Breaking News
© Getty Images

Milan, Yonghong Li crea una nuova società: ecco come e perché

L'uomo d'affari cinese ha creato la Rossoneri Champion Investment Lux in Lussemburgo

MILAN NEWS ROSSONERI SPORT INVESTMENT LUX / Dal 14 aprile il Milan è diventato di proprietà di Yonghong Li, uomo d'affari cinese che dopo una lunga trattativa è riuscito a giungere al fatidico closing con Fininvest.
Dopo 31 anni con Silvio Berlusconi come proprietario, tramite la sua holding, il 99.93% delle quote azionarie rossonere è passato di mano.
Ma nonostante il nuovo padrone sia di nazionalità cinese, l'operazione si è sviluppata soprattutto fuori dai confini della Cina.
Le restrizioni del Governo di Pechino sull'esportazione di capitali fuori dal Paese hanno complicato non poco l'affare, costringendo l'acquirente a cercare denaro altrove.
La direttrice Hong Kong-Lussemburgo è stata molto calda in questi mesi.
Dalla piccola regione amministrativa speciale della Cina sono arrivati i soldi delle famose caparre e anche parte del denaro riguardante il closing, che però ha fatto tappa intermedia in Lussemburgo, dove è stata a suo tempo creata la Rossoneri Sport Investment Lux che oggi risulta proprietaria del Milan.

Closing Milan: cos'è la Rossoneri Champion Investment Lux?

Stando alle ultime news Milan riportate dal portale 'Calcio&Finanza', in Lussemburgo in questi giorni è stata creata un'altra società.
Si trattata della Rossoneri Champion Investment Lux Sarl, costituita il 10 aprile e i cui documenti sono stati depositati ufficialmente ieri.
L'unico socio di questa holding da 12mila euro di capitale sociale è la Rossoneri Sport Investment Co.
Limited, veicolo creato nei mesi scorsi da Yonghong  Li a Hong Kong e protagonista dalle caparre versate a Fininvest nei mesi passati.
Rappresentante unico della società Chen Huashan, che già ricopre tale carica in altre 'scatole cinesi' messe su dal nuovo proprietario del Milan.
Adesso sia in Lussemburgo che a Hong Kong ci sono una Rossoneri Champion e una Rossoneri Sport Investment.

All'interno dello statuto della nuova società lussemburghese si fa riferimento alla Project RedBlack Sarl, veicolo tramite il quale Elliott Management Corporation ha finanziato il prestito da 303 milioni di euro a Yonghong Li.
Questa impresa, che ha come soci la Blue Skye e due holding che fanno riferimento proprio a Elliott, è indicata come 'creditore pignoratizio' delle quote della Rossoneri Champions Investment Lux.
Bisogna ricordare che Yonghong Li per arrivare al closing si è fatto prestare denaro, i 303 milioni di cui sopra, dal fondo americano Elliott Corporation Management di Paul Singer, che nell'operazione è stato supportato dalla società inglese Blue Skye.
L'uomo d'affari cinese ha fornito delle garanzie per la restituzione del denaro nel giro di 18 mesi con tanto di interessi e in pegno ci sono le azioni del Milan.
Se Mr.
Li non dovesse riuscire a rientrare del debito contratto, le quote azionarie rossoneri corrispondenti alla somma da restituire passerebbero in mano al soggetto creditore.
Marco Fassone, amministratore delegato del club, si è detto tranquillo in merito a questa situazione.
Ad ogni modo, c'è chi già pensa che il 'Diavolo' possa passare nelle mani di Elliott tra non molto.

L'hedge fund di Paul Singer influenzerà in parte l'operato societario milanista.
Ad esempio non vuole che il valore della squadra venga depauperato e che per restituire il prestito vengano utilizzati i soldi eventualmente derivanti dalle cessioni dei big presenti in organico.
Dunque le scelte di calciomercato del Milan dovranno essere ben ponderate, tenendo conto della presenza di un creditore con cui sono stati presi specifici accordi.
Servirà generare un flusso di cassa indipendente dalla vendita dei giocatori.
Bisognerà aumentare il fatturato sensibilmente, sia tornando in Champions League e sia sfruttando quei mercati asiatici in cui il brand milanista è forte.
Soprattutto la Cina, dove ci sono tanti milioni di simpatizzanti e molte opportunità commerciali.
La dirigenza sembra avere le idee chiare sulla propria strategia, però sono tutti curiosi di attendere i fatti.

 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Serie A   Milan   Sampdoria
    Sampdoria-Milan, Montella: "Noi forti quasi come il Napoli"
    Sampdoria-Milan, Montella: "Noi forti quasi come il Napoli"
    Il tecnico rossonero parla alla vigilia del match con i blucerchiati
    Serie A   Milan   Lazio
    Lazio-Milan, Montella: "Non mi sono piaciuto, bisogna crescere"
    Lazio-Milan, Montella: "Non mi sono piaciuto, bisogna crescere"
    Il tecnico ha commentato la pesante sconfitta odierna
    Serie A   Lazio   Milan
    Serie A, Lazio-Milan 4-1: super Immobile, disfatta Montella
    Serie A, Lazio-Milan 4-1: super Immobile, disfatta Montella
    Tripletta dell'attaccante, poker completato da Luis Alberto. Montolivo non basta tra i rossoneri
    Serie A   Milan   Crotone
    Crotone-Milan, Montella: "Non mi aspettavo un Kessie così forte"
    Crotone-Milan, Montella: "Non mi aspettavo un Kessie così forte"
    Il tecnico dei rossoneri ha parlato del match contro i calabresi
    Serie A   Milan   Roma
    Milan, Tavecchio: "Pallotta? Conti nella norma. Bonucci e Biglia..."
    Milan, Tavecchio: "Pallotta? Conti nella norma. Bonucci e Biglia..."
    Il numero uno della Figc ha commentato le ultime indiscrezioni che hanno colpito i rossoneri
    Serie A   Milan   Roma
    Milan, Fassone vs Pallotta: "Sbalordito! Critiche fastidiose. Roma..."
    Milan, Fassone vs Pallotta: "Sbalordito! Critiche fastidiose. Roma..."
    L'amministratore delegato dei rossoneri risponde punto per punto alle accuse del Presidente giallorosso
    Serie A   Milan  
    Milan, Bonucci: "Giusto lasciare la Juventus. Nesta il mio idolo"
    Milan, Bonucci: "Giusto lasciare la Juventus. Nesta il mio idolo"
    Il nuovo difensore rossonero: "A Torino si era affievolito il legame"