• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > FOTO E VIDEO CM.IT - Inter, Gabigol: "Ho scelto il club più grande d'Italia"

FOTO E VIDEO CM.IT - Inter, Gabigol: "Ho scelto il club più grande d'Italia"

Il brasiliano parla per la prima volta in conferenza stampa


1 di 2
Gabigol (calciomercato.it)
Gabigol (Calciomercato.it)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

22/09/2016 18:16

INTER PRESENTAZIONE GABIGOL LIVE / MILANO - E' il giorno di Gabigol: l'Inter presenta in conferenza stampa il giovane attaccante brasiliano arrivato negli ultimi giorni di campagna trasferimenti e ora pronto a debuttare come raccontano le news Inter: Calciomercato.it segue in diretta la presentazione di Gabigol

ORE 16.30 - Ritardo nella tabella di marcia: la conferenza di presentazione di Gabigol, prevista per le 16, ancora deve iniziare. 

ORE 16.37 - Ha inizio la presentazione, Gabigol è accompagnato dal direttore sportivo Ausilio e da Tronchetti Provera. 

GABIGOL - "Sono molto contento di essere qui, è un giorno speciale, mi fa piacere essere parte della storia di questa società. Ringrazio gli amici, la mia famiglia, grazie a tutti. Forza Inter". 

AUSILIO - "Era una promessa fatta al dottor Tronchetti Provera, mi disse di fare una buona squadra, buoni giocatori ma soprattutto di individuare un giocatore che potesse rappresentare il sogno della nuova Inter: con Gabriel avremo questa possibilità. Ora sta a lui, ma è un ragazzo serio, di talento, umile. Era il sogno di altre società, ma siamo riusciti a far sì che questa cosa diventasse realtà". 

GABIGOL SU RONALDO - "Non mi piacciono i paragoni e voglio fare la storia di questa società". 

GABIGOL SU AMBIENTAMENTO - "L'Inter è sempre stata la mia prima opzione anche se avevo altre offerte (tra le quali la Juventus, ndr). Mi ha convinto il progetto, la rosa, lo staff tecnico. E' importante per me imparare e fare di tutto per aiutare i miei compagni e dare il massimo per vincere sia in Serie A che le altre competizioni". 

PREPARAZIONE FISICA - "Per me è un cambiamento importante ma ho la mia famiglia, i miei amici. Nonostante sia un ragazzo ho bisogno dei miei tempi e per questo ho un fisioterapeuta che mi segue. L'Inter mi ha dato il tempo di riposare, quindi sono in forma e sono focalizzato sull'avvenire". 

BRASILIANO ALL'INTER - "Era un'altra era, quei calciatori esprimevano la voglia di lottare fino alla fine. Questo voglio farlo anche io ma non sono il calciatore principale della squadra, sono solo uno dei tanti". 

POSIZIONE - "Coutinho mi ha parlato molto dell'Inter, ho avuto buone referenze. Mi fa piacere che Ronaldo mi ha augurato buona fortuna. Posso giocare in qualsiasi maniera, dipende dall'allenatore: voglio aiutare la squadra e sono ansioso di esordire". 

DE BOER - "Ho avuto un contatto per telefono ed è stato importante. La squadra sta giocando bene ed è importante che si continui così non dove io possa giocare". 

CINA - "Ho avuto un'offerta dalla Cina, era economicamente molto importante, ma sono in una grande squadra". 

TIFOSI - "Prometto grande garra, grande impegno. E' importante che i nostri tifosi ci sostengano sempre". 

SERIE A - "E' un'impressione molto buona, è molto differente dal Brasile. E' un campionato molto più tattico, più di contatto: ci sono tante buone squadre, ma noi siamo una grande squadra. Ci saranno grandi partite e noi siamo molto concentrati". 

BOLOGNA - "Mi sono allenato molto, c'è stato un periodo di riposo. Ma sono pronto per la partita".  

ICARDI - "L'Inter ha tantissimi grandi attaccanti. Icardi è un idolo, l'ho sempre seguito, segna sempre. L'importante è dare un grande contributo alla squadra". 

ALTRE OFFERTE- "L'Inter è sempre stata la mia prima opzione, anche per l'affetto dimostrato fin dall'inizio. Avevo offerte da squadre inglesi e spagnole, ma con tutto il rispetto credo di essere arrivato nella squadra più grande in Italia".

dall'inviato Andrea Della Sala

 




Commenta con Facebook