Breaking News
© Getty Images

Calciomercato, da Zanetti a Totti: i 'vecchietti terribili' non mollano la Serie A

Rinnovi di contratto: quando la carta d'identità lascia il posto alla classe

CALCIOMERCATO TOTTI ZANETTI SERIE A VECCHIETTI / ROMA - Il livellamento verso il basso della Serie A sta portando anche alcuni frutti insperati, come la possibilità di dare più spazio ai giovani.
Ma non molti 'vecchietti terribili' non lasciano, anzi raddoppiano rinnovando il contratto.
Giocatori che, grazie all'esperienza e alla classe sopperiscono alle differenze con i colleghi più giovani.

LE BANDIERE CHE NON SI AMMAINANO - La notizia del giorno è senza dubbio il rinnovo di Javier Zanetti.
Il capitano dell'Inter ha prolungato di un anno nonostante ad agosto compia 40 anni ed il brutto infortunio patito a fine campionato che lo porterà a rientrare tra diversi mesi.
Sempre in casa Inter dovrebbe continuare la storia d'amore con Walter Samuel, classe 1978, che vuole essere una pedina importante dello scacchiere di Walter Mazzarri.
Trasferiamoci in Friuli dove all'Udinese Antonio Di Natale ha giurato amore fino al 2015, quando compirà 37 anni.
Si sa, i portieri hanno una carriera lunga e Gianluigi Buffon e Morgan De Sanctis (rispettivamente 35 e 36 anni) hanno infatti prolungato per altre due stagioni con le maglie di Juventus e Napoli, così come Cristian Abbiati che difenderà i pali del Milan fino al 2014.
A Roma, sponda giallorossa, Francesco Totti a 37 anni spinge per legarsi alla Roma fino al 2016.
In casa Lazio, invece, Giuseppe Biava resterà fino al 2014 ed è in studio un rinnovo anche per Miroslav Klose.

IN PROVINCIA - Non sono solo i grandi nomi a fare sensazione.
A Verona sponda Chievo, Sergio Pellissier e Luciano sono pronti a prolungare il matrimonio gialloblu di un anno.
Capitani immarcescibili anche Marco Rossi (Genoa) e Daniele Conti, che non hanno nessuna intenzione di abdicare al Cagliari, come Bellini a Bergamo e Legrottaglie a Catania.

ARRIVEDERCI E GRAZIE - Ci sono poi le storie d'amore che inevitabilmente terminano.
Era successo lo scorso anno ad Alessandro Del Piero e Gennaro Gattuso.
Quest'anno è il turno di Massimo Ambrosini, scaricato dal Milan (così come Mario Yepes), e Simone Perrotta che darà l'addio alla sua amata Roma.
Dejan Stankovic, eroe del 'Triplete' nerazzurro, dovrebbe rescindere il contratto con la società meneghina.
In casa Fiorentina si è consumato l'addio di Luca Toni, nonostante una buona stagione. 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Notizie   Juventus  
    Juventus, Benatia: "Siamo più forti dello scorso anno"
    Juventus, Benatia: "Siamo più forti dello scorso anno"
    Il centrale marocchino ha aggiunto: "Possiamo ancora prendere la testa del girone di Champions"
    Notizie   Inter  
    Inter, Wanda Nara: "Icardi sogna il 'triplete'. La clausola..."
    Inter, Wanda Nara: "Icardi sogna il 'triplete'. La clausola..."
    La procuratrice argentina ha parlato del futuro del bomber nerazzurro
    Notizie   Juventus  
    Juventus, UFFICIALE: Agnelli inibito per un anno!
    Juventus, UFFICIALE: Agnelli inibito per un anno!
    Al club bianconero anche un'ammenda pari a 300mila euro
    Notizie   Napoli  
    Napoli-Feyenoord, Sarri: "Ounas, bella rottura. Reina non è parac..."
    Napoli-Feyenoord, Sarri: "Ounas, bella rottura. Reina non è parac..."
    Il tecnico alla vigilia della sfida di Champions risponde alle domande dei giornalisti
    Notizie   Milan  
    Milan, difesa da incubo: le statistiche di Montella
    Milan, difesa da incubo: le statistiche di Montella
    Una analisi sulle esperienze con Roma, Catania, Sampdoria e Fiorentina
    Notizie   Napoli  
    VIDEO - Napoli, Mariani: "Milik? Gli è cascato il mondo addosso"
    VIDEO - Napoli, Mariani: "Milik? Gli è cascato il mondo addosso"
    Non solo l'attaccante azzurro, previsto anche l'intervento di Tumminello
    Notizie   Fiorentina   Atalanta
    Fiorentina-Atalanta, Freitas attacca: "Siamo stati danneggiati"
    Fiorentina-Atalanta, Freitas attacca: "Siamo stati danneggiati"
    Il Ds viola: "C'erano due rigori per noi e non quello assegnato ai bergamaschi"