Breaking News
  • Milan-Udinese, Allegri: "Il rigore non c'era. Balotelli, divertiti e sarai protagonista"
© Getty Images

Milan-Udinese, Allegri: "Il rigore non c'era. Balotelli, divertiti e sarai protagonista"

Le parole rilasciate al termine dell'incontro dal tecnico rossonero

. p>MILAN UDINESE DICHIARAZIONI ANALISI ALLEGRI / MILANO - Grazie a un 'SuperMario' Balotelli il Milan riesce ad avere la meglio sull'Udinese e ad agganciare al quarto posto in classifica i cugini nerazzurri.
Ha fatto molto discutere il rigore concesso nei minuti finali dall'arbitro Valeri, decisivo ai fini del risultato: "E' stato un episodio.
El Shaarawy tocca prima la palla, poi la tocca Heurtaux e gli frana addosso -racconta Allegri nella sua analisi ai microfoni di Sky-.
Siamo stati fortunati nella decisione dell'arbitro, che a volte ci è stata sfavorevole, per fortuna abbiamo vinto dopo una buona prestazione.
Sono sempre sincero nelle valutazioni: qui tocca palla prima El Shaarawy, poi l'avversario, quindi il rigore ci può stare come non ci può stare, e ha fatto più clamore perché è stato dato a trenta secondi dalla fine.
Sicuramente è un rigore che non si può dare.
Dispiace, l'Udinese aveva fatto una buona partita, noi altrettanto, siamo stati fortunati nell'episodio e ce lo prendiamo".

TRIDENTE - "Quando fai queste rincorse puoi pagare un po'.
Nella ripresa siamo stati un po' leziosi, di conseguenza abbiamo preso gol.
Anche se Balotelli è un campione straordinario, ha solo 22 anni, così come El Shaarawy e Niang sono molto giovani.
Abbiamo rischiato dopo una buona partita".

BALOTELLI - "Ha fatto una buona partita, nel Milan ha la possibilità di essere protagonista.
Ha tutto, ha strapotere fisico, tecnica, è giovane.
Deve divertirsi in questo Milan e dimostrare tutte le sue qualità".

RISALITA - "Il campionato è ancora lungo: arrivare terzi è difficile, soprattutto quando parti da tanti punti in meno come nel nostro caso.
Stiamo mantenendo una media altissima, sarebbe troppo bello mantenerla per sempre, ma nel girone di ritorno fare punti è molto più difficile".

 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)