• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Euro 2016 > Calciomercato, da Bonucci a Payet: gioielli in vetrina ad Euro 2016

Calciomercato, da Bonucci a Payet: gioielli in vetrina ad Euro 2016

Dopo la prima settimana degli Europei ecco i calciatori che si sono messi in evidenza


Talenti in mostra ad Euro 2016 ©Getty Images
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

18/06/2016 10:00

CALCIOMERCATO BONUCCI PAYET HAMSIK EURO 2016 / ROMA - Gioielli in vetrina ad Euro 2016: nella prima settimana di partite sono tanti i calciatori che si sono messi in evidenza nella rassegna continentale e, ovviamente, non mancano i nomi in ottica calciomercato. Dall'italiano Bonucci all'eroe di Francia Payet, vediamo i cinque giocatori che hanno meglio impressionato fin qui ad Euro 2016. 

Da Payet a Krychowiak: gol e talento a Euro 2016

Due gol, sei punti e una nazione ai suoi piedi: Dimitri Payet, 29 anni, centrocampista del West Ham, ha deciso di aspettare gli Europei in casa per esplodere definitivamente. Splendida la rete all'esordio contro la Romania che ha permesso alla formazione di Deschamps di uscire da una situazione difficile e cominciare la rassegna continentale nel migliore dei modi. Payet si è poi ripetuto anche contro l'Albania firmando in pieno recupero il gol del 2-0. Inevitabile dopo prestazioni del genere accendere l'interesse delle big: Atletico e Real Madrid sono pronte al derby per il talento di Saint-Pierre e anche il Barcellona ci sta facendo un pensierino. 

Nessun gol ma tanta sostanza per Grzegorz Krychowiak, 26enne centrocampista del Siviglia: c'è anche il suo piede nell'ottima prestazione fatta dalla Polonia contro i campioni del mondo della Germania. Buona prestanza fisica, abile nei colpi di testa, Krychowiak è il classico mediano da piazzare davanti alla difesa per interrompere le manovre degli avversari e trasformare da difensiva ad offensiva un'azione. Il suo nome circola già da più come obiettivo della Juventus e si era parlato anche di Milan quando Emery era tra i candidati alla panchina rossonera. Il centrocampista polacco piace anche al Barcellona.

Euro 2016, brilla anche la Serie A con Bonucci ed Hamsik

Avviciniamoci all'Italia: Shkrodan Mustafi ha giocato in Serie A con la maglia della Sampdoria prima di trasferirsi al Valencia nell'estate 2014 da campione del mondo. In questi Europei ha bagnato l'esordio con un gol, quello che ha permesso alla Germania di passare in vantaggio contro l'Ucraina, partita poi terminata 2-0. In panchina nel match contro la Polonia, per lui si prospetta un'estate post Euro 2016 bollente: soltanto in Italia lo seguono Juventus, Inter, Napoli e Roma e anche il Milan ha messo gli occhi su di Mustafi. La valutazione pre-Europeo era di 15 milioni di euro, ma se offrirà altre prestazioni come quella del debutto la cifra è destinata a lievitare. 

Ed eccoci a due calciatori 'italiani' o giù di lì: Leonardo Bonucci e Marek Hamsik. Il capitano del Napoli sta diventando l'autentico trascinatore della Slovacchia: contro la Russia il numero 17 azzurro ha prima fornito un delizioso assist per il vantaggio firmato da Weiss poi ha tirato fuori dal cilindro un vero e proprio capolavoro per il raddoppio della sua slovacchia. Il ct Kozak dopo il match ha chiesto per lui "una big" ma 'marekiaro' non ha alcuna intenzione di lasciare Napoli, come spiegato dallo stesso agente di Hamsik

Infine, Bonucci: il difensore della Juventus ha alzato il muro contro gli avanti del Belgio, facendosi apprezzare anche come regista difensivo (suo il lancio per Giaccherini in occasione dell'1-0). Proprio Antonio Conte lo vorrebbe con sé al Chelsea e sempre in Inghilterra Guardiola e Mourinho lo porterebbero volentieri a Manchester: la Juventus però non ha alcuna intenzione di privarsi del proprio baluardo.




Commenta con Facebook