• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > > Calciomercato Serie B, da Juric a Oddo: il valzer delle panchine ha inizio

Calciomercato Serie B, da Juric a Oddo: il valzer delle panchine ha inizio

Gli allenatori indiziati di un cambio di maglia sono molti nel campionato che si sta chiudendo


Massimo Oddo ©Getty Images

29/05/2016 19:30

CALCIOMERCATO SERIE B JURIC ODDO ALLENATORI VALZER / ROMA - La situazione allenatori nella Serie B che si sta concludendo subirà grandi variazioni in estate. Partiamo dalle squadre certe della promozione in Serie A: Cagliari e Crotone. Massimo Rastelli spera nella conferma da parte dei sardi, ma su di lui aleggia lo spettro di Gasperini, che ha chiuso col Genoa e potrebbe ritrovare Capozucca. Genoa che sta facendo una corte serrata a Juric, artefice del miracolo Crotone. I calabresi, quasi rassegnati a perderlo, pensano a De Zerbi o Lerda per sostituirlo, ma affascina anche Oddo.

Veniamo così alle squadre arrivate ai playoff: proprio il Pescara spera di trattenere Oddo, mentre il Trapani saluterà quasi certamente Serse Cosmi, che è in scadenza contrattuale e deciderà da sé il proprio futuro. A Bari Camplone sembra indirizzato verso il Chievo, ma un altro ex allenatore biancorosso, Davide Nicola, appare in vantaggio per sostituire Maran. A Cesena Drago ha una clausola per liberarsi e trovare una nuova sistemazione, ma ha espresso a mezzo stampa la volontà di proseguire il rapporto coi bianconeri. Tra Baroni e il Novara si deciderà solo in seguito all'esito dei playoff.

C'è poi un'altra suggestione forte per la serie cadetta: Simone Inzaghi sulla panchina della Salernitana, al posto di Menichini. Ma tutto dipenderà dall'esito dei play-out contro il Lanciano di Maragliulo, a sua volta incerto come non mai della panchina su cui sederà a settembre. Perché in Serie B non c'è mai niente di scontato.

M.T.

 




Commenta con Facebook