Breaking News
© Getty Images

Lazio, conferenza Tare: "Certi titoli non fanno bene. Leitner? Anche gli sconosciuti..."

I dirigenti biancocelesti hanno affrontato anche il tema della voce su Lotito circolata ieri

CALCIOMERCATO LAZIO CONFERENZA TARE DIACONALE LEITNER / ROMA - Nella giornata di ieri è approdato in casa Lazio Moritz Leitner, che quest'oggi non era presenta in conferenza stampa perché il club ha preferito aggregarlo al gruppo di Inzaghi a Marienfeld.
Non essendoci il diretto interessato, l'ordine del giorno della conferenza odierna non è di certo il mercato, bensì un'indiscrezione circolata ieri, riguardante il presidente Lotito e lo stesso Leitner. 

Il primo a prendere la parola è Diaconale, responsabile della comunicazione: "La notizia pubblicata ieri non è sconvolgente ma ha a che fare col pregiudizio secondo il quale con la Lazio si possa fare di tutto.
C'è un limite preciso tra critica e diffamazione, sancito dalla legge.
Vogliamo rispettare tutti e pretendiamo rispetto.
Le notizie fasulle danneggiano il presidente, la società e la squadra.
L'incidente della bresaola non è mai esistito".

SICUREZZA STADIO - "La società è per la legalità e la sicurezza.
Le nuove forme adottate servono a questo e non sono invasive.
In un periodo come questo, con la minaccia terroristica, più sicurezza va a beneficio di chi frequenta lo stadio.
Occorre però fare in modo che queste misure assicurino l'accesso dei tifosi allo stadio.
In passato c'è stata qualche difficoltà.
Da romano poi, non penso sia giusto che solo Roma abbia questo trattatmento".

BARRIERE - "Sono state una decisione dell'autorità, la polizia e non credo si possa tornare indietro".

Prende la parola Igli Tare: "La presentazione a Roma servirà a conoscere le caratteristiche del giocatore.
Non fa bene però leggere su un quotidiano 'Pronti e via?', una volta acquistato un giocatore.
Si giudica col tempo e non è mai stato presentato come il grande acquisto del emrcato.
Ha però caratteristiche di cui la squadra ha bisogno".

CANDREVA - "Leitner non c'entra con Candreva.
Sono giocatori diversi.
Facciamo le scelte in base a ciò che serve alla squadra.
Il bello del calcio è che anche gli sconosciuti possono diventare importanti".

MERCATO - "Bastos e Ntep sono due nomi da Lazio.
E' stato offerto il rinnovo a Keita.
In questa sessione arriveranno un centrale e un esterno attacco".

L.I.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Mercato   Lazio  
    Calciomercato, la Lazio pesca tra gli svincolati: ma conviene?
    Calciomercato, la Lazio pesca tra gli svincolati: ma conviene?
    I precedenti in Serie A e non solo: da Saha a Felipe quando l'emergenza costringe all''affare'
    Mercato   Napoli   Lazio
    Calciomercato Napoli, gli osservati speciali contro la Lazio
    Calciomercato Napoli, gli osservati speciali contro la Lazio
    Da Milinkovic-Savic a Murgia, passando per Luis Alberto: Giuntoli attento
    Mercato   Juventus   Lazio
    Juventus, Inzaghi vola: le 5 qualità che hanno stregato i bianconeri
    Juventus, Inzaghi vola: le 5 qualità che hanno stregato i bianconeri
    Marotta e paratici puntano il tecnico della Lazio per il dopo Allegri
    Mercato   Lazio   Napoli
    Calciomercato Lazio, Milinkovic-Napoli: c'è la conferma
    Calciomercato Lazio, Milinkovic-Napoli: c'è la conferma
    Mateja Kezman, procuratore del centrocampista serba, sull'interesse degli azzurri per il suo assistito
    Mercato   Juventus   Lazio
    Calciomercato Juventus, Inzaghi: "La Lazio è la squadra del mio cuore"
    Calciomercato Juventus, Inzaghi: "La Lazio è la squadra del mio cuore"
    Il tecnico biancoceleste sull'interesse dei bianconeri per il dopo Allegri
    Mercato   Lazio   Juventus
    Calciomercato Lazio, Tare: "Inzaghi e de Vrij? Siamo ottimisti"
    Calciomercato Lazio, Tare: "Inzaghi e de Vrij? Siamo ottimisti"
    Il ds biancoceleste smonta le voci sul tecnico e sul difensore
    Mercato   Lazio  
    Calciomercato Lazio, incontro decisivo per il rinnovo de Vrij
    Calciomercato Lazio, incontro decisivo per il rinnovo de Vrij
    Il vertice finale tra le parti, dopo le basi gettate in Olanda, è previsto a Roma