• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > Genoa-Fiorentina, Paulo Sousa: "Uniti possiamo fare cose importanti. Domani out Vecino"

Genoa-Fiorentina, Paulo Sousa: "Uniti possiamo fare cose importanti. Domani out Vecino"

Il tecnico viola ha parlato anche dei nuovi e di Babacar


Paulo Sousa ©Getty Images

10/09/2016 14:39

GENOA FIORENTINA PAULO SOUSA CONFERENZA STAMPA / FIRENZE - Nell'odierna conferenza stampa alla vigilia di Genoa-Fiorentina, Paulo Sousa ha parlato degli obiettivi che intende centrare quest'anno: "Alcune squadre sono più competitive di noi, ma anche noi vogliamo esserlo, questo è il nostro obiettivo".

"La cessione di Alonso? La società deve prendere le sue decisioni, ho sempre fatto le mie analisi sui giocatori. Il direttore mi ha spiegato che non è stato possibile prendere tutti i giocatori che avremmo voluto. Corvino mi ha detto che non poteva rifiutare la proposta del Chelsea per lui. Dobbiamo far sì che queste decisioni diano il meglio per la Fiorentina". 

"Corvino è sempre stato chiaro con me - ha proseguito il tecnico - Io cercherò di migliorare i nuovi arrivati affinché sia disponibile per la squadra. Bernardeschi? Deve prima pensare alla squadra e lo ha sempre fatto. Deve migliorare spalle alla porta, mentre quando ha la porta di fronte è molto forte. L'ho chiamato al termine dell’Europeo per fargli capire quanto è importante il suo ruolo. Ha fatto bene l'anno scorso, spero faccia bene anche in questa stagione".

Poi il discorso si è spostato sulla gara di domani: "Per il Genoa sono tutti recuperati ad eccezione di Vecino. Carlos Sanchez sta bene nonostante il lungo viaggio, anche gli altri ci possono dare un contributo importante per cercare di vincere una partita difficile. Stiamo crescendo e con partite come quella di domani la squadra arriverà al massimo. Maxi Olivera? Non ho potuto valutarlo causa il tempo ristretto. Corvino mi ha sempre chiesto il parere sui giocatori, sta a me, come ho già detto, integrare, i nuovi. Zarate? Mentalmente ha qualche difficoltà. Sta passando un momento complicato. L'importante è che si focalizzi sul gioco. Salcedo può giocare sia nel mezzo che laterale. E' migliorato, è un ragazzo attento e disponibile ad apprendere. Credo che tutti siano pronto per aiutarci. Babacar? Si sta allenando ad altissimo livello. Così facendo avrà tanto spazio in stagione. Abbiamo lavorato sulle due punte. Vedremo se domani presseremo alti o no, voglio mettere questo dubbio al mio collega (Juric, ndr)".

"Il Genoa? Occupa gli spazi in maniera simile a noi, anche se con giocatori diversi - ha spiegato Sosua -  E' una squadra che sa giocare. quando un allenatore spende molto tempo sulle dinamiche offensive mi rende felice. Penso che sarà una partita molto bella e intensa".

Conclusione dedicata ad un messaggio di vicinanza alla dirigenza: "Andrea Della Valle è una persona di molto cuore. Il cuore, lui, lo merita, non lo deve impaurire. Noi dobbiamo rappresentare Firenze e la Fiorentina. Per questo dico che dobbiamo avere ambizioni e non limiti. Quando manca una delle parti siamo più fragili, per questo dico che con l'unità possiamo raggiungere obiettivi importanti".

D.G.




Commenta con Facebook