissuto un'esperienza personale difficile.
Sono contenti tutti di lui, la squadra l'ha accolto benissimo, ed è proprio il gruppo la forza del Siena.
Iachini? E' un grandissimo motivatore.
Un instancabile lavoratore, lo seguo negli allenamenti e non molla mai, e poi i risultati si vedono in campo".

CONTE - Presente in tribuna al 'Franchi' c'era il fresco vincitore della 'Panchina d'Oro', Antonio Conte, attuale allenatore della Juventus ed ex tecnico del Siena: "Merita il premio ampiamente.
Sono particolarmente affezionata ad Antonio perché in quell'anno di B (stagione 2010/2011, ndr), che è un campionato davvero faticoso, è stato eccezionale - spiega Valentina Mezzaroma -.
Non a caso la Juve ce lo ha subito portato via.
Antonio torna sempre volentieri a Siena e poi avrà studiato bene la nostra squadra visto che saremo i prossimi avversari della Juventus (domenica 24 alle 15 allo 'Juventus Stadium', ndr).
Di certo, era contento per la vittoria del Siena, visto che è rimasto molto affezionato a questa squadra.
Poi ieri erano presenti anche i futuri tecnici del calcio italiano, da Cannavaro a Colonnese, passando per Zambrotta e gli altri.
Anche loro hanno portato fortuna, ma, come dice sempre Iachini, la nostra fortuna ce la dobbiamo creare da soli.
E mi pare che il Siena lo stia facendo".

 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)