• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan-Torino, Galliani: "Molti scontri diretti: la classifica potrebbe accorciarsi"

Milan-Torino, Galliani: "Molti scontri diretti: la classifica potrebbe accorciarsi"

L'ad rossonero ha commentato la vittoria sui granata per 1-0


Adriano Galliani ©Getty Images

27/02/2016 23:29

MILAN TORINO GALLIANI POSTGARA / MILANO - Dopo aver parlato nel pregara, Adriano Galliani, ad del Milan, ha preso la parola anche al termine del match col Torino: “La squadra è squadra, devo farle i complimenti perché lottano sempre e giocano con grinta e determinazione. Mihajlovic sta trasmettendo il suo carattere - ha dichiarato a 'Milan Channel' - Crescita nel girone di ritorno? Abbiamo subito finora solo 5 gol, mentre all’andata erano 13. Comunque pensiamo ad una partita alla volta e cerchiamo di fare più punti possibili. In questo week-end la classifica dovrebbe accorciarsi visto che ci sono scontri diretti importanti, vediamo come andrà. Berlusconi? Ha da sempre il Milan nel cuore".

ZAPATA - "I problemi personali vengono fuori più in campo che fuori dal campo. Nell’arco di una stagione ci sono giocatori che fanno meglio o peggio, c’è chi ha problemi e chi non ne ha. Zapata sta facendo benissimo ora, così come Alex e Abate che sto vedendo benissimo. La squadra ha grande gamba e combatte sempre anche quando le cose vanno male".

PROSSIMI MATCH - "Il mister e il suo staff sono una cosa sola. Il risultato finale arriva da un lavoro di squadra e in questo senso il lavoro sta andando bene. Per i prossimi match non faccio tabelle, pensiamo ad una partita alla volta. Se ho voglia di andare in finale di Coppa Italia? Secondo lei…?”.

EL SHAARAWY - “Il giocatore mi ha detto che non era felice e mi aveva chiesto di andare a giocare perché il Monaco non lo avrebbe più fatto giocare nemmeno un minuto. L’unica squadra importante che lo voleva era la Roma, Stephan ha dato il gradimento alla destinazione e quindi credo sia stata una buona operazione per tutti. Sarà contento anche Conte per la Nazionale”.

D.G.




Commenta con Facebook