• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > > Serie A, Lippi: "Juve, ma quale crisi! Garcia dia spazio a Totti"

Serie A, Lippi: "Juve, ma quale crisi! Garcia dia spazio a Totti"

L'allenatore disegna la griglia Scudetto: "Inter e Milan in seconda fila"


Marcello Lippi ©Getty Images
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

09/09/2015 07:50

SERIE A INTERVISTA MARCELLO LIPPI LA GAZZETTA DELLO SPORT / MILANO - L'edizione odierna de 'La Gazzetta dello Sport' propone in apertura di giornale una lunga intervista a Marcello Lippi sulle ultime news Serie A, con uno sguardo anche al recente calciomercato estivo.

LA JUVENTUS - "Chi pensa a una Juve appagata o in crisi commette un errore clamoroso. Lotterà fino all’ultimo per vincere il quinto scudetto consecutivo. Alcune partenze sono state pesanti, ma Tevez voleva tornare al Boca e Pirlo aveva capito che quest'anno avrebbe giocato meno. Andrea sarà una pedina importante per l'Italia all'Europeo. I risultati delle prime due partite non vanno presi sul serio. La Juventus è forte"

LA ROMA - "Juve in pole position con la Roma quasi alla pari. La società giallorossa ha piazzato due-tre colpi importanti. Dzeko è la prima punta che serviva. E Digne, che personalità! Totti? Un tasto delicato: può ancora cambiare una partita con uno dei suoi colpi, ma lui e Garcia devono instaurare un rapporto chiaro. Totti non può giocare sempre, ma non può neppure saltare 4-5 partite di fila. La Roma gli deve garantire spazio".

L'INTER E IL MILAN - "Dopo quello che hanno speso, le milanesi sono per forza in seconda fila. Il derby forse arriva troppo presto, ma la squadra ancora da costruire può diventare un buon alibi in caso di sconfitta. Mi piace da impazzire Perisic. Jovetic è un grande talento, ma nel City ha fatto la comparsa. Ho fiducia in Mihajlovic, è uno puro e vero. Nella squadra rossonera non vedo punti deboli. Balotelli? No, niente incognita. Mario riuscirà a vincere questa battaglia perché uno così deve stare tra i protagonisti del calcio italiano".

NAPOLI - "Quando ero sulla panchina partenopea, partii peggio di Sarri ma poi arrivai in Uefa. Sarri darà alla squadra l'equilibrio che mancava con Benitez. Farà bene".

LAZIO - "Aveva scommesso forte su Supercoppa e preliminare di Champions. E' andata male ma Pioli mi piace e troverà le contromosse. Sarà fondamentale risolvere velocemente la questione legata al contratto di Biglia. Ho la sensazione che questa storia crei disturbo. Poi c’è il mistero Felipe Anderson: nel campionato scorso saltava tutti, oggi fatica a dribblare un avversario".

FIORENTINA - "Paulo Sousa ha il vantaggio di poter sfruttare il lavoro dei tre anni di Montella. Faccio un tifo indiavolato per Pepito Rossi".

 




Commenta con Facebook