Breaking News
  • Napoli, agronomo Lega: "Sarò al 'San Paolo' per valutare il prato"
    © Getty Images

Napoli, agronomo Lega: "Sarò al 'San Paolo' per valutare il prato"

Polemiche in città per le condizioni del manto erboso dopo il concerto di giovedì sera

NAPOLI PRATO SAN PAOLO / Prato dello stadio 'San Paolo' visibilmente rovinato dopo il concerto 'Pinoè' tenutosi giovedì sera. Migliaia di napoletani hanno pestato il campo dello stadio per poter seguire da vicino i loro idoli, che sul palco cantavano i migliori successi dell'artista napoletano scomparso tre anni fa.

Così, Giovanni Castelli, agronomo della Lega Calcio, ha commentato la vicenda del manto erboso: "C’è la rimozione di tutte le strutture concertistiche al 'San Paolo', poi faremo il sopralluogo e capiremo cosa servirà al prato per tornare alle sue proverbiali cinque stelle - spiega ai microfoni di 'Radio Marte' - L’erba non è fatta per essere calpestata da migliaia di persone. Comunque i concerti si fanno in tutti gli stadi, se le cose sono fatte con criterio e con tempi mediamente veloci, il manto erboso riesce a superare questo stress: il tema è capire se è stato fatto bene e per quanto tempo. Per quanto mi riguarda l’esperienza che abbiamo avuto a Napoli e in altri stadi, non dovrebbero esserci troppi problemi. Sarò a Napoli a metà della prossima settimana".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)